L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Stranger Things 3: i fan scoprono un numero di telefono segreto, svelato il destino di un personaggio?

Stranger Things 3: i fan scoprono un numero di telefono segreto, svelato il destino di un personaggio?

Di Filippo Magnifico

ATTENZIONE: IL SEGUENTE ARTICOLO CONTIENE SPOILER

La terza stagione di Stranger Things ha fatto il suo debutto su Netflix da più di una settimana, ormai, e per chi l’ha conclusa resta un solo, grande interrogativo: Jim Hopper è vivo o morto?

Come sappiamo, lo sceriffo si è sacrificato per impedire a Hawkins di soccombere al suo destino oscuro. Ma effettivamente non ci è stato mostrato il suo cadavere e il fatto che nella scena dopo i titoli di coda si parli di “un americano” porta a supporre (o almeno a sperare) che sia riuscito in qualche modo a salvarsi.

Oltretutto il contratto di David Harbour, volto di Jim Hopper, prevede la partecipazione ad una potenziale quarta stagione ma c’è un’altra cosa che ha fatto impazzire letteralmente i fan.

Il destino di Jim Hopper racchiuso in un messaggio telefonico?

Negli ultimi giorni sono successe “strane cose” nell’account Instagram di Harbour. L’attore ha cambiato spesso la sua immagine profilo, offrendo ai fan una sorta di codice segreto. 6,1,8, di nuovo 6. Vi ricorda qualcosa? Si tratta proprio dell’inizio del numero di Murray Bauman, il personaggio interpretato da Brett Gelman, comparso nel sesto episodio della stagione 3 e precedentemente legato ad un simpatico messaggio.

Digitandolo ora, è possibile ascoltare le seguenti parole

Salve, siete in contatto con la residenza di Murray Bauman. Mamma, se sei tu, per favore riaggancia e richiamami tra le 17 e le 18 come ti ho già detto, ok? Se invece sei Joyce, grazie per aver chiamato, ho provato a mettermi in contatto con te. Ho degli aggiornamenti. Si tratta di, beh, forse è meglio parlarne di persona. Non si tratta di qualcosa di bello o brutto, ma è decisamente qualcosa…

Murray Bauman ha scoperto qualcosa su Jim Hopper? Solo il tempo potrà rispondere a questa domanda…

LEGGI ANCHE:

Stranger Things: tutte le citazioni della terza stagione

Stranger Things 3: ascolta TUTTE le canzoni anni ’80 presenti nella serie Netflix

I volti nuovi

Stranger Things 3: il significato della scena dopo i titoli di coda

Stranger Things 3: il nuovo eroe del web è Alexei, detto “Smirnoff”

Stranger Things: Tutte le Teorie dopo la stagione 3

La sinossi ufficiale di Stranger Things 3

È il 1985 a Hawkins, Indiana, e l’estate si sta scaldando. Le scuole sono chiuse, c’è un nuovo centro commerciale in città, e la banda di Hawkins è sulla soglia dell’età adulta. L’amore germoglia e complica le dinamiche di gruppo, quindi [i nostri eroi] devono trovare il modo di crescere senza dividersi. Intanto, il pericolo si profila all’orizzonte. Quando la città è minacciata da nemici vecchi e nuovi, Undici e i suoi amici scoprono che il male non ha una fine; si evolve. Ora devono unire le forze per sopravvivere, e ricordare che l’amicizia è sempre più forte della paura.

Le new entry nel cast

Il cast di Stranger Things 3 ha accolto Francesca Reale (Heather), Maya Thurman-Hawke (Robin), Cary Elwes (Maggiore Kline) e Jake Busey (Bruce). Non sono disponibili informazioni sulla trama, ma sappiamo che la piccola Erica (Priah Ferguson), sorellina di Lucas (Caleb McLaughlin) avrà un ruolo più ampio nella terza stagione.

Una lettera d’amore ai cult degli anni Ottanta

Creata dai fratelli Matt e Ross Duffer (Wayward Pines), la prima stagione è ambientata nel 1983: a Hawkins, in Indiana, il piccolo Will Byers sparisce in circostanze misteriose, e i suoi migliori amici s’imbarcano in una grande avventura per ritrovarlo, scoprendo un’inquietante trama che coinvolge spaventose forze sovrannaturali, esperimenti governativi top secret e una ragazzina molto strana. Anche Joyce, madre del piccolo disperso, comincia a indagare insieme alla polizia. Insomma, Stranger Things è un’appassionata lettera d’amore ai film con cui molti di noi sono cresciuti, ma è anche il racconto formativo di tre bambini che si inoltrano in un mondo enigmatico e minaccioso.

Il cast

Nel cast figurano Winona Ryder, (Joyce) Matthew Modine (Dr. Brenner), David Harbour (Chief Hopper), Charlie Heaton (Jonathan Byers), Natalia Dyer (Nancy Wheeler), Millie Bobby Brown (Eleven), Finn Wolfhard (Mike Wheeler), Caleb McLaughlin (Lucas Sinclair), Gaten Matarazzo (Dustin Henderson), Noah Schnapp (Will Byers), Joe Keery (Steve) e Cara Buono (Karen Wheeler).

Nella seconda stagione si sono aggiunti Sadie Sink (Max), Dacre Montgomery (Billy), Paul Reiser (Dottor Owens), Sean Astin (Bob Newby), Linnea Berthelsen (Roman), Brett Gelman (Murray Bauman) e Will Chase (Neil Mayfield).

Fonte: CBM

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Terminal List: Constance Wu con Chris Pratt nella serie Amazon 2 Marzo 2021 - 12:00

La serie tratta dal romanzo di Jack Carr sarà anche interpretata da Taylor Kitsch e diretta da Antoine Fuqua

Borderlands – Ariana Greenblatt sarà Tiny Tina nel film di Eli Roth 2 Marzo 2021 - 11:30

Ariana Greenblatt (la piccola Gamora di Avengers: Infinity War) interpreterà Tiny Tina nel film di Borderlands diretto da Eli Roth.

Lightyears: Ed O’Neill e Sissy Spacek nella serie sci-fi Amazon 2 Marzo 2021 - 10:30

La storia di una coppia che scopre, nel giardino di casa, una misteriosa stanza che conduce su un lontano pianeta deserto

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.