L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
BLACK FRIDAY: Lo Shopping visto attraverso il cinema

BLACK FRIDAY: Lo Shopping visto attraverso il cinema

Di Andrea Suatoni

Per Black Friday si intende il giorno successivo al Giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti: è considerato come il primo giorno della stagione dello shopping natalizio, ed è ormai una tradizione quella delle grandi catene di offrire per l’occasione prezzi notevolmente scontati ed eccezionali promozioni proprio in questa data.
L’idea del Black Friday negli ultimi anni si è allargata oltre i confini degli Stati Uniti, approdando un po’ ovunque: anche in Italia ormai il Black Friday è diventato sinonimo di shopping compulsivo e di ricerca forsennata dell’offerta migliore. In questo speciale vogliamo elencare una serie di film che pongono lo shopping al centro della scena: eccoli di seguito!

I LOVE SHOPPING – 2009

Tratto dalla famosa serie di libri omonimi di Sophie Kinsella, I Love Shopping racconta la storia di Becky (Isla Fisher), una ragazza letteralmente ossessionata dallo shopping. I debiti di Becky si accumulano sempre di più, finché la vita della ragazza diventa ingestibile: lo shopping fagocita sia la storia d’amore con Luke (Hugh Dancy) che l’amicizia con Suze (Krysten Ritter), finendo per farle perdere anche il lavoro.
Ovviamente immancabile il lieto fine, dove l’amore trionfa ed il “mostro” dello shopping viene sconfitto. Almeno fino ai prossimi saldi.

UNA PROMESSA E’ UNA PROMESSA – 1996

Ogni bambino anela a ricevere per natale Turbo-Man, un nuovo giocattolo appena uscito: non è da meno Jamie, figlio di Howard Langston (Arnold Schwarzenegger) cui il padre ha promesso il tanto ambito regalo. Howard però si ricorda di comprare Turbo-Man a Jamie solo quando è ormai troppo tardi: il giocattolo è esaurito ovunque e sembra diventato introvabile. Howard però è pronto davvero a tutto…!

PRETTY WOMAN – 1990

Pur non essendo un film incentrato principalmente sullo shopping, è innegabile che la scena più iconica di Pretty Woman sia quella dello shopping di Vivian in rodeo Drive (con tanto di carta di credito con fondo illimitato): con la canzone principale del film in sottofondo e le buste dei negozi che si accumulano, fino alla rivincita sulla commessa che sgarbatamente l’aveva cacciata precedentemente, Julia Roberts ha descritto una scena che rimarrà per sempre negli annali della storia del cinema.

MARIE ANTOINETTE – 2006

Il film con Kirsten Dunst protagonista nel ruolo della regina Maria Antonietta offre una scena che sembra un po’ voler ricalcare quella appena citata in Pretty Woman; pur essendo I Want Candy  una canzone meno incisiva di Pretty Woman, la sequenza di shopping “a domicilio” che sottolinea il lusso sfrenato e le ostentazioni delle vita a palazzo è rimasta nella memoria di tutti coloro che hanno visto il film.

RAGAZZE A BEVERLY HILLS – 1995

Cher (Alicia Silverstone) e Dionne (Stacey Dash) sono due ragazze ricche e popolari di Beverly Hills la cui vita sembra scandita da una serie di buone azioni volte ad aiutare gli altri (mentre in realtà le due mirano sempre e solo ad un tornaconto personale). Fra feste monumentali e forsennate sessioni di shopping, e proprio quest’ultimo ad essere indicato dalle due come il perfetto rimedio per i momenti difficili. Una sorta di terapia d’urto.

ZOMBI – 1978

Un film “particolare” rispetto agli altri, ma che ci sentiamo comunque di inserire in questa sede: in questo film horror di George Romero del 1978, un gruppo di sopravvissuti in fuga da orde di zombi si rifugia in un centro commerciale. Il centro però viene preso d’assalto: pur senza un apparente motivo, le sue mura vengono circondate da un numero spropositato di non-morti, in quella che per Romere vuole diventare il simbolo di una società in cui “l’apocalisse consumistica” spinge i clienti, quasi senza mente e quindi paragonabili a degli zombi, ad invadere i centri commerciali spinti unicamente dall’impulso di acquistare.

COLAZIONE DA TIFFANY – 1961

La povera Holly (Audrey Hepburn) sognava soltanto di fare shopping, con il suo croissant consumato davanti alla vetrina di Tiffany: una scena del tutto iconica per un film il cui titolo trae un po’ in inganno, che precorre l’era dei “window shopper”, ovvero coloro che passano molto tempo di fronte alle vetrine senza avere la possibilità economica di comprare nulla.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Da Hill House a Bly Manor: un video ci porta dietro le quinte della serie Netflix 28 Settembre 2020 - 22:15

Un nuovo video ci porta alla scoperta del sequel di The Haunting of Hill House, intitolato The Haunting of Bly Manor.

Avatar 2: James Cameron annuncia la fine delle riprese 28 Settembre 2020 - 21:30

"Avatar 2 è completo al 100 percento e siamo circa al 95 percento con Avatar 3"

Il Signore degli Anelli: le riprese della serie Amazon sono ripartite 28 Settembre 2020 - 20:45

Ripartita anche la lavorazione di Sweet Tooth, mentre Cowboy Bebop ripartirà il 30 settembre

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.