L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Charlie’s Angels – Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey nel video di Don’t Call Me Angel

Charlie’s Angels – Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey nel video di Don’t Call Me Angel

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Il trailer italiano di Charlie’s Angels

È disponibile il videoclip ufficiale di Don’t Call Me Angel, brano cantato da Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey per la colonna sonora di Charlie’s Angels.

L’action-thriller di Elizabeth Banks riporterà al cinema il noto franchise, e per la canzone è stato ovviamente scelto un trio di superstar che rispecchia la consueta formazione degli “angeli”. Il video non include scene del film, ma la stessa Banks fa un cameo nel ruolo di Bosley.

Il soggetto è opera di Evan Spiliotopoulos e David Auburn, mentre il copione è stato scritto dalla regista. Potrete vedere il videoclip qui di seguito, ma prima vi ricordo che Charlie’s Angels uscirà il prossimo 21 novembre nelle sale italiane.

Il video di Don’t Call Me Angel

Il cast

Le tre protagoniste sono Kristen Stewart, Naomi Scott ed Ella Balinska. In questo nuovo film, la Charles Townsend Detective Agency è ormai diventata un servizio d’intelligence e sicurezza di livello mondiale, con squadre in tutto il pianeta, una delle quali è composta dalle tre attrici sopracitate: la nuova generazione di Angeli. Luis Gerardo Méndez sarà The Saint; Djimon Hounsou e Patrick Stewart interpreteranno altri due Bosley. Nel cast anche Sam Claflin e Noah Centineo.

La produzione del film è curata da Elizabeth Banks e da suo marito Max Handelman con la loro Brownstone Productions; da Doug Belgrad, co-finanziatore con la sua 2.0 Entertainment; e da Elizabeth Cantillon.

LEGGI ANCHE:

Gli Angeli ritratti in due poster

Il primo trailer di Charlie’s Angels

Le prime foto ufficiali di Charlie’s Angels

Le nuove Charlie’s Angels riunite in una foto

Elizabeth Banks celebra le Charlie’s Angels di ieri e di domani

Una foto con Elizabeth Banks e le protagoniste di Charlie’s Angels

Un franchise “storico”

Charlie’s Angels è l’ennesima iterazione di un franchise che conta due serie tv e due film di successo (seppure affossati dalla critica). Lo show del 1976 era interpretato da Farrah Fawcett, Kate Jackson, Jaclyn Smith e David Doyle, mentre i due film – usciti nel 2000 e nel 2003 – potevano schierare Drew Barrymore, Cameron Diaz, Lucy Liu, Bill Murray e Bernie Mac (al posto di Murray nel secondo episodio). Nel 2011, la ABC produsse una nuova serie tv con Minka Kelly, Annie Ilonzeh e Rachael Taylor, ma fu cancellata durante la prima stagione.

Fonte: Youtube


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Anche Tom Hanks nel cast del prossimo film di Wes Anderson 31 Luglio 2021 - 14:00

L'attore affiancherà Tilda Swinton, Bill Murray e Adrien Brody nel film, che sarà girato in Spagna

Predator 5 – Dan Trachtenberg smentisce i rumor sul titolo 31 Luglio 2021 - 13:00

Il regista Dan Trachtenberg lascia intendere che Skull sia il titolo di lavorazione di Predator 5 (prequel della saga), non quello ufficiale.

Venom: La furia di Carnage – Nuova occhiata a Carnage grazie a una statua dei cinema IMAX 31 Luglio 2021 - 12:00

Una statua promozionale di Venom: La furia di Carnage ci permette di dare un'occhiata più esaustiva al design del brutale supervillain.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.