L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
What We Do in the Shadows: il mondo della serie si espanderà nella stagione 2

What We Do in the Shadows: il mondo della serie si espanderà nella stagione 2

Di Marco Triolo

Il mondo di What We Do in the Shadows “si espanderà” nella stagione 2 della serie. Lo ha rivelato il produttore esecutivo Paul Simms parlando con Entertainment Weekly in occasione del San Diego Comic-Con. “Allo stesso modo in cui la prima stagione ci ha mostrato che c’erano altre sottoculture che camminano tra noi, e di cui non sapevamo nulla, la stagione 2 allargherà il discorso ancora di più”.

In che modo? Beh, ad esempio, i protagonisti incontreranno nuove creature sovrannaturali simili al “vampiro energetico” Colin Robinson, interpretato da Mark Proksch. “I nostri personaggi entreranno in contatto con altri tipi di vampiri, ma anche con altri tipi di entità sovrannaturali. Sarà molto importante capire quali tipi di creature esistono in questo universo. Jemaine è l’arbitro di questo. I leprecauni non esistono in questo universo. Le streghe sì”. Simms si riferisce a Jemaine Clement, regista insieme a Taika Waititi del film Vita da vampiro, da cui è tratta la serie.

Ancora presto per parlare della stagione 2

Sia Taika Waiti che Jemaine Clement hanno preso parte al panel dedicato alla serie (e Waititi ha anche partecipato al panel Marvel in qualità di regista di Thor: Love and Thunder). Insieme a loro c’erano anche Simms e il produttore esecutivo Stefani Robinson, oltre al cast: Matt Berry (Laszlo), Kayvan Novak (Nando), Natasia Demetriou (Nadja), Harvey Guillen (Guillermo) e Mark Proksch (Colin Robinson). Il gruppo ha parlato della realizzazione della stagione 1, ma nessuno si è scucito sulla prossima stagione. “Abbiamo appena avuto il nostro primo meeting a New York”, ha dichiarato Simms. “Stiamo ancora cercando di capire come sarà la stagione, prima di poterla scrivere”.

Fonte: Syfy Wire

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Lucca C&G 2019 – Dal pilot di Batwoman all’anteprima di Summer of ’84 20 Ottobre 2019 - 20:00

Ormai manca pochissimo a Lucca C&G, ecco tutte le ultime novità dell'Area Movie, da Shinko e la magia millenaria a Summer of '84 al pilot di Batwoman

Secondo The Rock le riprese di Black Adam cominceranno nel luglio del 2020 20 Ottobre 2019 - 19:00

Le riprese di Black Adam cominceranno nell'estate del 2020, lo ha rivelato il suo interprete Dwayne Johnson su Twitter

Watchmen – Un nuovo spot con gli elogi della critica 20 Ottobre 2019 - 18:00

Il nuovo spot di Watchmen comprende gli elogi della stampa americana. Il debutto italiano della serie è atteso per questa notte in contemporanea con gli USA.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.