L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Weeds: in arrivo una serie sequel con Mary-Louise Parker

Weeds: in arrivo una serie sequel con Mary-Louise Parker

Di Marco Triolo

Starz ha messo in cantiere una serie sequel di Weeds, che, se approvata, vedrebbe anche il ritorno di Mary-Louise Parker sia come protagonista nel ruolo di Nancy Botwin, sia come produttrice esecutiva. Victoria Morrow, sceneggiatrice e co-produttrice esecutiva della serie originale, sta scrivendo il progetto. Jenji Kohan, creatrice della serie, attualmente non è coinvolta nel seguito. Lionsgate Television, che ha prodotto la serie originale, è anche dietro a questa nuova versione.

La nuova serie riprenderà il filo del discorso a dieci anni dagli eventi della serie originale, ritrovando la famiglia Botwin alle prese con la nuova era di legalizzazione della cannabis negli Stati Uniti.

Weeds è andata in onda dal 2005 al 2012 per otto stagioni e oltre cento episodi. La serie fu accolta molto positivamente dalla critica e ottenne una ventina di nomination agli Emmy Awards. Mary-Louise Parker vinse un Golden Globe Best come migliore attrice in una serie TV comedy.

“Siamo lieti di essere tornati in affari con la star e produttrice della serie Mary-Louise Parker per quello che abbiamo soprannominato Weeds 4.20“, ha dichiarato Jon Feltheimer, CEO di Lionsgate. Il progetto è definito “già attivamente in fase di sviluppo presso Starz”. Insomma, non si tratta solamente di un’idea ma di qualcosa di concreto. Non resta che attendere per scoprire se la rete, alla fine, approverà o meno la serie.

Cosa significa 4.20?

Il numero 420 è da tempo un nome in codice della marijuana in America. Nasce da un fatto avvenuto in California nel 1971, quando cinque studenti della San Rafael High School si diedero appuntamento alle 4:20 pomeridiane, all’uscita da scuola, per andare alla ricerca di una fantomatica piantagione di marijuana abbandonata nelle vicinanze di Point Reyes, a un’ora di macchina dalla scuola. La piantagione non venne mai alla luce, ma quella di trovarsi alle 4:20 ogni giorno divenne per i cinque una tradizione. Da allora il numero è diventato sinonimo della marijuana e il 20 aprile è stato eletto giornata nazionale della marijuana.

Fonte: Variety

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

10 anni di Game of Thrones 17 Aprile 2021 - 11:43

Esattamente 10 anni fa, nel lontano 17 aprile del 2011, su HBO andava in onda il primo episodio di Game of Thrones.

Mortal Kombat: una nuova clip mostra lo scontro tra Scorpion e Sub-Zero 17 Aprile 2021 - 11:00

È disponibile una nuova clip di Mortal Kombat e mostra lo scontro tra Sub-Zero (Joe Taslim) e Scorpion (Hiroyuki Sanada).

La telefonata su… Il mondo di Yor di Antonio Margheriti 17 Aprile 2021 - 10:00

Filippo e Marco della nostra redazione proseguono il loro viaggio alla (ri)scoperta dei film brutti (o presunti tali). Oggi è il turno de Il mondo di Yor, pellicola del 1983 diretta da Antonio Margheriti con lo pseudonimo di Anthony M. Dawson.

Il film di Gundam: la seconda (ma in realtà terza, e pure quarta) sortita live action del Mobile Suit Bianco 15 Aprile 2021 - 17:00

Storia breve di come un anime flop è diventato uno dei simboli pop più celebri del Giappone e un'industria pazzesca. E delle paure che un film hollywoodiano ora si porta dietro.

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.