L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Giornate degli Autori 2019 – Da Tony Servillo a Lynne Ramsay, il programma

Giornate degli Autori 2019 – Da Tony Servillo a Lynne Ramsay, il programma

Di Marlen Vazzoler

Saranno 11 i film in concorso e 8 gli eventi speciali delle Giornate degli Autori (28 agosto – 7 settembre) dirette da Giorgio Gosetti.

Quattro le opere prime in concorso nella sezione parallela della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, sei le donne dietro alla macchina da presa.

Competizione

Only the Animals (Seules Les Bêtes) di Dominik Moll aprirà il programma mercoledì 28 agosto. Jayro Bustamante presenterà La Llorona, la grande star giapponese Joe Odagiri presenterà l’opera prima They Say Nothing Stays the Same.

Fabienne Berthaud ritorna con Un monde plus grand interpretato da Cécile de France, assisteremo all’esordio di Igort con 5 è il numero perfetto interpretato da Toni Servillo, Carlo Buccirosso e Valeria Golino.

Il polacco Corpus Christi di Jan Komasa, il norvegese Beware of Children di Dag Johan Haugerud, la commedia Un divan à Tunis di Manele Labidi con Golshifteh Farahani. Il debutto del Laos alla Mostra con The Long Walk di Mattie Do e la co-produzione U.S.-Filippine Lingua Franca di Isabel Sandoval.

Les Chevaux Voyageurs dedicato al “Re dei cavalli” chiuderà la competizione. In palio 20.000 euro per il miglior film giudicato da 28 giovani spettatori provenienti da tutti i paesi dell’Unione Europea

Eventi speciali

Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani tratto dal romanzo di Giacomo Mazzariol, fuori concorso. Inoltre due nuovi corti d’autore della serie Miu Miu Women’s Tales firmati da Hailey Gates e Lynne Ramsay.

L’anteprima del film Great Green Wall di Jared P. Scott con la presenza della cantante e attivista Inna Modja; You Will Die at 20 del sudanese Amjad Abu Alala, Burning Cane dell’americano Phillip Youmans, vincitore al Tribeca di New York.

Villa degli Autori

Tanti gli appuntamenti alla Villa degli Autori, con le masterclass di Marco Bellocchio (premio SIAE 2019), quella di Margarethe Von Trotta (premio alla carriera Isola Edipo). E infine quella del mago degli effetti speciali Craig Caton, direttore del dipartimento di 3D Animation, Special Effects e VR.

I film della selezione ufficiale concorrono al Label di Europa Cinemas, al Premio del pubblico BNL – Gruppo BNP Paribas, al GdA Director’s Award assegnato dalla giuria delle Giornate. Oltre ai premi collaterali della Mostra e, per gli esordienti, al Leone del Futuro.

Fonte Giornate degli Autori

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Black Widow – Nuovi poster per il cinecomic con Scarlet Johansson 12 Giugno 2021 - 21:00

Sono disponibili quattro suggestivi poster di Black Widow targati RealD 3D, Dolby Cinema, Screen X e IMAX. Inoltre, Cate Shortland parla dei riferimenti per il film.

It’a A Sin – Recensione della imperdibile serie LGBTQIA+ inglese divenuta già un cult 12 Giugno 2021 - 20:00

It's a Sin stupisce continuamente e rende di nuovo attuale una pagina di storia troppo raramente ricordata: ecco la nostra recensione della imperdibile (non solo per gli appartenenti al mondo LGBT+) serie inglese!

Loki – Una featurette dedicata al personaggio di Gugu Mbatha-Raw 12 Giugno 2021 - 19:00

La giudice Ravonna Renslayer di Gugu Mbatha-Raw è al centro di una nuova featurette di Loki, i cui episodi escono ogni mercoledì su Disney+.

Indiana Jones e io: i predatori di una lampada da 25mila lire 12 Giugno 2021 - 9:32

Il radiodramma di Indiana Jones e il Tempio maledetto, Indiana Pipps, la frusta(zione) per aspettare l'Ultima Crociata.

Loki e la cura Lokivico: alla ricerca di un nuovo cuore per l’MCU 10 Giugno 2021 - 10:30

Tom Hiddleston e come trasformare il Loki cattivo del 2012 nel Loki quasi-buono, che amano tutti.

Mortal Kombat, la recensione 30 Maggio 2021 - 14:00

Tamarro, sanguinolento, privo di vergogna nel suo essere un B-movie ad alto budget, ma in fondo divertente: il miglior film che un banda di cosplayer di Mortal Kombat potesse mai girare.