L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Emmy 2019: Le nostre previsioni

Emmy 2019: Le nostre previsioni

Di Andrea Suatoni

AI LINK SEGUENTI I PREMI GIA’ ASSEGNATI:

CREATIVE ARTS EMMY: LA PRIMA NOTTE

CREATIVE ARTS EMMY: LA SECONDA NOTTE

Grandissima attesa quest’anno per i Primetime Emmy Awards, con moltissime serie ed attori meritevoli fra i candidati a rendere la scelta davvero difficilissima. In attesa della cerimonia, che si terrà nella notte fra il 22 ed il 23 Settembre, ecco le nostre consuete previsioni, che riportiamo ribadendo ancora che riuscire ad indovinare i nomi delle serie e degli attori vincitori quest’anno sarà davvero arduo!

MIGLIORE ATTRICE PER UNA MINISERIE

Amy Adams, “Sharp Objects”
Patricia Arquette, “Escape at Dannemora”
Aunjanue Ellis, “When They See Us”
Joey King, “The Act”
Niecy Nash, “When They See Us”
Michelle Williams, “Fosse/Verdon”

Vincitore più probabile: Michelle Williams

Da tenere d’occhio: Amy Adams

L’interpretazione di Michelle Williams in Fosse/Verdon è stata davvero superlativa, ed è davvero molto, molto probabile che sia lei ad aggiudicarsi l’Emmy quest’anno nella categoria. L’unica nella lista che potrebbe soffiarle la statuetta è forse Amy Adams, che è stata però forse un po’ troppo aiutata dalla scrittura di un personaggio estremamente affascinante e complesso (da lei ritratto magnificamente) e potrebbe per assurdo essere penalizzata per questo.

Fosse/Verdon

MIGLIORE ATTORE PER UNA MINISERIE

Mahershala Ali, “True Detective”
Benicio del Toro, “Escape at Dannemora”
Hugh Grant, “A Very English Scandal”
Jared Harris, “Chernobyl”
Jharrel Jerome, “When They See Us”
Sam Rockwell, “Fosse/Verdon”

Vincitore più probabile: Jared Harris

Da tenere d’occhio: Jharrel Jerome

A discapito dei grandi nomi presenti nella lista, è forse ai due interpreti meno conosciuti al grande pubblico che potrebbe guardare il favore dell’Academy: sia Jared Harris in Chernobyl che Jharrel Jerome in When They See Us hanno saputo tenere testa ai colleghi più esperti, rivelando doti che potrebbero fruttargli una statuetta. La categoria è comunque una delle più aperte, con anche Sam Rockwell e Mahershala Ali alla pari in quanto a probabilità di vittoria con i due appena citati.

 

MIGLIORE ATTRICE PER UNA SERIE COMEDY

Christina Applegate, “Dead to Me”
Rachel Brosnahan, “The Marvelous Mrs. Maisel”
Julia-Louis Dreyfus, “Veep”
Natasha Lyonne, “Russian Doll”
Catherine O’Hara, “Schitt’s Creek”
Phoebe Waller-Bridge, “Fleabag”

Vincitore più probabile: Julia-Louis Dreyfuss

Da tenere d’occhio: Phoebe Waller-Bridge

Da parte nostra, facciamo il tifo per la divertente e tragica interpretazione di Phoebe Waller-Bridge in Fleabag, quasi alla pari con l’insuperabile Natasha Lyonne di Russian Doll. Ma è altissima invece la probabilità che l’Academy scelga (di nuovo) di assegnare l’Emmy alla – in ogni caso bravissima – Julia-Louis Dreyfuss, che per l’ultimo anno (di ben 7 consecutivi dopo 6 vittorie!) della sua Veep merita di chiudere in bellezza.

Fleabag

MIGLIORE ATTORE PER UNA SERIE COMEDY

Anthony Anderson, “Black-ish”
Don Cheadle, “Black Monday,”
Ted Danson, “The Good Place”
Michael Douglas, “The Kominksy Method”
Bill Hader, “Barry”
Eugene Levy, “Schitt’s Creek”

Vincitore più probabile: Bill Hader

Da tenere d’occhio: Michael Douglas

Viste le nomination anche nelle categorie Regia e Sceneggiatura, Bill Hader potrebbe portare a casa una manciata di statuette nella notte fra il 22 e il 23 Settembre; da parte nostra, crediamo che almeno quella per l’interpretazione del suo Barry nella serie omonima sia dovuta. Buone probabilità anche per Michael Douglas nel ruolo di un coach per giovani attori in The Kominsky Method e per Ted Danson che ha saputo dare sfumature assolutamente uniche ad demone in cerca di redenzione in The Good Place.

MIGLIORE ATTRICE PER UNA SERIE DRAMMATICA

Emilia Clarke, “Game of Thrones”
Jodie Comer, “Killing Eve”
Viola Davis, “How to Get Away With Murder”
Laura Linney, “Ozark”
Mandy Moore, “This Is Us”
Sandra Oh, “Killing Eve”
Robin Wright, “House of Cards”

Vincitore più probabile: Jodie Comer

Da tenere d’occhio: Sandra Oh

La vincitrice dello scorso anno, Sandra Oh, è quasi in cima alla lista delle preferenze, ma quest’anno potrebbe invece essere battuta dalla sua collega Jodie Comer, insieme a lei candidata per Killing Eve. L’interpretazione della Comer quest’anno è stata più intensa che nella prima stagione, ed è molto probabile che i suoi sforzi vengano premiati.

MIGLIORE ATTORE PER UNA SERIE DRAMMATICA

Jason Bateman, “Ozark”
Sterling K. Brown, “This is Us”
Kit Harrington, “Game of Thrones”
Bob Odenkirk, “Better Call Saul”
Billy Porter, “Pose”
Milo Ventimiglia, “This Is Us”

Vincitore più probabile: Billy Porter

Da tenere d’occhio: Jason Bateman

Le possibilità di vincita per la categoria in questione quest’anno ruota principalmente attorno a due nomi: quello di Billy Porter per Pose, che con la sua interpretazione e di Pray Tell è già entrato nella storia (e si è sincerato in tutte le sue apparizioni pubbliche quest’anno che tutto lo notassero) e quello di Jason Bateman per Ozark, la cui vittoria non sorprenderebbe affatto.

 

MIGLIORE MINISERIE

“Chernobyl” (HBO)
“Escape at Dannemora” (Showtime)
“Fosse/Verdon” (FX)
“Sharp Objects” (HBO)
“When They See Us” (Netflix)

Vincitore più probabile: Chernobyl

Da tenere d’occhio: Fosse/Verdon

Una annata davvero straordinaria per la categoria miniserie, che conta prodotti di livello davvero eccelso. E’ probabile che a venire premiata sia Chernobyl, la più grande sorpresa di quest’anno, ma la scelta è davvero ardua: dalla critica al sistema giudiziario di When They See Us alle derive femministe di Fosse/Verdon, saremo davvero soddisfatti qualunque sarà la scelta dell’Academy.

MIGLIORE SERIE COMEDY

“Barry” (HBO)
“Fleabag” (Amazon)
“The Good Place” (NBC)
“The Marvelous Mrs. Maisel” (Amazon)
“Russian Doll” (Netflix)
“Schitt’s Creek” (Pop)
“Veep” (HBO)

Vincitore più probabile: Veep

Da tenere d’occhio: The Good Place

Seriamente: ognuna di queste comedy meriterebbe di vincere. La nostra previsione va a Veep soprattutto in considerazione del favore che la serie ha guadagnato nel corso degli anni in seno alla Academy, mentre anche The Good Place quest’anno potrebbe avere una chance in più degli altri show in quanto unica serie di un “Major Network” in lista.

MIGLIORE SERIE DRAMMATICA

“Better Call Saul” (AMC)
“Bodyguard” (Netflix)
“Game of Thrones” (HBO)
“Killing Eve” (BBC America)
“Ozark” (Netflix)
“Pose” (FX)
“Succession” (HBO)
“This Is Us” (NBC)

Vincitore più probabile: Game of Thrones

Da tenere d’occhio: Better Call Saul

Nonostante alcuni (molti) elementi dell’ultima stagione abbiano decisamente abbassato il livello generale dello show, è innegabile che Game of Thrones sia lo show televisivo più importante – sotto numerosi e diversi aspetti – degli ultimi anni, o forse di sempre. Che sia giusto o meno che questo basti a decretarne la vittoria, è quasi certo che la statuetta arriverà.
Nel caso invece l’Academy volesse stupirci non considerando Game of Thrones, l’Emmy rischia in ogni caso di rimanere in casa HBO con l’ottima Succession, ma anche di virare verso l’eccellente spin-off di Breaking Bad, ovvero Better Call Saul, candidato ogni anno dalla sua nascita ma finora rimasto a bocca asciutta.

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: come Dick Van Dyke ha aiuta la serie (senza conoscere il MCU) 18 Gennaio 2021 - 21:15

Il regista dai WandaVision Matt Shakman ha parlato dell’incontro che ha avuto con Dick Van Dyke, durante un pranzo a cui ha partecipato anche il Presidente dei Marvel Studios Kevin Feige.

Johnny Depp – Amber Heard: Anche Disney e LAPD chiamate in causa al processo 18 Gennaio 2021 - 21:11

Amber Heard ha citato la Walt Disney Motion Picture Group e la LAPD nei processi in corso contro Johnny Depp. Eccoun aggiornamento sui processi e le querele.

Master of None tornerà su Netflix con la stagione 3 18 Gennaio 2021 - 20:37

Sembra che dopo una pausa di ben tre anni, la serie Master of None sia pronta per tornare su Netflix con la stagione 3.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.