L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spider-Man torna nel Marvel Cinematic Universe: E’ davvero un bene?

Spider-Man torna nel Marvel Cinematic Universe: E’ davvero un bene?

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: E’ ACCORDO FRA DISNEY E SONY, SPIDER-MAN TORNA NEL MCU

Notizia dell’ultima ora: Marvel (e quindi Disney) e Sony hanno risolto i problemi che avevano portato alla mancata risoluzione di un contratto circa lo sfruttamento dei diritti di Spider-Man, che quindi non avrebbe più più dovuto fat parte del Marvel Cinematic Universe nelle prossime pellicole dei Marvel Studios (e ovviamente di Sony).
Il prossimo film con protagonista il Peter Parker di Tom Holland arriverà quindi nelle sale il 16 Luglio 2021 (probabilmente di nuovo per la regia di Jon Watts, come nei due episodi precedenti), e vedrà di nuovo Kevin Feige figurare fra i suoi produttori.

Spider-Man MCU

L’ACCORDO SALTATO

Verso la fine del mese scorso, le notizie del mancato accordo fra Disney e Sony hanno fatto il giro del mondo: all’indomani della risoluzione (temporale) dei vecchi accordi, Sony non avrebbe acconsentito ad una più massiccia compartecipazione della Marvel all’interno delle spese (e conseguentemente degli incassi) del terzo Spider-Man, chiudendo altresì la possibilità – paventata appunto dal nuovo accordo – che altri aspetti del franchise dello Spider-Verse Sony potessero unirsi al Marvel Cinematic Universe (come Venom ad esempio, o il Morbius di Jared Leto in arrivo).

Tom Holland aveva subito fatto sapere ai fan che avrebbe continuato a vestire i panni di Spider-Man, sottointendendo quindi che le storie future di Peter Parker non sarebbero state figlie di un reboot della saga; ma le relative influenze fra il MCU e lo Spider-Verse non sarebbero più state esplorate (e forse addirittura, in qualche modo, eliminate dalle rispettive continuity narrative: qui sotto, un nostro speciale che esplorava le possibilità in questione).

LEGGI ANCHE: IL FUTURO DI SPIDER-MAN FUORI DAL MCU

Spider-Man: Far From Home finale

In seguito, ormai libera dalle limitazioni di Marvel e Disney, Sony aveva paventato l’idea di unificare i suoi universi narrativi ragneschi, inserendo finalmente anche Peter Parker in quello “Spider-Verse senza Spider-Man” che si va delineando negli ultimi anni: oltre ai già citati Venom (uscito nei cinema il 4 Ottobre 2018) e Morbius (in arrivo il 31 Luglio 2020) sarebbe in arrivo una pellicola dedicata alla medium Madame Web, mentre sono in cantiere progetti riguardanti i personaggi di Silver Sable, Gatta Nera, Kraven il Cacciatore, Silk, I Sinistri Sei ed altri ancora. A tutti loro, si sarebbe quindi unito anche Spider-Man (la conferma era arrivata proprio pochissimi giorni fa). Ma cosa accadrà invece ora?

Venom

L’AMBIGUO FINALE DI SPIDER-MAN: FAR FROM HOME

I due film dedicati all’arrampicamuri costruiti in tandem con Marvel e appartententi al Marvel Cinematic Universe si sono rivelati estremamente connessi all’universo unito, forse anche più dei film stessi dei Marvel Studios. Continui riferimenti, inserimenti di personaggi dal forte peso come Iron Man o Nick Fury e trame che pescavano di peso nel passato del MCU, come le origini – e le motivazioni – dell’Avvoltoio strettamente legate alla Battaglia di New York vista nel primo Avengers o quelle di Mysterio, che tramite un astuto lavoro di retrocontinuity viene inserito in Captain America: Civil War.

Ma c’è di più: le scene post-credit di Spider-Man: Far From Home fanno riferimento ad eventi oltre la portata del film stesso. Nella prima, l’identità segreta di Peter Parker viene svelata: un enorme colpo di scena per i fan di Spider-Man, che apre tutta una serie di strade narrative estremamente interessanti; inoltre le conseguenze dello smascheramento si sarebbero sicuramente sentite anche nei film più corali, come ad esempio un eventuale Avengers 5.
Ma è con la seconda che si compie il vero e proprio salto: in essa scopriamo che Maria Hill e Nick Fury sono stati sostituiti da due skrull, con il beneplacito di quest’ultimo che parrebbe essersi preso una vacanza spaziale (probabilmente “ospite” della sua amica Carol Danvers alias Captain Marvel). Si tratta dell’inizio della tanto chiacchierata Secret Invasion? Quanti e quali altri eroi sono stati sostituiti? Da quanto tempo Fury si trova nello spazio? Ma soprattutto, perché inserire una scena – ed una rivelazione – del genere proprio in un film su Spider-Man?

Secondo molti, tutte le mosse di Sony e Disney degli ultimi mesi non sarebbero che il risultato di una maliziosa strategia di marketing legata al personaggio: troppa carne al fuoco, troppi gli aspetti in ballo per credere davvero che le due major avessero deciso definitivamente di separare le loro strade. Ma allo stesso tempo, questi fattori potrebbero essere proprio quelli che, assumendo l’onestà intellettuale di entrambe, le avrebbero spinte a tornare sui propri passi…
Di fatto, non sapremo mai la verità, quindi non ci resta che gioire dell’effettivo ritorno a casa di Spider-Man e di questo secondo Homecoming che campeggiava anche nel titolo della prima avventura dell’arrampicamuri interpretato da Tom Holland. Oppure no?

NON E’ TUTTO ORO…

Mettendo da parte le teorie complottiste, nell’ultimo mese Sony e Disney devono aver lavorato all’impazzata per cercare di colmare le lacune che la separazione avrebbe creato nella continuity dei rispettivi universi. Anni di pianificazioni potrebbero essere andati buttati, mentre al tempo stesso entrambe le major devono aver profilato una serie di nuove strade e nuovi progetti per i loro personaggi, cambiando radicalmente di fatto quel panorama di pianificazioni a lungo termine che possiamo solamente, con sguardo sognante, immaginare. Ma cosa accadrà ora?

Il punto focale è quello che riguarda i personaggi Sony ancora esterni al MCU: le affermazioni degli ultimi giorni verranno rimangiate o c’è davvero una possibilità che Venom e tutti gli altri personaggi si uniscano all’universo narrativo degli Avengers? La possibilità che una riunificazione dello Spider-Verse sia sfumata è uno dei maggiori (forse l’unico, in realtà) aspetti negativi della “pace fatta”; come già accennato sopra, la storia di questo terzo Spider-Man cinematografico è strettamente legata al MCU, ma al tempo stesso ne risulta una limitazione nell’uso di determinati personaggi e di determinate storyline. D’altronde, se lo Spider-Verse si unisse di colpo al MCU, la confusione che ne deriverebbe sarebbe difficilmente gestibile, principalmente in base alle future storyline che Sony deciderà di raccontare.

Uno Spider-Man (e quindi, ribadiamolo, uno Spider-Verse) completamente libero da ogni vincolo, soprattutto alla luce dello straordinario lavoro fatto da Sony con l’animazione da Oscar di Spider-Man: Un Nuovo Universo, avrebbe potuto forse innalzare il livello delle avventure di Peter Parker rendendole ancora più interessanti ed elaborate, ma pare che per una eventualità del genere dovremo aspettare ancora moltissimo. Non possiamo quindi fare altro che attendere, nella speranza che Disney e Sony abbiano compiuto la scelta migliore non solo per i rispettivi interessi economici, ma anche in vista dei fan a cui devono il grande successo dei loro cinecomic.

Spider-Man: Far From Home

LEGGI ANCHE:

Spider-Man: In arrivo un film su Madame Web

Era stata davvero girata una scena con Spider-Man in Venom?

Sam Raimi commenta la scena di Spider-Man: Far From Home con J.K.Simmons

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Jupiter’s Legacy – Ecco i poster dedicati ai personaggi 10 Aprile 2021 - 16:00

Utopian, Brainwave, Lady Liberty, Paragon e Chloe sono ritratti sui poster di Jupiter's Legacy, serie in uscita su Netflix il prossimo 7 maggio.

The Falcon and the Winter Soldier: nel quinto episodio un grosso cameo 10 Aprile 2021 - 15:00

Lo rivela lo showrunner Malcolm Spellman, ma non sarà Black Panther

Black Adam – Dwayne Johnson annuncia l’inizio delle riprese 10 Aprile 2021 - 14:00

Dwayne Johnson annuncia l'inizio delle riprese di Black Adam con una foto del ciak, mentre Bodhi Sabongui entra nel cast in un ruolo chiave.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.