L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Batman: Robin sarà davvero nel film?

The Batman: Robin sarà davvero nel film?

Di Matioski

Ogni nuova incarnazione cinematografica di Batman è ormai accompagnata dalla fatidica domanda: Robin ci sarà? Del resto, le avventure dell’Uomo Pipistrello sono legate inscindibilmente a quelle del Pettirosso fin dall’esordio fumettistico di quest’ultimo, avvenuto nelle pagine della testata Detective Comics nel 1940.

Eppure, il giovane assistito di Batman è assente ufficialmente dal grande schermo fin dal 1997, anno che vide l’uscita nelle sale del discusso Batman & Robin. Utilizziamo il termine “ufficialmente” non a caso, dato che, a livello ufficioso, il personaggio interpretato da Joseph-Gordon Lewitt ne Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno rappresentava la rielaborazione nolaniana del famoso side-kick.

A giudicare da alcuni rumor diffusi negli ultimi giorni, Robin potrebbe finalmente tornare al cinema grazie al nuovo film dedicato al Cavaliere Oscuro, diretto da Matt Reeves. Il Batman di Robert Pattinson, dunque, farebbe coppia con la sua storica spalla, in una pellicola che si prospetta ricca di comprimari storici. Forse troppi.

L’attendibilità della notizia è, difatti, a dir poco incerta. L’indiscrezione si è diffusa a partire da un articolo di Forbes, scritto da Mark Hughes. Ad avere attirato l’attenzione dei portali on-line di informazione cinematografica, è un paragrafo specifico, che riportiamo qui di seguito:

Considerando che in The Batman dovrebbero apparire numerosi cattivi – mesi fa mi è stato detto che il Pinguino, l’Enigmista e forse Catwoman saranno presenti nel film, assieme ad altri tirapiedi e boss della malavita – e personaggi secondari come il Commissario Gordon, Alfred, e forse Robin, le notizie sul casting della pellicola potrebbero arrivare molto presto.

Tutto qui. Niente di più, niente di meno. E’ bastato questo riferimento vaghissimo all’ipotetica presenza di Robin nel film per scatenare le speculazioni e il chiacchiericcio in Rete. Tramite il passaparola, il tutto si è ingigantito, fino ad ascendere allo status di notizia accreditata. Ironico, considerando che lo stesso articolo di Forbes esordiva con le scuse del giornalista, “colpevole” di avere diffuso in passato falsi rumor ingigantiti.

Peraltro, la presenza di Robin nel The Batman di Matt Reeves appare decisamente improbabile almeno per tre motivi. Solo il cambiamento netto nella gestione creativa del fu DCEU, avvenuto dopo il flop morale di Justice League, potrebbe giustificare il ricorso al Pettirosso per rendere il tono del film più leggero. Analizziamo tutte queste casistiche nel dettaglio.

Perché Robin NON apparirà in The Batman

  • Robert Pattinson è troppo giovane: proprio come successo in Batman Forever, è facile immaginare che Robin verrà dipinto come un ragazzo già maturo, maggiorenne e pronto ad affrontare il crimine senza troppi patemi morali. L’età di Robert Pattinson diventa, dunque, un impedimento. Attualmente l’attore ha 33 anni, due anni in più rispetto al Christian Bale di Batman Begins. Eppure, a livello scenico, sarebbe difficile ricreare la dinamica tra Batman e Robin proponendo un Cavaliere Oscuro trentenne al fianco di un Ragazzo Meraviglia ventenne.
  • The Batman è il primo film di un nuovo corso: non sappiamo ancora se si tratterà di un reboot, oppure di un prequel relativo all’incarnazione di Ben Affleck, ma sicuramente il film di Matt Reeves dovrà reintrodurre il Cavaliere Oscuro dotandolo di una caratterizzazione inedita e specifica. Essendo il primo capitolo di una nuova trilogia, è lecito supporre che tutti i fari dovranno essere concentrati su Batman e sulla ridefinizione della sua figura. Robin, in questo senso, potrebbe rischiare di rubargli la scena, risultando decisamente ingombrante.
  • Troppi personaggi: è lo stesso articolo di Forbes a dirlo. The Batman si sta delineando come un film ricchissimo di personaggi da gestire, tra cattivi storici ed alleati indispensabili per la mitologia del Pipistrello. La pellicola corre il rischio di essere troppo carica di elementi ancor prima della diffusione della sua trama. Come dedicare il giusto spazio a Robin, dinanzi a questa potenziale pletora di caratteri alla ricerca di attenzione?

Perché Robin potrebbe apparire in The Batman

  • Cambio di linea editoriale in casa Warner/DC: il successo di Aquaman, caratterizzato da toni allegri e scanzonati, potrebbe settare un nuovo trend. La tendenza sembra confermata anche da Shazam, apprezzato dalla critica nonostante gli incassi al di sotto delle aspettative. Con l’eccezione del Joker di Joaquin Phoenix, sembra proprio che le tinte dark, imperanti fino a qualche anno fa, abbiano fatto il loro tempo. La presenza di Robin potrebbe alleggerire The Batman, rendendo la pellicola adatta anche a un pubblico molto giovane, magari con l’aiuto di un umorismo contestualizzato capace di mitigare il pessimo carattere del Cavaliere Oscuro.

Conclusioni

Difficilmente vedremo Robin al fianco del Cavaliere Oscuro di Robert Pattinson. Almeno per quanto riguarda il primo capitolo dell’ipotetica trilogia. Nulla vieta di inserire il personaggio in una fase successiva, magari per dar vita a quell’universo condiviso batmaniano tanto ambito dalla Warner/DC fino a qualche tempo fa.

Se una lezione può essere appresa dalla concorrenza, è quella di edificare le fondamenta con calma e pazienza, rendendole solide con il trascorrere metodico del tempo. Tuttavia, a Hollywood vige il detto “mai dire mai”. Potremmo vedere il Pettirosso solcare i cieli di Gotham prima del previsto.

Fonte: Forbes.com

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Shia LaBeouf e Vanessa Kirby protagonisti di Pieces of a Woman 23 Ottobre 2019 - 20:30

Le due star saranno protagoniste del dramma diretto dall'ungherese Kornél Mundruczó

Adventure Time: quattro nuovi speciali in arrivo su HBO Max 23 Ottobre 2019 - 20:04

La serie animata creata da Pendleton Ward tornerà in streaming

La rapper Cardi B avrà un ruolo in Fast & Furious 9 23 Ottobre 2019 - 20:00

Ogni nuova incarnazione cinematografica di Batman è ormai accompagnata dalla fatidica domanda: Robin ci sarà? Del resto, le avventure dell’Uomo Pipistrello sono legate inscindibilmente a quelle del Pettirosso fin dall’esordio fumettistico di quest’ultimo, avvenuto nelle pagine della testata Detective Comics nel 1940. Eppure, il giovane assistito di Batman è assente ufficialmente dal grande schermo fin […]

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – UFO 23 Ottobre 2019 - 12:00

UFO, la storia di come il papà dei Thunderbirds ha immaginato un futuro pieno di parrucche viola.

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

7 cose che forse non sapevate su Hello Sandybell! 22 Ottobre 2019 - 10:00

La cugina giapposcozzese di Pippi Calzelunghe, Lost in Translation e gli schiaffi da censura. Sette curiosità su Hello Sandybell.