L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The L Word: Generation Q – Shane, Bette e Alice nella prima clip

The L Word: Generation Q – Shane, Bette e Alice nella prima clip

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Il terzo trailer di The L Word: Generation Q

A pochi giorni dal debutto, Showtime ha pubblicato la prima clip di The L Word: Generation Q, il revival di The L Word che riporterà in scena alcuni personaggi “storici” al fianco di un nuovo cast.

La clip in questione è dedicata proprio a tre co-protagoniste della serie originale, Bette Porter (Jennifer Beals), Shane McCutcheon (Katherine Moennig) e Alice Pieszecki (Leisha Hailey). Ritrovatesi per un brunch, le amiche parlano del ritorno di Shane a Los Angeles, dopo aver venduto il suo salone di Parigi e quello di New York. Alice, intanto, sta cercando di adattarsi al fatto che la sua ragazza abbia dei figli.

Potrete vedere il filmato qui di seguito, ma prima vi ricordo che la premiere di The L Word: Generation Q andrà in onda il prossimo 8 dicembre sul canale americano.

La clip

GUARDA ANCHE:

Una featurette sottolinea il coraggio di The L Word: Generation Q

Il trailer di The L Word: Generation Q

Il primo teaser di The L Word: Generation Q

Il primo poster di The L Word: Generation Q

La sinossi ufficiale

In questo sequel, Jennifer Beals, Katherine Moennig e Leisha Hailey torneranno nei rispettivi ruoli al fianco di una nuova generazione di personaggi LGBTQIA, eterogenei e padroni di sé. Insieme, vivranno l’amore, le pene affettive, il sesso, gli ostacoli e il successo a Los Angeles.

Le autrici

Marja-Lewis Ryan (The Four-Faced Liar) è la showrunner, mentre Ilene Chaiken – creatrice di The L Word, ora impegnata come showrunner di Empire – è coinvolta in veste di produttrice esecutiva. Alla regia del pilot c’è Steph Green (The Americans). The L Word: Generation Q sarà composta da otto episodi.

Una serie innovativa

The L Word fu creata da Ilene Chaiken e andò in onda per sei stagioni sulla nota rete via cavo, dal 2004 al 2009. La trama della serie originale ruotava attorno a un gruppo di amiche lesbiche nella città di Los Angeles, e lo show è stato davvero pionieristico nella rappresentazione dei personaggi LGBT sul piccolo schermo, mettendo in scena storie di amore, sesso, arte, lavoro e amicizia tra donne omosessuali e queer.

Fonte: Showtime

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Love, Death + Robots – Volume 2: il nuovo red band trailer della serie Netflix 10 Maggio 2021 - 21:00

La serie antologica animata di David Fincher e Tim Miller tornerà con otto nuovi episodi il 14 maggio

Videogames News: Il Futuro di Google Stadia, I Problemi di Returnal, Xbox in Perdita 10 Maggio 2021 - 20:35

Ecco come ogni settimana la nostra rubrica riguardante tutte le più interessanti notizie in arrivo dal mondo dei videogiochi!

Solos: Dal 25 giugno su Prime Video la serie antologica Amazon Original 10 Maggio 2021 - 20:15

In Italia arriverà il 25 giugno su Prime Video: Solos la serie antologica Amazon Original creata da David Weil, con Anne Hathaway e Helen Mirren

Anna di Niccolò Ammaniti e il coraggio di una TV che da noi non fa nessuno 10 Maggio 2021 - 11:15

Una miniserie potente, coraggiosa e, come ogni storia di Ammaniti, in grado di prenderti il cuore e portatelo via.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).