L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Disney Plus – Appare la dicitura ‘Contenuti culturali obsoleti’ su Dumbo e in altre ‘vecchie’ opere

Disney Plus – Appare la dicitura ‘Contenuti culturali obsoleti’ su Dumbo e in altre ‘vecchie’ opere

Di Marlen Vazzoler

.LEGGI ANCHE: Disney Plus – Il lancio funestato da problemi tecnici

Come ben sappiamo il controverso I racconti dello zio Tom, considerato offensivo e razzista nei confronti degli afroamericani, non farà parte della line-up di Disney Plus.

Sicuramente è il caso più eclatante, ma ci sono diverse produzioni per il cinema e non solo che contengono elementi oggi considerati problematici: dal corto dei tre porcellini ad alcuni cortometraggi di Topolino.

Razzismo e sterotipi

Pensiamo ad esempio a Fantasia (1940) e al personaggio di Sunflower, disegnata con esagerati tratti africani, che ha portato alla sua eliminazione a metà degli anni sessanta. O alla scena in cui la bambola di colore dagli esagerati tratti africani usa la parola slang ‘Mami’ in Santa’s Workshop (1932), eliminata poi da tutte le copie moderne.

Non dimentichiamo le discusse due strofe di ‘Arabian Nights‘ in Aladdin (1992) sostituite poi nell’edizione home video e nelle successive colonne sonore.

Ci sono diverse caricature nelle produzioni Disney: dai soldati giapponesi nel corto Commando Duck (1944) a Re Louie nel Libro della Giungla (1967). Gli stereotipi degli indiani d’America in Peter Pan (1953) o quelli asiatici dei gatti siamesi di Lilli e il Vagabondo (1955). Un elemento presente anche in Gli Aristogatti (1970) mentre in Dumbo invece abbiamo i corvi che parlano usando lo slang degli afroamericani.

Contenuti culturali obsoleti

Inizialmente si mormorava che lo studio avrebbe potuto rimuovere la sequenza dei corvi in Dumbo, una mossa in linea con quanto fatto in precedenza. Fortunatamente non ha deciso di procedere in questo modo.

La Disney ha deciso d’inserire la dicitura ‘Potrebbe contenere contenuti culturali obsoleti‘ su buona parte dei film e dei cortometraggi dello studio, principalmente le produzioni più vecchie. Anche in quelle che non contengono suddetti elementi.

Perché a questo punto non hanno inserito anche I racconti dello zio Tom? Probabilmente per non istigare polemiche, ricordiamo che la pellicola non ha nemmeno mai avuto un’edizione home video.

Cosa ne pensate di questa soluzione?

Fonte Cinema Blend

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

GLAAD Media Award: ecco la reunion di Glee in onore di Naya Rivera 10 Aprile 2021 - 20:00

La trentaduesima edizione dei GLAAD Media Award ha ospitato una reunion di Glee. Un omaggio nei confronti di Naya Rivera, tragicamente scomparsa lo scorso luglio.

Shang-Chi: le action figure svelano alcuni importanti dettagli sulla storia 10 Aprile 2021 - 19:00

Le informazioni su Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings sono scarse ma alcuni dettagli sulla trama arrivano dalle action figure realizzate per accompagnare il lancio della pellicola.

Anticipata l’uscita americana di Peter Rabbit 2 10 Aprile 2021 - 18:00

La Sony ha annunciato la nuova data di uscita di Peter Rabbit 2: Un birbante in fuga. Il film arriverà con un po’ di anticipo nelle sale americane, passando dal 2 luglio al 18 giugno.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.