L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Joker boicottato agli Oscar? Membri dell’Academy non vogliono vederlo!

Joker boicottato agli Oscar? Membri dell’Academy non vogliono vederlo!

Di Matioski

Joker sta raccogliendo il plauso degli spettatori di tutto il mondo. In tempi recenti, risulta difficile ricordare un altro film capace di radunare attorno a sé un numero così alto di consensi entusiastici. Un traguardo ragguardevole, specie considerando la natura particolarmente rischiosa e provocatoria della pellicola in questione.

Se il pubblico è in visibilio, la critica, con l’eccezione dell’importante vittoria al Festival di Venezia, sembra invece più freddina. Le opinioni positive consacrano Joker senza mezze misure, ma non mancano stroncature importanti. Dinanzi all’entusiasmo collettivo sui social, è inaspettata la percentuale di recensioni positive mostrate dal sito Rotten Tomatoes, portale che si occupa di tastare il polso dei giornalisti cinematografici. Le promozioni si fermano infatti al 68%, con una media-voto del 7.25.

La pietra dello scandalo

Joker grande favorito agli Oscar? Il responso tiepidino della critica fa venire qualche dubbio, ma non è determinante. L’Academy, l’organo che determina quali saranno le candidature delle varie pellicole agli Oscar, è composto da membri facenti parte dell’industria cinematografica hollywoodiana. Il loro gusto può essere molto diverso da quello dei giornalisti. Proprio l’Academy, però, è al centro di una polemica riguardante Joker.

Scott Feinberg, giornalista dell’Hollywood Reporter, ha intervistato alcuni membri del prestigioso organo che presiede la cerimonia degli Oscar, cercando di comprendere qual è la loro opinione in merito al film diretto da Todd Phillips. Anche in questo caso, il risultato è sorprendente. Accanto a elogi sperticati, troviamo considerazioni più perplesse. E poi, l’oggetto della contesa: alcuni esponenti dell’Academy non hanno ancora visto il film, e non hanno intenzione di farlo.

Un sistema fallibile

E’ davvero uno scandalo? All’apparenza, un comportamento del genere appare ingiustificabile. Tuttavia, due dati numerici vanno evidenziati. Il primo: i membri dell’Academy che non hanno intenzione di visionare Joker si contano sulle dita di una mano. Il secondo: l’Academy è composta da 7000 membri. Vero, il giornalista dell’Hollywood Reporter ha intervistato poche persone, quindi la percentuale di dissidenti potrebbe essere più ampia. Ma a livello statistico, la “cerchia anti-Joker” potrebbe fare davvero poco in un gruppo composto da 7000 elementi.

Peraltro, appare abbastanza naif pretendere che tutti i 7000 componenti dell’Academy visionino tutti i film candidabili nell’arco di un anno. Un calcolo effettuato da alcuni analisti dimostra che le pellicole considerabili per gli Oscar del 2020 sono più di 500. L’Academy comprende così tanti esperti dell’industria proprio per fare confluire esperienze diverse, gusti differenti, un caleidoscopio di esperienze cinematografiche. Sperare che tutti vedano tutto è un’utopia. Specie quando le recenti dichiarazioni di Martin Scorsese ci hanno fatto capire che anche i giganti dell’industria nutrono preferenze strettamente personali.

Conclusioni

Il cinema è un’arte soggettiva. Determinare in una maniera completamente oggettiva quali film meritano importanti riconoscimenti è impossibile. Ciascuna cerimonia di premiazione rispetta requisiti diversi per fare in modo che il risultato finale possa tener conto di tutte le variabili. Gli Oscar puntano sul numero e sulla maggioranza per minimizzare le discordanze. Un sistema infallibile? Certamente no. Ma non sarà uno sparuto gruppo di membri dell’Academy ad impedire a Joker di concorrere per le statuette. Joaquin Phoenix e soci dovrebbero guardarsi le spalle da variabili molto più importanti: gli altri film.

Fonte: HollywoodReporter.com

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La Misteriosa Accademia dei Giovani Geni tornerà su Disney+ con la stagione 2 28 Settembre 2021 - 21:15

La Misteriosa Accademia dei Giovani Geni (The Mysterious Benedict Society) tornerà su Disney+ con la seconda stagione, è ufficiale.

Netflix sta pensando a degli spin-off di Stranger Things? 28 Settembre 2021 - 20:44

La quarta stagione di Stranger Things è stata presentata durante l’evento Netflix TUDUM. Intanto si pensa al futuro della serie e sembra che i piani prevedano anche degli spin-off.

What If…? si concluderà con un episodio crossover 28 Settembre 2021 - 20:30

Alcuni degli eroi che abbiamo visto nella serie si uniranno per sconfiggere Ultron. Ecco intanto il promo dell'episodio 8

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

Esce oggi in sala Space Jam: New Legends, nuovo punto di contatto tra una stella dell’NBA (in questo caso LeBron James) e i Looney Tunes. Tutto ha avuto ovviamente inizio con il primo Space Jam, quello del 1996 con Michael Jordan, per tanti ex ragazzini degli anni 90 film da ricordare con affetto, perché riassuntone […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.