L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Honey Boy – Una featurette dedicata alla regia di Alma Har’el

Honey Boy – Una featurette dedicata alla regia di Alma Har’el

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Il secondo trailer di Honey Boy

Amazon Studios punta forte su Honey Boy per la prossima stagione dei premi, e la nuova featurette è dedicata alla regia di Alma Har’el, autrice di documentari, spot e video musicali che qui debutta nel cinema di finzione.

La cineasta spiega di aver voluto catturare il mondo cinematografico in cui Otis Lort – il personaggio immaginario attraverso cui Shia LaBeouf racconta la sua storia personale – è cresciuto, e quindi “i set che sono diventati il parco giochi della sua psiche”. L’attore viene trattato come una marionetta dall’industria in cui lavora (non a caso, Otis si ritrova spesso appeso ai fili), e Har’el paragona le storie di bambini a quella di Pinocchio. Ci sono molte scene di backstage che ci mostrano la regista al lavoro.

Potrete vedere la featurette qui di seguito, ma prima vi ricordo che il film ha vinto il Premio Speciale della Giuria allo scorso Sundance Film Festival. L’uscita americana su scala nazionale è prevista per domani, 6 dicembre.

La featurette

LEGGI ANCHE:

Il primo trailer di Honey Boy

Shia LaBeouf racconta che stava cadendo a pezzi quando scrisse Honey Boy

La sinossi ufficiale

Da una sceneggiatura di Shia LaBeouf, basata sulle sue esperienze personali, la premiata regista Alma Har’el (Bombay Beach, LoveTrue) dà vita alla tempestosa infanzia di un giovane attore e ai primi anni della sua vita adulta mentre lotta per riconciliarsi con suo padre e curarsi della propria salute mentale. Romanzandone l’ascesa al successo, e il successivo crollo nella riabilitazione, Har’el scrittura Noah Jupe (A Quiet Place) e Lucas Hedges (Boy Erased, Manchester by the Sea) nel ruolo di Otis Lort, navigando i diversi stadi di una carriera frenetica. LaBeouf affronta la sfida terapeutica di interpretare una versione di suo padre, ex clown di rodeo e criminale. La ballerina e cantante FKA twigs fa il suo debutto al cinema nel ruolo della vicina di Otis, spirito a lui affine che vive nella stessa casa-motel. Il primo film di finzione di Har’el è una collaborazione unica tra cineasta e soggetto, che esplora l’arte come medicina e l’immaginazione come speranza attraverso la vita di un talentuoso, traumatizzato performer che osa andare in cerca di se stesso.

Il cast

Oltre a LaBeouf, Noah Jupe, Lucas Hedges e RKA twigs, nel cast di Honey Boy figurano anche Natasha Lyonne, Maika Monroe, Clifton Collins Jr. Martin Starr, Byron Bowers, Laura San Giacomo e Mario Ponce.

Fonte: Amazon Studios

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Green Lantern: le riprese della serie HBO Max in aprile? 2 Marzo 2021 - 15:15

La serie di Marc Guggenheim e Seth Grahame-Smith potrebbe entrare in lavorazione prima del previsto

Thor: Love and Thunder – Foto e video dal set con Matt Damon, Sam Neill, Luke Hemsworth e [SPOILER] 2 Marzo 2021 - 14:30

Matt Damon, Sam Neill e Luke Hemsworth torneranno in Thor: Love and Thunder, dove metteranno in scena gli eventi di Ragnarok.

The Walking Dead: Michael James Shaw sarà Mercer nella stagione 11 2 Marzo 2021 - 13:30

L'interprete di Avengers: Endgame e Limitless sarà il capo dell'esercito del Commonwealth nella stagione finale della serie

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.