L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Disney vieta le pubblicità di Netflix: è uno scandalo?

Disney vieta le pubblicità di Netflix: è uno scandalo?

Di Matioski

Da diverso tempo, è ormai nota l’intenzione di Disney di dominare il fiorente mercato delle piattaforme streaming. Quella che sembrava una landa incontaminata governata da un solo Re, sta per diventare il terreno di scontro di un’accesa battaglia. Sul campo, numerosi contendenti cadranno. I vincitori si spartiranno il bottino. Disney non si accontenterà degli avanzi, e mirerà al premio più ghiotto e succulento.

Proprio per questo, la major ha investito grandi capitali in Disney+, il servizio streaming che esordirà negli Stati Uniti a novembre. Attualmente non si hanno ancora notizie certe in merito al suo arrivo in Italia, ma l’offerta ingolosisce, specie grazie alle serie esclusive targate Marvel Studios e Star Wars. Nonostante l’appetibilità della piattaforma, tuttavia, il “nemico” da sconfiggere, nonché grande favorito, risponde al nome di Netflix.

Lo scandalo

In previsione dello scontro, Disney ha preso una decisione che ha smosso il popolo del web, sempre pronto ad indignarsi ad ogni piè sospinto: vietare le pubblicità di Netflix su tutti i canali televisivi posseduti dalla casa di Topolino, con l’esclusione di ESPN. Niente spot sulla ABC, per intenderci, una delle reti più popolari negli Stati Uniti. Netflix non potrà promuovere né i propri prodotti, né la propria piattaforma.

E’ uno scandalo? Per capirlo, è necessario rispondere a due domande.

Pensiamo alla realtà nostrana. Mediaset ha mai sponsorizzato trasmissioni targate RAI? La risposta è immediata: no. Ovviamente sussistono eccezioni, e addirittura cross-over tra i conduttori più celebri dei due grandi raggruppamenti radiotelevisivi. Basti pensare a Maria De Filippi al Festival di Sanremo. Tuttavia, nel 99% dei casi, Mediaset e RAI si ignorano bellamente, oppure si citano con intenti ironici e dissacranti (basti pensare a Striscia La Notizia). In ogni caso, mai un prodotto proposto dai concorrenti viene sponsorizzato in modo diretto.

Pensiamo poi al contesto specifico. Netflix ha mai sponsorizzato prodotti targati Disney? La risposta è, di nuovo, subitanea: no. Così come non ha mai promosso altre piattaforme e contenuti diversi rispetto a quelli ad essa appartenenti. Peraltro, in questo caso, non vi sono eccezioni. Netflix esiste come entità unica e separata da tutto il resto dei contenuti multimediali. Dunque, se Netflix ha sempre ignorato Disney, quest’ultima è ancor più legittimata ad agire nello stesso modo.

Conclusioni

Quella che può apparire come una mossa truffaldina è in realtà consentita dalle leggi del libero mercato e della concorrenza. Si tratta di una regola corretta? Se ne può discutere. Certamente, però, si tratta di uno status quo in vigore da tempo immemore, e sempre utilizzato allorché due rivali si sono proposti sullo stesso terreno di scontro mediatico. La rivista ufficiale del Milan non parlerà mai in tono glorioso dell’Inter. La WWF non ha mai pubblicizzato i programmi della rivale WCW ai tempi della Monday Night War. E così via.

A questo punto, possiamo solo assistere alla battaglia. Una battaglia che verrà decisa da noi e dai nostri abbonamenti. Mentre, sullo sfondo, fanno capolino nuovi contendenti finora sottovalutati, ma potenzialmente letali.

Fonte: Cnbc.com

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Mission Impossible 7: Henry Czerny è Kittridge in una nuova foto 5 Marzo 2021 - 21:45

In Mission: Impossible 7 vedremo Henry Czerny di nuovo nel ruolo di Kittridge. Possiamo avere un’anteprima grazie a questa foto, pubblicata dal regista Christopher McQuarrie.

In with the Devil: Ray Liotta affianca Taron Egerton e Paul Walter Hauser nella serie Apple 5 Marzo 2021 - 21:00

L'attore sarà il padre del personaggio di Egerton, un ex poliziotto con amicizie altolocate

The Serpent dal 2 aprile su Netflix, il trailer della serie sul serial killer Charles Sobhraj 5 Marzo 2021 - 20:30

Ispirata a eventi reali, The Serpent narra la storia del truffatore seriale Charles Sobhraj e degli straordinari tentativi di assicurarlo alla giustizia.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.