L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il Re Leone: le voci originali e il loro personaggi si osservano nelle nuove immagini

Il Re Leone: le voci originali e il loro personaggi si osservano nelle nuove immagini

Di Filippo Magnifico

Il regista Jon Favreau ha diffuso sulla sua pagina Facebook alcune suggestive immagini promozionali de Il Re Leone, il remake in CGI iperrealista dell’omonimo classico d’animazione targato Disney, in arrivo nelle nostre sale il 21 agosto. Ecco le voci originali e i loro rispettivi personaggi faccia a faccia.

🦁👑 #thelionking

Pubblicato da Jon Favreau su Martedì 2 luglio 2019

La sinossi

Jon Favreau (Il Libro della Giungla, Iron Man) dirige il nuovo lungometraggio Disney Il Re Leone che arriverà nelle sale italiane il 21 agosto 2019. Rivisitazione del celebre classico d’animazione Disney del 1994, il film vede il ritorno sul grande schermo di alcuni fra i più amati personaggi di sempre in una veste completamente nuova attraverso l’utilizzo di tecniche cinematografiche all’avanguardia e trasporterà il pubblico in un viaggio nella savana africana dove è nato un futuro re.

Simba prova una grande ammirazione per suo padre, Re Mufasa, e prende sul serio il proprio destino reale. Ma non tutti nel regno festeggiano l’arrivo del nuovo cucciolo. Scar, il fratello di Mufasa e precedente erede al trono, ha dei piani molto diversi e la drammatica battaglia per la Rupe dei Re si conclude con l’esilio di Simba. Con l’aiuto di una curiosa coppia di nuovi amici, Simba dovrà imparare a crescere e capire come riprendersi ciò che gli spetta di diritto.

Il cast

Donald Glover interpreta Simba, mentre James Earl Jones torna nel ruolo del padre Mufasa. Alfre Woodard è invece sua madre Sarabi, e Beyoncé presta la voce a Nala. Billy Eichner e Seth Rogen interpretano Timon e Pumbaa. Chiwetel Ejiofor è Scar, fratello di Mufasa nonché antagonista del film. I suoi tirapiedi – ovvero le tre iene – sono Florence Kasumba nel ruolo di Shenzi, Eric André in quello di Azizi e Keegan-Michael Key nella parte di Kamari.

JD McCrary interpreta Simba da piccolo, affiancato da Shahadi Wright Joseph nel ruolo della giovane Nala. Ogni regno ha bisogno di uno o due consiglieri fidati, quindi John Kani presta la voce al saggio babbuino Rafiki, mentre John Oliver interpreta il bucero Zazu. Amy Sedaris sarà un nuovo personaggio, un toporagno elefante.

La regia

Alla regia c’è Jon Favreau, che ha già compiuto un’operazione simile con il validissimo Libro della Giungla.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Terminator: Production I.G realizzerà una serie animata per Netflix 26 Febbraio 2021 - 22:35

Il CEO di Production I.G rivela di aver chiesto consiglio a Mamoru Oshii. Il progetto è ancora nelle primissime fasi di sviluppo.

George Clooney e Julia Roberts di nuovo insieme in Ticket to Paradise 26 Febbraio 2021 - 20:45

Le due star interpreteranno una coppia divorziata in viaggio verso Bali per impedire alla figlia di commettere il loro stesso errore

Wandavision: La spiegazione della scena dopo i titoli di coda dell’episodio 8 26 Febbraio 2021 - 20:05

Anche nell'episodio 8 di WandaVision è presente una scena dopo i titoli di coda: ecco i possibili significati nascosti che potrebbe contenere!

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.