L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Queste oscure materie: nuovo trailer per la serie tratta da La bussola d’oro

Queste oscure materie: nuovo trailer per la serie tratta da La bussola d’oro

Di Marco Triolo

HBO e BBC hanno diffuso un nuovo trailer di His Dark Materials, la serie che adatterà la saga letteraria Queste oscure materie di Philip Pullman. Il trailer si concentra su Lyra Belacqua (Dafne Keen), protagonista della serie, e sul suo destino di eroina. Ecco il filmato.

Il cast

La serie debutterà in autunno e sarà interpretata, oltre che da Dafne Keen, anche da James McAvoy, Ruth Wilson, Anne-Marie Duff, Lin-Manuel Miranda, Amir Wilson e Andrew Scott. E ancora Clarke Peters, Ariyon Bakare, Will Keen (padre di Dafne Keen), Ian Gelder e Georgina Campbell. Infine, ci saranno Lucian Msamati, James Cosmo, Ruta Gedmintas, Mat Fraser, Geoff Bell e Simon Manyonda.

Il mondo di Queste oscure materie

La saga di Pullman, composta dai romanzi La bussola d’oro, La lama sottile e Il cannocchiale d’ambra, è ambientata in un universo parallelo in cui ogni persona è accompagnata dal proprio daimon. Cioè una sorta di alter ego animale che permette alle persone di connettersi alla Polvere. Una misteriosa sostanza responsabile dell’indipendenza intellettuale e dell’originalità di pensiero. Tali facoltà sono avversate dal Magisterium, una chiesa oscurantista che mira al dominio universale attraverso il culto di un essere supremo chiamato Autorità.

La prima stagione sarà basata sul primo libro della trilogia, La bussola d’oro, già adattato al cinema nel film omonimo. Lyra cercherà un amico scomparso, scoprendo una cospirazione che coinvolge bambini rapiti. Mentre viaggia attraverso i mondi, incluso il nostro, Lyra incontra un ragazzo determinato e coraggioso chiamato Will Parry (Wilson). Insieme incontrano esseri straordinari e segreti pericolosi, con il destino dei vivi – e dei morti – nelle loro mani.

Qui il full trailer della serie dal San Diego Comic-Con.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Antlers: un nuovo, terriricante trailer per l’horror prodotto da Guillermo del Toro 23 Ottobre 2019 - 21:30

Ecco un nuovo, inquietante trailer di Antlers, l'horror prodotto da Guillermo del Toro e diretto da Scott Cooper, in arrivo nelle nostre sale nel 2020.

C’era una volta a… Hollywood torna nei cinema americani in versione estesa 23 Ottobre 2019 - 21:00

Il nuovo film di Quentin Tarantino tornerà con dieci minuti in più

Shia LaBeouf e Vanessa Kirby protagonisti di Pieces of a Woman 23 Ottobre 2019 - 20:30

Le due star saranno protagoniste del dramma diretto dall'ungherese Kornél Mundruczó

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – UFO 23 Ottobre 2019 - 12:00

UFO, la storia di come il papà dei Thunderbirds ha immaginato un futuro pieno di parrucche viola.

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

7 cose che forse non sapevate su Hello Sandybell! 22 Ottobre 2019 - 10:00

La cugina giapposcozzese di Pippi Calzelunghe, Lost in Translation e gli schiaffi da censura. Sette curiosità su Hello Sandybell.