L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Deadpool – Ryan Reynolds annuncia la Fase 5 delle indagini sul test footage “rubato”

Deadpool – Ryan Reynolds annuncia la Fase 5 delle indagini sul test footage “rubato”

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: Deadpool avrà un futuro anche alla Disney, parola di Alan Horne

Forse non tutti lo ricordano, ma fino a qualche anno fa la realizzazione di un film su Deadpool non era affatto scontata. La versione live-action del Mercenario Chiacchierone era stata introdotta in X-Men: Le origini – Wolverine, dove però la sua caratterizzazione lasciava molto a desiderare, ed era stata unanimemente contestata dai fan. Dedicargli un intero cinecomic pareva un azzardo, anche perché sarebbe dovuto essere R-rated, ma Ryan Reynolds era sicuro che potesse funzionare. Durante il Comic-Con del 2014, dopo anni di voci e speculazioni, un test footage in CGI trapelò “misteriosamente” on-line e suscitò l’entusiasmo dei fan, spingendo così la 20th Century Fox a dare il via libera al film.

Il resto della storia lo conoscete: Deadpool – costato 58 milioni di dollari – ne ha incassati 782 milioni in tutto il mondo, risultato sorprendente per un film con classificazione restricted (vietato ai minori di 17 anni non accompagnati). Il sequel si è attestato su una cifra di poco superiore, e il Mercenario Chiacchierone è diventato virale grazie a una campagna marketing molto creativa.

Il test footage

Ebbene, a cinque anni dalla pubblicazione del test footage, Ryan Reynolds afferma di essere ancora al lavoro per scoprire il colpevole… dichiarando che, al 70%, non è stato lui. Sulla sua lavagna ci sono i nomi di molti potenziali responsabili, tra cui sua moglie Blake Lively, il regista Tim Miller, l’amico/collega Hugh Jackman, l’odiato Wade Wilson di Wolverine e persino Betty White, citata da Deadpool nel film.

I fan e gli appassionati di teorie cospiratorie noteranno che Ryan Reynolds ha definito “Fase 5” il quinto anno di indagini: suona come un riferimento ironico alla Fase 5 del Marvel Cinematic Universe, che comincerà nel 2022 dopo Thor: Love and Thunder, ed è ancora un enigma. Vedremo un nuovo film di Wade Wilson tra i cinecomic di quella Fase? È possibile, ma non sappiamo se i Marvel Studios lo inseriranno nel MCU o lo manterranno separato.

La lavagna di Ryan Reynolds

LEGGI ANCHE: Chris Hemsworth dà il benvenuto a Deadpool e Ryan Reynolds nel MCU

Certo, considerata la sua natura metanarrativa, il Mercenario Chiacchierone potrebbe irrompere nel Marvel Cinematic Universe senza bisogno di grandi giustificazioni, e le gag si sprecherebbero…

Vi terremo aggiornati.

Fonte: ScreenRant

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Bluff: Zoe Saldana contro i pirati nel film Netflix prodotto dai Russo 24 Febbraio 2021 - 17:45

Il film sarà un mix di azione viscerale e ricostruzione storica ambientato nelle isole Cayman del 19° Secolo

Framing Britney Spears arriva in Italia, dall’1 marzo su Discovery+ 24 Febbraio 2021 - 17:00

Framing Britney Spears, il documentario diretto da Samantha Stark e incentrato sulla carriera della famosa pop star, arriverà anche in Italia.

Sulla stessa onda – Il trailer del film italiano, dal 25 marzo su Netflix 24 Febbraio 2021 - 16:15

Sulla stessa onda, dramma romantico che segna l'esordio di Massimiliano Camaiti, uscirà il prossimo 25 marzo su Netflix: ecco il trailer.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.