L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Cameron Boyce, star di Disney Channel, muore a soli 20 anni

Cameron Boyce, star di Disney Channel, muore a soli 20 anni

Di Lorenzo Pedrazzi

L’attore Cameron Boyce è scomparso nella giornata di ieri. Aveva solo 20 anni.

Un portavoce della famiglia ha spiegato che Cameron soffriva di una malattia cronica che ha provocato la sua morte:

È con il cuore estremamente pesante che riportiamo che questa mattina abbiamo perso Cameron. È spirato nel sonno in seguito a una crisi, provocata da una condizione medica per la quale era in cura. Ora, il mondo è indubbiamente senza una delle sue luci più brillanti, ma il suo spirito continuerà a vivere attraverso la gentilezza e la compassione di tutti quelli che lo conoscevano e lo amavano.

Il nostro cuore è in pezzi, e chiediamo privacy durante questo periodo immensamente difficile, mentre piangiamo la perdita del nostro prezioso figlio e fratello.

Il successo su Disney Channel e le opere di beneficenza

Cameron Boyce nasce il 28 maggio 1999, si appassiona molto presto di break dance e fa il suo debutto sul piccolo schermo in un videoclip dei Panic! At the Disco – That Green Gentleman (Things Have Changed) – nel maggio 2008. In luglio appare nella soap opera General Hospital: Night Shift, mentre in agosto esordisce al cinema con l’horror Mirrors. Lo stesso anno, in autunno, compare inoltre nel film Eagle Eye, mentre nel 2010 interpreta il figlio di Adam Sandler in Un week-end da bamboccioni.

Debutta su Disney Channel nel 2011 con un ruolo da guest star in Good Luck Charlie, a cui fa seguito una piccola parte in Judy Moody and the Not Bummer Summer. Ottiene poi un ruolo importante nella serie Jessie, mentre nel 2015 interpreta Carlos, figlio di Crudelia De Mon, in Descendants, personaggio che riprende nei due sequel di questo franchise. Nel 2018 viene scritturato per il pilot di Steps, una comedy targata ABC.

Nel frattempo, Cameron si dedica a opere di beneficenza: raccoglie infatti 30 mila dollari per l’organizzazione no-profit Thirst Project, al fine di costruire pozzi di acqua potabile in Swaziland. Il Thirst Gala gli rende onore con il Pioneering Spirit Award per ringraziarlo dei suoi sforzi.

Il ricordo di Disney Channel

Fonte: ABC News

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

See – Le riprese ricominceranno a Toronto a ottobre 24 Settembre 2020 - 17:22

Anche la serie See di Apple TV+, interpretata da Jason Momoa, si appresta a tornare sul set. Le riprese ricominceranno a Toronto il mese prossimo

Presentato il Torino Film Festival 2020, sarà un’edizione ibrida e “diffusa” 24 Settembre 2020 - 17:15

Il festival si terrà online ma anche in presenza, in dodici luoghi della città, tra cui la Mole

Batwoman – Leah Gibson e Nathan Owens nel cast; Javicia Leslie avvistata sul set 24 Settembre 2020 - 16:30

Leah Gibson e Nathan Owens sono entrati nel cast della seconda stagione di Batwoman. Intanto, ecco le prime foto dal set con la nuova protagonista Javicia Leslie.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.