L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Irishman sarebbe stato meglio come miniserie? Scorsese dice no!

The Irishman sarebbe stato meglio come miniserie? Scorsese dice no!

Di Marco Triolo

Martin Scorsese non è assolutamente d’accordo con chi sostiene che The Irishman avrebbe funzionato meglio come miniserie. Un’opinione espressa di recente dal giornalista Alexander Denerfors, che ha scatenato reazioni molto forti. Ma che indubbiamente sarà condivisa da chi, quando accende la smart TV, su Netflix non va a certo a cercare un film di 3 ore e mezza.

Eppure, Scorsese non ci sta. E argomenta molto bene la sua posizione, spiegando che il suo film si basa proprio sull’accumulo di dettagli. Ecco che cosa ha detto parlando con Entertainment Weekly:

Ho visto qualcuno menzionare che “questa è una storia lunga, si sarebbe potuta raccontare in due stagioni”. Assolutamente no. Non ci ho nemmeno mai pensato. Perché il punto di questo film è l’accumulo dei dettagli.

Ricordiamo che Martin Scorsese non è estraneo al mondo della televisione, avendo prodotto Boardwalk Empire e la (purtroppo) fallimentare Vinyl (i cui temi l’autore toccherà di nuovo in un documentario). Dunque il regista non sta snobbando il mezzo televisivo come fatto nel caso delle polemiche sui film Marvel. Anzi:

Una serie può essere grandiosa, fantastica, ti permette di sviluppare personaggi e trame e ricreare interi mondi. Ma non era un formato giusto per questo progetto.

Da qui in poi SPOILER sul finale del film…

In particolare, Scorsese si riferisce agli ultimi 20 minuti di The Irishman, dove un anziano Frank Sheeran (Robert De Niro) è finalmente costretto a fare i conti con tutte le decisioni prese nel corso della sua vita e assiste alla devastazione che queste hanno creato nei suoi rapporti famigliari. L’impatto emotivo di quei minuti finali, secondo Scorsese, funziona solo se il film viene visto in un colpo solo, contando appunto sull’accumulo, non sulla serialità.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

In She-Hulk esploreremo il lato più soft di Daredevil 14 Agosto 2022 - 19:00

In She-Hulk, la serie Marvel in arrivo su Disney+ il 18 agosto, vedremo una versione più soft del Daredevil interpretato da Charlie Cox.

Three Thousand Years of Longing: nuovo, breve trailer per il film di George Miller 14 Agosto 2022 - 17:00

Il regista di Mad Max: Fury Road torna al cinema con una storia fantastica interpretata da Tilda Swinton e Idris Elba

District 10: Sharlto Copley promette le riprese tra un anno 14 Agosto 2022 - 15:00

Le riprese del sequel di District 9 potrebbero partire tra un anno, un anno e mezzo: lo rivela la star - e co-sceneggiatore - Sharlto Copley

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.