L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Tutto pronto per Riddick 4: Vin Diesel ha ricevuto la sceneggiatura

Tutto pronto per Riddick 4: Vin Diesel ha ricevuto la sceneggiatura

Di Marco Triolo

Sono passati ormai sei anni dall’ultimo capitolo nella saga di Riddick, intitolato, appunto, Riddick. Da allora, Vin Diesel e il regista e sceneggiatore David Twohy non hanno mai rinunciato all’idea di realizzare un quarto capitolo, intitolato Riddick 4: Furya. E adesso sembra che siamo più vicini che mai a vederlo.

Vin Diesel ha scelto, come al solito, la sua pagina Instagram per rivelare di aver ricevuto come “regalo di compleanno” (il 18 luglio) la sceneggiatura del film. Ecco il video, in cui è la figlia di Diesel a mostrare lo script all’obbiettivo. La parte su Riddick 4 è intorno al minuto e 20 secondi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vin Diesel (@vindiesel) in data:

La frase sulla copertina recita: “Tutti vogliono essere una bestia, fino a quando arriva il momento di fare ciò che le vere bestie fanno”. Sulla trama di Riddick 4 non si sa nulla, a parte il fatto che Riddick tornerà sul suo pianeta natale (Furya, appunto). Il film dovrebbe essere in qualche modo una origin story, ma, per quanto Vin Diesel sia invecchiato bene, sembra improbabile che si tratti di un prequel.

Leggi anche: la lavorazione di Fast & Furious 9 sospesa dopo che uno stuntman si è ferito sul set.

Le cronache di Riddick

La saga di Riddick ha accompagnato Vin Diesel nel corso di tutta la sua carriera. L’attore è stato proprio lanciato dal primo capitolo, Pitch Black, nel 2000. Ha ripreso poi il ruolo in The Chronicles of Riddick (2004), nei corti animati The Chronicles of Riddick: Dark Fury e Riddick: Blindsided, in alcuni videogame e in Riddick (2013). Quest’ultimo si è rivelato un discreto flop in America, ma ha incassato abbastanza all’estero da garantire un sequel. Anche se siamo certi che il budget sarà molto contenuto.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Zombieland: Doppio colpo – Gli errori sul set nel nuovo video 19 Ottobre 2019 - 18:00

I protagonisti di Zombieland: Doppio colpo si divertono tra scherzi ed errori nel nuovo video ufficiale. L'uscita del film è attesa per il 14 novembre.

The Boys – Patton Oswalt nel cast della stagione 2 19 Ottobre 2019 - 17:00

Eric Kripke ha rivelato su Twitter che Patton Oswalt avrà un ruolo nella seconda stagione di The Boys, ma non sappiamo quale personaggio interpreterà.

Star Wars: Ufficiale martedì il final trailer di L’ascesa di Skywalker 19 Ottobre 2019 - 16:42

Un video annuncio conferma per martedì l'arrivo online del final trailer di Star Wars: L’ascesa di Skywalker

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.