L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Game of Thrones: George R.R. Martin non cambierà il finale dei romanzi nonostante le lamentele

Game of Thrones: George R.R. Martin non cambierà il finale dei romanzi nonostante le lamentele

Di Marco Triolo

Il gran finale di Game of Thrones ha attirato le ire di parecchi spettatori un paio di mesi fa. Ma c’è una persona a cui non interessa assolutamente, e quella persona è George R.R. Martin. L’autore de Le cronache del ghiaccio e del fuoco, ovvero la saga di romanzi da cui la serie è tratta, ha detto, durante un’intervista, che non ha intenzione di cambiare una virgola del finale da lui progettato ormai da anni e anni.

Guarda anche: Naomi Watts sul set italiano del prequel di Game of Thrones.

Parlando con Entertainment Weekly, Martin ha spiegato che le lamentele dei fan non avranno nessun effetto sul suo finale. Ecco che cosa ha detto.

Internet influenza tutto questo a un livello che non si era mai visto prima. Prendete i genitori di Jon Snow. C’erano degli indizi nei romanzi, ma solo un lettore su 100 li aveva messi insieme. Prima di Internet andava bene così. 99 lettori su 100, al momento della rivelazione sui genitori di Jon Snow, avrebbe pensato, “Oh, che grande colpo di scena!”. Ma nell’era di Internet, anche se solo una persona su 100 capisce tutto, quella persona posterà la cosa online e le altre 99 la leggeranno e diranno, “Oh, ha perfettamente senso”. All’improvviso il colpo di scena che stavi preparando è di dominio pubblico. A quel punto hai la tentazione di cambiarlo, “Oh mio dio, mi hanno fregato, devo inventarmi qualcosa di diverso”. Ma è sbagliato. Perché hai pianificato quel certo finale e, se improvvisamente cambi direzione solo perché qualcuno lo ha capito, o perché non è piaciuto, allora rovini tutta la struttura. Perciò non leggo i siti di fan. Voglio scrivere il libro che ho sempre voluto scrivere sin dall’inizio. E quando uscirà potranno apprezzarlo o meno.

SÌ, MA QUANDO USCIRÀ?

A questo purtroppo non possiamo dare una risposta. Martin ha due romanzi ancora da pubblicare, The Winds of Winter e A Dream of Spring. Nel frattempo, David Benioff e D.B. Weiss hanno dovuto approntare un finale basandosi in maniera vaga su ciò che Martin aveva detto loro. E infatti molte critiche non hanno riguardato tanto il cosa, quanto il come. Magari Martin potrà sfruttare proprio questo, senza preoccuparsi di cambiare i dettagli del finale, quanto piuttosto di… scriverlo meglio.

Non perdere il nostro canale ScreenWeek TV su YouTube. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

In The Lost Lands – Milla Jovovich e Dave Bautista diretti da Paul W. S. Anderson 3 Marzo 2021 - 22:05

Il racconto di George R R Martin diventa un film, il progetto verrà presentato a Berlino.

The Gray Man: Nel cast Billy Bob Thornton, Alfre Woodard e Regé-Jean Page 3 Marzo 2021 - 21:35

Nuove entrate nel cast del film dei fratelli Russo, le riprese di The Gray Man cominceranno tra due settimane a Los Angeles

Thunder Force: il trailer del film Netflix con Super Octavia Spencer e Super Melissa McCarthy 3 Marzo 2021 - 20:36

Octavia Spencer e Melissa McCarthy sono due supereroine in Thunder Force, commedia d’azione scritta e diretta da Ben Falcone, in arrivo su Netflix il prossimo 9 aprile.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.