L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Addio a Rip Torn, attore di The Larry Sanders Show e Men in Black

Addio a Rip Torn, attore di The Larry Sanders Show e Men in Black

Di Lorenzo Pedrazzi

L’attore americano Rip Torn si è spento ieri nella sua casa di Lakeville, in Connecticut. Aveva 88 anni. Al suo fianco c’erano la moglie Amy Wright — attrice nota per Stardust Memories e Turista per caso — e le loro figlie, Katie e Angelica.

Una carriera con grandi registi

Nato a Temple, in Texas, il 6 febbraio 1931, Elmore Rual Torn Jr. debutta al cinema in Baby Doll (1956), e poi studia al celebre Actor’s Studio di Lee Strasberg. Sua cugina è l’attrice Sissy Spacek, che lui stesso introduce alla prestigiosa scuola newyorkese.

Lavora con registi del calibro di Elia Kazan (un volto nella folla, 1957), Nicholas Ray (Il re dei re, 1961), Norman Jewison (Cincinnati Kid, 1965), Francis Ford Coppola (Buttati Bernardo!, 1966), Carlo Lizzani (Crazy Joe, 1974), Nicholas Roeg (L’uomo che cadde sulla Terra, 1976) e Don Siegel (Un giocatore troppo fortunato, 1982), costruendosi una solida carriera da caratterista. Appare anche in Coma profondo (1978) e L’aereo più pazzo del mondo… sempre più pazzo (1982), mentre nel 1984 riceve la candidatura agli Oscar come Miglior Attore Non Protagonista per La foresta silenziosa di Martin Ritt.

È molto apprezzato per l’interpretazione del produttore Artie in The Larry Sanders Show, sit-com targata HBO che va in onda fra il 1992 e il 1998. Celebre anche il suo ruolo dell’Agente Z nei primi due capitoli di Men in Black, e quello di Luigi XV in Marie Antoinette (2006) di Sofia Coppola. Partecipa inoltre a Palle al balzo – Dodgeball (2004), Bee Movie (2008) e alla serie 30 Rock.

Un temperamento esplosivo

Rip Torn era noto anche per il suo temperamento esplosivo. Pare che il ruolo di Jack Nicholson in Easy Rider (1969) inizialmente fosse suo, ma Dennis Hopper raccontava di averlo cacciato perché l’attore texano lo minacciò con un coltello in una tavola calda; dal canto suo, Torn sosteneva invece che fosse stato Hopper a minacciarlo, gli fece causa e ricevette 475 mila dollari di danni. Celebre è anche la rissa con Norman Mailer nel film Maidstone (1970), che non fu improvvisata.

Fonte: The Hollywood Reporter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

La fantastica signora Maisel: Milo Ventimiglia tornerà nella quinta (e ultima) stagione 21 Maggio 2022 - 18:00

Nella quinta e ultima stagione de La fantastica signora Maisel tornerà Milo Ventimiglia, come confermato da Amy Sherman-Palladino e Daniel Palladino.

La caduta della casa degli Usher: nuovi dettagli sul comportamento “tossico” di Frank Langella 21 Maggio 2022 - 17:00

Sul set della serie Netflix, Frank Langella si portava dietro "una sensazione generale di tossicità" secondo le testimonianze

Mickey7: Naomi Ackie, Toni Collette e Mark Ruffalo nel nuovo film di Bong Joon Ho 21 Maggio 2022 - 16:00

Il regista di Parasite girerà un film di fantascienza in inglese, che già conta nel cast Robert Pattinson

Love, Death & Robots, stagione 3: la recensione (senza spoiler) 21 Maggio 2022 - 9:28

Un terzo giro decisamente più riuscito del secondo: robot, ancora una volta, pochi, morte tanta, amore quel che basta.

She-Hulk, il trailer spiegato a mia nonna 18 Maggio 2022 - 8:43

Finalmente la She-Hulk di Tatiana Maslany in azione e... ma chi sono tutti quei tizi?

Bang Bang Baby, episodi 6-10: una chiusura col botto (no spoiler) 16 Maggio 2022 - 14:45

Sì, anche il secondo blocco di episodi di Bang Bang Baby, la serie di Prime Video, merita assolutamente la visione.