L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Haunting – Carla Gugino potrebbe tornare nella stagione 2

The Haunting – Carla Gugino potrebbe tornare nella stagione 2

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: La recensione di The Haunting of Hill House

Come sappiamo, la seconda stagione di The Haunting of Hill House racconterà una nuova storia con nuovi personaggi, e infatti s’intitolerà The Haunting of Bly Manor, essendo ispirata a Il giro di vite di Henry James. Ciononostante, Carla Gugino potrebbe tornare: l’ha accennato lei stessa a The Wrap, pur specificando che non c’è ancora niente di sicuro.

Beh, non posso dire niente di definitivo in questo momento, se non che io e Mike [Flanagan, creatore e regista della serie] amiamo lavorare insieme, e approfitteremo di qualunque opportunità in cui le agende ci permettano di farlo, ne sarei onorata… quindi ne stiamo parlando molto, e vedremo se le agende lo consentono. Tutto ciò che posso dire è che sono molto elettrizzata per la stagione 2, e di vedere ciò che Mike farà.

Carla Gugino interpretava Olivia Crain nella prima stagione, ma Mike Flanagan ritiene che l’arco narrativo della famiglia Crain si sia concluso, e inoltre i nuovi episodi saranno ambientati in un’altra casa (la Bly Manor, per l’appunto). Ciò significa che l’attrice potrebbe tornare con un ruolo diverso, un po’ come fanno gli interpreti fidati di Ryan Murphy in American Horror Story, altra serie antologica.

Vi ricordo che Carla Gugino ha lavorato con Flanagan anche nel film Il gioco di Gerald, realizzato sempre per Netflix.

LEGGI ANCHE:

Netflix rinnova The Haunting of Hill House per la stagione 2

Mike Flanagan parla del cliffhanger finale scartato

Una featurette svela la realizzazione dell’incredibile sesto episodio di The Haunting of Hill House

Trama e cast della prima stagione

La trama della serie è in gran parte originale, e racconta la storia di cinque fratelli che hanno vissuto nell’eponima Hill House quando erano piccoli, salvo poi doverne riaffrontare le inquietanti presenze da adulti. Steve (Michiel Huisman), Shirley (Elizabeth Reaser), Theo (Kate Siegel), Luke (Oliver Jackson-Cohen) e Nell Crane (Victoria Pedretti) tornano con la memoria ai traumi della loro infanzia, e la narrazione oscilla fra passato e presente per costruire il dramma. Nel cast figurano anche Carla Gugino e Timothy Hutton.

La sinossi ufficiale

The Haunting of Hill House è una moderna interpretazione dell’omonimo romanzo di Shirley Jackson. La serie racconta la storia di un gruppo di fratelli che ha trascorso l’infanzia all’interno di quella che sarebbe diventata la più famosa casa infestata del Paese. I protagonisti, ora adulti, si ritrovano forzatamente insieme in un momento tragico e sono costretti ad affrontare i fantasmi del proprio passato – alcuni sono ancora nascosti nei meandri della loro mente, mentre altri potrebbero essere fisicamente appostati nelle tenebre di Hill House.

Creata, diretta e prodotta dal genio dell’horror Mike Flanagan (Hush, Oculus, Gerald’s Game), The Haunting of Hill House è un complesso dramma familiare avvolto all’interno di una terrificante storia horror. Trevor Macy è produttore esecutivo insieme a Flanagan. Meredith Averill è sceneggiatrice e produttrice esecutiva. Justin Falvey e Darryl Frank sono anch’essi produttori esecutivi.

Michiel Huisman, Carla Gugino, Timothy Hutton, Elizabeth Reaser, Oliver Jackson-Cohen, Henry Thomas, Kate Siegel e Victoria Pedretti sono parte del cast, accanto a Lulu Wilson, McKenna Grace, Paxton Singleton, Violet McGraw e Julian Hilliard.

The Haunting of Hill House è prodotta da Amblin TV e Paramount Television per Netflix.

Creazione e produzione

The Haunting of Hill House è composta da 10 episodi e prodotta dalla Amblin TV di Steven Spielberg, con Paramount TV. Oltre a dirigere lo show, Mike Flanagan (Oculus, Ouija – L’origine del male, Il gioco di Gerald) è anche sceneggiatore e produttore esecutivo.

Il libro è pubblicato in Italia da Adelphi, ed è stato già adattato due volte sul grande schermo: da Robert Wise ne Gli invasati (1963), e da Jan De Bont in Haunting – Presenze (1999).

Fonte: ComingSoon.net

Non perdete il nostro canale ScreenWeek TV su Youtube. Inoltre, ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Alex Kurtzman ha esteso il suo contratto con CBS Studios fino al 2026 1 Agosto 2021 - 19:06

Alex Kurtzman rimarrà a capo dell'universo di Star Trek per altri sei anni, dopo il rinnovo del suo contratto con CBS Studios

Il revival di Criminal Minds su Paramount+ forse non si farà 1 Agosto 2021 - 19:00

Lo ha rivelato su Twitter la star della serie originale Paget Brewster

Stallone ha un nuovo anello fortunato… Expendables 4 si avvicina! 1 Agosto 2021 - 17:00

Il protagonista e creatore del franchise ha postato su Instagram la foto del nuovo anello del suo Barney Ross. Ci siamo?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.