L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Boys – “Nessuno è pronto per la stagione 2”, parola di Jack Quaid

The Boys – “Nessuno è pronto per la stagione 2”, parola di Jack Quaid

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Un giovane e terrificante Patriota nel teaser della seconda stagione

Il successo della prima stagione di The Boys ha alimentato le attese per la seconda, e Jack Quaid – alias Piccolo Hughie – ha parlato con ComicBook.com di quello che possiamo aspettarci dai nuovi episodi.

A quanto pare, la serie si spingerà molto “oltre”:

Oh, ragazzi, nessuno è pronto per la stagione 2, è completamente pazza. Diciamo così: le ambizioni sono molto più grandi. Penso che siamo riusciti a superare la stagione 1, per quanto riguarda i momenti folli che vi faranno dire “Ma che cavolo?”. In questa stagione ho fatto cose che non avevo mai fatto nella mia carriera, e probabilmente non le rifarò mai. C’è in particolare un momento… non posso rivelarlo, ma quando lo vedrete capirete di cosa sto parlando.

Stando alle parole dell’attore, la seconda stagione approfondirà tutti i personaggi:

Credo che siamo riusciti ad approfondire ogni singolo personaggio dello show. È più grande, ma anche anche più profonda con tutti. E credo sia questa la cosa importante della stagione 2: non che sia più grande e più ricca di combattimenti – anche se lo è – ma che vengano esplorati i personaggi per capire cosa li muove. E, dalla prospettiva di Hughie, approfondiamo molto questi aspetti. Quindi sì. Non vedo l’ora che la gente veda la stagione 2. Credo sia persino migliore della prima, a mio parere.

Più vasta e anche più profonda, insomma. Non a caso, i nuovi episodi espanderanno ulteriormente il mondo della serie, introducendo altri personaggi del fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson.

Vi terremo aggiornati.

La sinossi

Hughie (Jack Quaid, The Hunger Games) subisce una devastante perdita per mano dello spericolato A-Train. La sua sofferenza si trasforma in rabbia quando scopre che non esiste alcuna possibilità di ricorso legale per coloro che subiscono danni causati dai supereroi. Mentre cerca di riprendersi, Hughie incontra un misterioso agente, Billy Butcher (Karl Urban, Star Trek), che lo recluta per unirsi a lui nella ricerca di una giustizia che regoli il comportamento dei Supereroi, che non sono ciò che sembrano.

THE BOYS è una serie che mostra cosa succede quando i supereroi – che sono famosi come celebrità, influenti come politici e venerati come dei – abusano dei loro poteri. Al centro degli episodi la lotta tra la mancanza e l’eccesso di potere: i The Boys intraprendono infatti una ricerca eroica per smascherare la realtà riguardante i Seven e il Vought, conglomerato miliardario che gestisce i Seven stessi e il loro sporchi segreti.

The Boys

La squadra è composta da Billy Butcher (Karl Urban), il Francese (Tomer Capon), Latte Materno (Laz Alonso), la Femmina della Specie (Karen Fukuhara) e Piccolo Hughie (Jack Quaid).

The Seven

Il supergruppo dei Sette, parodia della Justice League, include Patriota (Antony Starr), Abisso (Chace Crawford), Queen Maeve (Dominique McElligott), A-Train (Jessie T. Usher), Black Noir (Nathan Mitchell), Translucent (Alex Hassell) e Starlight (Erin Moriarty).

Altri attori

Elisabeth Shue interpreta Madelyn Stillwell, mentre Simon Pegg è il padre di Piccolo Hughie: scelta sensata, dato che il volto di Hughie – nel fumetto – è stato modellato proprio su quello dell’attore inglese. Nel cast anche Goran Visnjic (Alistair Adana), Claudia Doumit (Victoria Neuman), Patton Oswalt e Aya Cash (Stormfront, membro del supergruppo noto come Rappresaglia).

LEGGI ANCHE:

Karl Urban ha finito le riprese della seconda stagione

Patton Oswalt nella seconda stagione di The Boys

Goran Visnjic e Claudia Doumit nella seconda stagione di The Boys

The Boys ha superato in popolarità le serie Marvel/Netflix

Il web impazzisce per il calendario di Abisso

Altre foto dal set di The Boys

La prima foto dal set della seconda stagione di The Boys

The Boys è una delle serie più viste su Prime Video nel 2019

La recensione dei primi episodi di The Boys

Aya Cash sarà Stormfront nella seconda stagione di The Boys

Showrunner e produttori

Eric Kripke, il creatore di Supernatural, è lo showrunner di The Boys, mentre Seth Rogen, Evan Goldberg e Neal Moritz (gli stessi di Preacher) sono i produttori esecutivi; Rogen e Goldberg si occupano inoltre della regia. La produzione è invece curata da Sony Pictures TV Studios, Original Films e Amazon.

The Boys

Fonte: ComicBookMovie

CORONAVIRUS: QUI l'elenco completo, in costante aggiornamento, di tutti i principali blockbuster che hanno subito uno slittamento sulla data di uscita o hanno optato per una distribuzione digitale.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Avatar: su Disney+ c’è anche una versione “senza parolacce” 2 Aprile 2020 - 23:00

Su Disney+ sono presenti le versioni senza parolacce di Avatar di James Cameron e della commedia Tutto quella notte, saranno gli unici film?

Trolls World Tour: prima clip per il film di animazione, dal 10 aprile in digitale 2 Aprile 2020 - 22:00

Trolls World Tour sarà disponibile in digitale nel nostro territorio a partire dal 10 aprile, in contemporanea con gli USA. Ecco la prima clip.

Nicole Kidman protagonista della serie Amazon Pretty Things 2 Aprile 2020 - 21:30

L'attrice sarà anche produttore esecutivo della serie tratta da un romanzo di Janelle Brown

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Colombo 4 Marzo 2020 - 17:11

La storia di Colombo: i tre volti del tenente, Mrs. Columbo, Spielberg e...

7 cose che forse non sapevate su Forza Sugar 3 Marzo 2020 - 13:30

La parentela con Rocky Joe, il regista famoso, la sigla riciclata... sette curiosità su Forza Sugar.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Dark Angel 27 Febbraio 2020 - 16:15

Jessica Alba, il 2019 post-apocalittico visto dal 2000 e la prima infatuazione di James Cameron per Alita.