L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Brightburn – James Gunn accenna a un possibile sequel

Brightburn – James Gunn accenna a un possibile sequel

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: La recensione de L’Angelo del Male – Brightburn

L’Angelo del Male: Brightburn ha suscitato una certa curiosità per il suo approccio iconoclasta al retaggio dei supereroi: l’horror prodotto da James Gunn trae ispirazione dalle origini di Superman, ma le sovverte per crearne una versione malvagia, che usa i suoi poteri a scopi distruttivi. Se avete visto il film, sapete che la gustosa scena durante i titoli di coda lasciava intuire l’esistenza di altri superumani cattivi, praticamente una Justice League dalle tinte oscure, un po’ come il Sindacato del Crimine d’America di Terra 3 nei fumetti DC.

Ebbene, un fan ha chiesto direttamente a Gunn “se potesse essere così gentile da dirigere” un sequel di Brightburn, e il regista ha risposto che – nonostante sia fuori discussione che lo diriga lui – un sequel è possibile:

Credo di essere impegnato per i prossimi anni con Suicide Squad e i Guardiani, ma stiamo parlando di un sequel.

L’espansione di questo potenziale franchise non è quindi esclusa, anche perché Brightburn è costato poco (6 milioni di dollari), e un eventuale sequel non richiederebbe certo il budget di un blockbuster. L’epilogo suggeriva persino un legame con Super, precedente film di James Gunn con Rainn Wilson nel ruolo del supereroe Saetta Purpurea, e questo dimostra che le possibilità sono molto vaste.

Qui di seguito troverete il post di Gunn in cui il regista ha risposto alla domanda del fan. Vi terremo aggiornati.

Il post di James Gunn

Visualizza questo post su Instagram

R.I.P. #MADMagazine 1952-2019 ?❤️?

Un post condiviso da James Gunn (@jamesgunn) in data:

Sinossi ufficiale

Cosa succederebbe se un bambino arrivato sulla Terra da un altro mondo invece di dimostrarsi un eroe fosse qualcosa di molto più sinistro? Con L’angelo del male: Brightburn, il visionario regista de Guardiani della Galassia e Slither, presenta una stupefacente e rivoluzionaria versione di un genere completamente nuovo: i supereroi horror.

Regia, cast e sceneggiatura

Dietro la macchina da presa di L’Angelo del Male: Brightburn troviamo Davis Yaroevsky, regista e montatore che ha lavorato a Guardiani della Galassia e The Belko Experiment. Nel cast figurano Elizabeth Banks, Jackson Dunn, David Denman, Meredith Hagner e Matt Jones. La sceneggiatura è opera di Brian e Mark Gunn, fratelli di James, noti per Viaggio nell’isola misteriosa.

Fonte: ScreenRant

Non perdete il nostro canale ScreenWeek TV su Youtube. Inoltre, ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Winnie the Pooh protagonista di un Horror Slasher, SUL SERIO! 26 Maggio 2022 - 13:15

Ecco le prime immagini di Winnie the Pooh: Blood and Honey, horror slasher in cui l’adorabile orsetto giallo è in realtà uno spietato serial killer.

Stranger Things: un utile riassunto in attesa della stagione 4 26 Maggio 2022 - 12:30

Domani la stagione 4 di Stranger Things farà il suo debutto su Netflix, nell’attesa ecco un utilissimo riassunto.

Ms. Marvel – Le prime reazioni premiano la serie dei Marvel Studios 26 Maggio 2022 - 11:45

Le reazioni della stampa americana ai primi due episodi di Ms. Marvel elogiano la serie e la protagonista Iman Vellani.

Cip e Ciop Agenti Speciali: i 30 cameo ed easter egg più fuori di testa 24 Maggio 2022 - 16:01

Un film d'animazione Disney in cui c'è DI TUTTO? Pronto!

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer spiegato a mia nonna 24 Maggio 2022 - 8:04

Gorr il Macellatore di Dei

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.