L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
My Hero Academia – Eri e la nuova sigla nel secondo PV della stagione 4

My Hero Academia – Eri e la nuova sigla nel secondo PV della stagione 4

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Japan Expo – La premiere della stagione 4 di My Hero Academia

Oggi pomeriggio in Giappone, dopo MIX, è stato mostrato in anteprima il nuovo PV della quarta stagione di My Hero Academia. Le prime due stagioni sono state trasmesse da Italia Due, la terza è disponibile sulla piattaforma VVVVID.

Il video ha fornito il primo assaggio della sigla iniziale ‘Polaris‘ cantata dalla rock band Blue Encount (Banana Fish, Gintama).

Il PV è successivamente stato reso disponibile sui canali ufficiali:

La versione sottotitolata in inglese:

Eri e Fat Gum

Seiran Kobayashi (Okko’s Inn) doppia Eri, la misteriosa bambina al centro dell’arco ‘Hero Intern’ iniziato con il 14° volume.

Eri

Eri

Seiran Kobayashi

Kazuyuki Okitsu (Jonathan Joestar in JoJo’s Bizarre Adventure: Phantom Blood) è il doppiatore dell’eroe professionista Fat Gum, attivo a Osaka che parla il dialetto di Osaka.

Fat Gum

Fat Gum

Kazuyuki Okitsu

My Hero Academia Wind Orchestra Concert

Ieri si è tenuto il concerto strumentale dedicato alla serie, a cui hanno partecipato anche i doppiatori: Daiki Yamashita (Deku) e Yuki Kaji (Todoroki) e il compositore della serie Yûki Hayashi.

Nel corso dell’evento Hayashi ha detto che sta lavorando alle serie animate di Precure e alle canzoni della quarta stagione di Haikyuu!! Non ha ancora iniziato a lavorare alla colonna sonora del secondo film di My Hero Academia, Rising.

Per quanto riguarda la colonna sonora della quarta stagione, ha detto che ci sono molte tracce che non ha mai fatto prima, per nuovi personaggi e alcune scene. Quando deve realizzare le musiche, lo studio gli da un taglio grezzo delle scene o gli storyboard che deve musicare.

Per questo nel film Two Heroes ha fatto un errore con la canzone New York, perché stava pensando alla statua della libertà ma la scena era ambientata in California.

Per una serie animata lo studio normalmente richiede 50 tracce mentre per le serie tv di solito 30.

La nuova key visual:

Sayuri (ERASED, Golden Kamuy) canta la sigla finale “Kōkai no Uta” (“About a voyage”). La quarta stagione andrà in onda dal 12 ottobre in Giappone.

Fonti Natalie, Audrey

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Queste oscure materie – Lyra incontra Mrs. Coulter nella prima clip 18 Ottobre 2019 - 13:00

Lyra Belacqua incontra Mrs. Coulter nella prima clip tratta da Queste oscure materie, la serie di BBC e HBO basata sulla saga di Philip Pullman.

Il cast di The Batman prende forma! (LiveWeek 2 Ep.7) 18 Ottobre 2019 - 12:08

A partire dalle 17:00 saremo live sul nostro canale YouTube per commentare le principali news della settimana.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness – Jade Bartlett per la sceneggiatura 18 Ottobre 2019 - 11:45

Jade Bartlett (The Turning) è stata incaricata di scrivere la sceneggiatura di Doctor Strange in the Multiverse of Madness, il sequel dove Stephen Strange sarà affiancato da Scarlet.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.