L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
BLACK FRIDAY: Lo Shopping visto attraverso il cinema

BLACK FRIDAY: Lo Shopping visto attraverso il cinema

Di Andrea Suatoni

Per Black Friday si intende il giorno successivo al Giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti: è considerato come il primo giorno della stagione dello shopping natalizio, ed è ormai una tradizione quella delle grandi catene di offrire per l’occasione prezzi notevolmente scontati ed eccezionali promozioni proprio in questa data.
L’idea del Black Friday negli ultimi anni si è allargata oltre i confini degli Stati Uniti, approdando un po’ ovunque: anche in Italia ormai il Black Friday è diventato sinonimo di shopping compulsivo e di ricerca forsennata dell’offerta migliore. In questo speciale vogliamo elencare una serie di film che pongono lo shopping al centro della scena: eccoli di seguito!

I LOVE SHOPPING – 2009

Tratto dalla famosa serie di libri omonimi di Sophie Kinsella, I Love Shopping racconta la storia di Becky (Isla Fisher), una ragazza letteralmente ossessionata dallo shopping. I debiti di Becky si accumulano sempre di più, finché la vita della ragazza diventa ingestibile: lo shopping fagocita sia la storia d’amore con Luke (Hugh Dancy) che l’amicizia con Suze (Krysten Ritter), finendo per farle perdere anche il lavoro.
Ovviamente immancabile il lieto fine, dove l’amore trionfa ed il “mostro” dello shopping viene sconfitto. Almeno fino ai prossimi saldi.

UNA PROMESSA E’ UNA PROMESSA – 1996

Ogni bambino anela a ricevere per natale Turbo-Man, un nuovo giocattolo appena uscito: non è da meno Jamie, figlio di Howard Langston (Arnold Schwarzenegger) cui il padre ha promesso il tanto ambito regalo. Howard però si ricorda di comprare Turbo-Man a Jamie solo quando è ormai troppo tardi: il giocattolo è esaurito ovunque e sembra diventato introvabile. Howard però è pronto davvero a tutto…!

PRETTY WOMAN – 1990

Pur non essendo un film incentrato principalmente sullo shopping, è innegabile che la scena più iconica di Pretty Woman sia quella dello shopping di Vivian in rodeo Drive (con tanto di carta di credito con fondo illimitato): con la canzone principale del film in sottofondo e le buste dei negozi che si accumulano, fino alla rivincita sulla commessa che sgarbatamente l’aveva cacciata precedentemente, Julia Roberts ha descritto una scena che rimarrà per sempre negli annali della storia del cinema.

MARIE ANTOINETTE – 2006

Il film con Kirsten Dunst protagonista nel ruolo della regina Maria Antonietta offre una scena che sembra un po’ voler ricalcare quella appena citata in Pretty Woman; pur essendo I Want Candy  una canzone meno incisiva di Pretty Woman, la sequenza di shopping “a domicilio” che sottolinea il lusso sfrenato e le ostentazioni delle vita a palazzo è rimasta nella memoria di tutti coloro che hanno visto il film.

RAGAZZE A BEVERLY HILLS – 1995

Cher (Alicia Silverstone) e Dionne (Stacey Dash) sono due ragazze ricche e popolari di Beverly Hills la cui vita sembra scandita da una serie di buone azioni volte ad aiutare gli altri (mentre in realtà le due mirano sempre e solo ad un tornaconto personale). Fra feste monumentali e forsennate sessioni di shopping, e proprio quest’ultimo ad essere indicato dalle due come il perfetto rimedio per i momenti difficili. Una sorta di terapia d’urto.

ZOMBI – 1978

Un film “particolare” rispetto agli altri, ma che ci sentiamo comunque di inserire in questa sede: in questo film horror di George Romero del 1978, un gruppo di sopravvissuti in fuga da orde di zombi si rifugia in un centro commerciale. Il centro però viene preso d’assalto: pur senza un apparente motivo, le sue mura vengono circondate da un numero spropositato di non-morti, in quella che per Romere vuole diventare il simbolo di una società in cui “l’apocalisse consumistica” spinge i clienti, quasi senza mente e quindi paragonabili a degli zombi, ad invadere i centri commerciali spinti unicamente dall’impulso di acquistare.

COLAZIONE DA TIFFANY – 1961

La povera Holly (Audrey Hepburn) sognava soltanto di fare shopping, con il suo croissant consumato davanti alla vetrina di Tiffany: una scena del tutto iconica per un film il cui titolo trae un po’ in inganno, che precorre l’era dei “window shopper”, ovvero coloro che passano molto tempo di fronte alle vetrine senza avere la possibilità economica di comprare nulla.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Spider-Man: Freshman Year è ambientato nel MCU? 7 Agosto 2022 - 23:10

Norman Osborn prenderà il posto di Tony Stark come mentore di Peter Parker in Spider-Man: Freshman Year. La serie sarà canon?

DC League of Super-Pets: The Rock condivide sui social la scena dopo i titoli di coda 7 Agosto 2022 - 19:00

Krypto incontra due nuove personaggi nella scena dopo i titoli di coda di DC League of Super-Pets

Box Office USA: Bullet Train seconda apertura più alta del 2022 per un film con rating R 7 Agosto 2022 - 18:16

Top Gun: Maverick settimo miglior incasso di sempre al box office USA, Minions 2 raggiunge i $750M nel mondo, Thor: Love And Thunder ha sorpassato Thor: Ragnarok negli USA, Jurassic World: Il dominio è diventato il secondo titolo globale di maggior successo di Hollywood del 2022, Elvis ha superato i $250M nel mondo

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.