È morto Rutger Hauer, addio al Roy Batty di Blade Runner

È morto Rutger Hauer, addio al Roy Batty di Blade Runner

Di Marco Triolo

Riportiamo con enorme tristezza la notizia della morte di Rutger Hauer. L’attore olandese si è spento a 75 anni dopo una lunga malattia. La morte è avvenuta il 19 luglio, ma è stata tenuta sotto silenzio finora. Il funerale si è svolto oggi.

Hauer aveva iniziato la sua carriera con la serie televisiva Floris, grazie alla quale divenne l’attore feticcio del primo Paul Verhoeven. Per il regista recitò in Fiore di carne, Kitty Tippel, Soldato d’Orange e Spetters. Dopo aver recitato accanto a Michael Caine e Sidney Poitier nella spy story britannica Il seme dell’odio, Hauer debuttò a Hollywood accanto a Sylvester Stallone ne I falchi della notte. Da lì iniziò per lui una nuova carriera: quella di uomo d’azione e caratterista dal fascino glaciale. Interpretò il replicante Roy Batty in Blade Runner, ruolo che lo rese leggendario. E per il quale si scrisse da solo il celebre monologo finale, uno dei più citati della storia del cinema.

Un attore di culto

Tra i suoi ruoli più famosi ricordiamo anche quelli in Osterman Weekend, nel fantasy Ladyhawke e nel thriller The Hitcher. Nel 1988 lavorò con Ermanno Olmi ne La leggenda del santo bevitore. Con il regista sarebbe tornato a collaborare nel 2011 ne Il villaggio di cartone. Nel 1989 esce un altro grande cult della sua filmografia: Furia cieca, in cui interpreta uno spadaccino cieco eppure infallibile.

Negli anni ’90 la sua stella si era un po’ spenta, ma di recente era riemerso grazie a ruoli in Sin City, Batman Begins, True Blood e nel cult Hobo With a Shotgun. È apparso inoltre nel Dracula 3D di Dario Argento, in Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson e I fratelli Sister di Jacques Audiard. Non aveva mai smesso di lavorare, nonostante i problemi di salute. Ci mancherà.

LEGGI ANCHE

Viola Davis vince ai Grammy Awards e diventa EGOT 6 Febbraio 2023 - 11:45

Dopo aver vinto il Grammy Award per la miglior narrazione di un audiolibro, Viola Davis è entrata nel ristretto club degli EGOT.

Il volto triste di Ben Affleck è il vero vincitore dei Grammy Awards 2023 6 Febbraio 2023 - 10:36

Il vero vincitore dei Grammy Awards 2023? Ben Affleck, o per essere più precisi l’espressione triste di Ben Affleck...

Jafar Panahi: Il regista iraniano ottiene un rilascio temporaneo dalla prigione 4 Febbraio 2023 - 18:12

Yusef Moulai, l'avvocato di Panahi, ha confermato all'Associated Press che Panahi è stato rilasciato "su cauzione" ed è tornato a casa.

Netflix: Svelate le prime misure contro la condivisione delle password – Update 1 Febbraio 2023 - 18:47

Da ieri, le regole per il blocco dei dispositivi sono state rimosse dal Centro Assistenza, portando alla confusione sui piani della piattaforma.

Il Ghost Rider con Nicolas Cage, sedici anni dopo (FantaDoc) 8 Febbraio 2023 - 11:28

Cosa è andato storto (tanto), cosa resta da salvare (poco) e che effetto fa rivedere il primo Ghost Rider con Nicolas Cage sedici anni dopo.

The Last of Us, quarto episodio: chi sono quei due personaggi? 6 Febbraio 2023 - 17:12

Non li ricordate perché non li avete mai visti prima. Eppure...

The Authority: James Gunn e “il The Boys” del DC Universe 2 Febbraio 2023 - 17:37

Un film su un team di eroi dai metodi estremi, incentrato su una versione gay e cazzutissima di Batman e Superman, e non nato in casa DC.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI