L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spider-Man Far From Home: il mistero della benda di Nick Fury

Spider-Man Far From Home: il mistero della benda di Nick Fury

Di Matioski

Domanda a bruciapelo: qual è l’occhio bendato di Nick Fury? Quello sinistro, oppure il destro? Se state tentennando, non siete i soli. Pare che anche i responsabili della campagna marketing di Spider-Man: Far From Home abbiano avuto qualche difficoltà.

Nick Fury sarà uno dei grandi protagonisti del nuovo film targato Marvel Studios. A giudicare dai trailer, sarà proprio lui a mettere in contatto Peter Parker con Mysterio, un alleato dal passato misterioso. Dopo Avengers: Endgame, dunque, il ruolo dell’ex-direttore dello Shield sembra ancora di cruciale importanza. Una scelta narrativa perfetta, considerando che il personaggio è sempre più amato, specie dopo i fasti di Captain Marvel. Così com’è sempre più amato il suo interprete, Samuel L. Jackson.

Proprio Samuel L. Jackson ha notato un particolare sfuggito ai più. Chi, meglio di lui, può sapere qual è l’occhio bendato di Nick Fury? E’ tempo di svelare l’arcano: l’occhio incriminato è il sinistro. Tuttavia, alcuni poster di Spider-Man: Far From Home riportano una posizione invertita della benda, collocata sulla cavità oculare destra. La cosa ha suscitato lo sconcerto dell’attore, che non ha perso tempo e si è espresso a riguardo su Instagram.

Il post di Samuel L. Jackson

Evitiamo di tradurre nel dettaglio la didascalia della foto, visto il linguaggio particolarmente colorito utilizzato da Samuel L. Jackson per esprimere il suo dissenso. Un dissenso, si ritiene, fortemente ironico. In fin dei conti, si è trattato di un’occasione come un’altra per promuovere la pellicola, agitando gli animi nei riguardi di un dettaglio di poco conto.

Ma è davvero un dettaglio di poco conto? Possibile che nessuno abbia notato la benda posta sull’occhio sbagliato? Si tratta probabilmente di un errore compiuto nella fase di editing dell’immagine. Un errore veniale, che può certamente capitare. La foto incriminata, tuttavia, sarà stata esaminata in più occasioni durante la fase di produzione della locandina. Davvero nessuno si è accorto dell’inesattezza, che peraltro coinvolge uno dei personaggi di punta della pellicola?

Inevitabile ricordarsi di altri errori simili avvenuti nel recente passato, se possibili ancora più gravi. In tal senso, la tazza di Starbucks comparsa in una scena dell’ottava stagione di Game of Thrones reclama ancora il suo posto di diritto nella classifica dei “migliori” blooper di tutti i tempi. In quel caso, alcuni ritennero che l’oggetto fosse stato inquadrato appositamente per ragioni di marketing. Una tesi tutto sommato credibile, considerando che le quotazioni del brand di Starbucks sui social salirono alle stelle.

Cosa nasconde la benda?

Anche l’errore riguardante la benda di Nick Fury potrebbe essere volontario, finalizzato a ricavare un pò di pubblicità gratuita? Oppure si cela un mistero più grande? Sono numerose le teorie diffuse in Rete riguardo ai colpi di scena che potrebbero caratterizzare Spider-Man: Far From Home, specie da quando nei trailer è stata pronunciata la fatidica parola Multiverso. Quentin Beck, questa la vera identità di Mysterio, sostiene infatti di provenire da una Terra parallela.

In molti danno per scontato che Mysterio sia l’unico viaggiatore extra-dimensionale. Ma se così non fosse? Il Nick Fury che porta la benda sull’occhio destro potrebbe essere una versione alternativa del personaggio che ben conosciamo, proveniente da un’altra realtà. Un Nick Fury “bis” che potrebbe rivelarsi, a sorpresa, in combutta proprio con Mysterio, un personaggio che nei fumetti è noto per gli inganni architettati ai danni di Spider-Man.

In questo senso, suscita curiosità la presenza nel cast di un certo Dimitri, interpretato dall’attore Numan Acar. Nei fumetti, Dmitri Smerdyakov è la vera identità del Camaleonte, un altro maestro della manipolazione, capace di camuffarsi utilizzando maschere elaborate. Niente di meglio, dunque, che un’alleanza tra super-cattivi, con il Camaleonte intento ad interpretare un Nick Fury fasullo. Un Nick Fury con la benda sull’occhio destro.

Forse stiamo correndo troppo con la fantasia. Ritornando con i piedi per terra, l’ipotesi più probabile è quella che fa appello al semplice errore umano. Il Marvel Cinematic Universe, tuttavia, ha spesso fatto leva su piccoli indizi diffusi in sede di marketing. Se la benda di Nick Fury dovesse celare un segreto riguardante la trama del film, non potremmo fare altro ché applaudire. Per il momento, limitiamoci ad applaudire la reazione di Samuel L. Jackson. Davvero ricca di classe. Forse.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Com’è bella l’avventura: la recensione di Jungle Cruise 27 Luglio 2021 - 18:01

Jungle Cruise rielabora i vecchi film d'avventura con una sensibilità contemporanea, dimostrando di aver appreso la lezione dei primi Pirati dei Caraibi.

Lamb: Trailer del nuovo horror di A24 con Noomi Rapace 27 Luglio 2021 - 16:59

Un trailer che vi lascerà senza parole ha fatto capolino online, stiamo parlando dell'horror Lamb interpretato da Noomi Rapace

The Night House – La casa oscura: nuovo trailer per l’horror con Rebecca Hall 27 Luglio 2021 - 16:40

Una vedova inizia a scoprire gli inquietanti segreti del marito recentemente scomparso nel film diretto da David Bruckner

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.