L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Irishman sarebbe stato meglio come miniserie? Scorsese dice no!

The Irishman sarebbe stato meglio come miniserie? Scorsese dice no!

Di Marco Triolo

Martin Scorsese non è assolutamente d’accordo con chi sostiene che The Irishman avrebbe funzionato meglio come miniserie. Un’opinione espressa di recente dal giornalista Alexander Denerfors, che ha scatenato reazioni molto forti. Ma che indubbiamente sarà condivisa da chi, quando accende la smart TV, su Netflix non va a certo a cercare un film di 3 ore e mezza.

Eppure, Scorsese non ci sta. E argomenta molto bene la sua posizione, spiegando che il suo film si basa proprio sull’accumulo di dettagli. Ecco che cosa ha detto parlando con Entertainment Weekly:

Ho visto qualcuno menzionare che “questa è una storia lunga, si sarebbe potuta raccontare in due stagioni”. Assolutamente no. Non ci ho nemmeno mai pensato. Perché il punto di questo film è l’accumulo dei dettagli.

Ricordiamo che Martin Scorsese non è estraneo al mondo della televisione, avendo prodotto Boardwalk Empire e la (purtroppo) fallimentare Vinyl (i cui temi l’autore toccherà di nuovo in un documentario). Dunque il regista non sta snobbando il mezzo televisivo come fatto nel caso delle polemiche sui film Marvel. Anzi:

Una serie può essere grandiosa, fantastica, ti permette di sviluppare personaggi e trame e ricreare interi mondi. Ma non era un formato giusto per questo progetto.

Da qui in poi SPOILER sul finale del film…

In particolare, Scorsese si riferisce agli ultimi 20 minuti di The Irishman, dove un anziano Frank Sheeran (Robert De Niro) è finalmente costretto a fare i conti con tutte le decisioni prese nel corso della sua vita e assiste alla devastazione che queste hanno creato nei suoi rapporti famigliari. L’impatto emotivo di quei minuti finali, secondo Scorsese, funziona solo se il film viene visto in un colpo solo, contando appunto sull’accumulo, non sulla serialità.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Birds of Prey – I personaggi principali ritratti nei character poster 6 Dicembre 2019 - 9:30

Da Harley Quinn a Roman Sionis, ecco i character poster di Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, appena presentato al CCXP di San Paolo.

L’ascesa di Skywalker – C’è anche Dark Rey nel nuovo spot 6 Dicembre 2019 - 8:30

Gli eroi della Resistenza uniscono le forze nel nuovo spot di Star Wars: L'ascesa di Skywalker, ma c'è spazio anche per Dark Rey.

HBO Max ordina la serie dramedy Generation prodotta da Lena Dunham 6 Dicembre 2019 - 2:07

La serie è co-creata dalla diciottenne Zelda Barnz!

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Walker Texas Ranger 4 Dicembre 2019 - 18:41

Come un recalcitrante Chuck Norris ha fatto la storia della TV con Walker Texas Ranger. Un calcio rotante dopo l'altro.

7 cose che forse non sapevate su Il grande sogno di Maya 4 Dicembre 2019 - 10:45

Sette curiosità su Il grande sogno di Maya: l'anime, il manga infinito (letteralmente) e la grande bontà d'animo della signora Tsukikage. Uh, guarda.

Fuga da Los Angeles (FantaDoc) 28 Novembre 2019 - 18:23

La storia di come e perché John Carpenter e Kurt Russell hanno rimesso in pista nel 1996 Snake/Jena Plissken. E di cosa è andato storto.