L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Dave Bautista chiarisce: “Non avrei mai lasciato la Marvel per Suicide Squad”

Dave Bautista chiarisce: “Non avrei mai lasciato la Marvel per Suicide Squad”

Di Marco Triolo

Poco meno di un anno fa, James Gunn veniva licenziato da Guardiani della Galassia Vol. 3 per alcuni vecchi tweet politicamente scorretti, e Dave Bautista faceva sentire immediatamente la propria voce in difesa del regista. Non solo l’interprete di Drax ha firmato, insieme ai colleghi del cast, una lettera alla Marvel in difesa di Gunn. Ma ha anche più volte detto di non essere sicuro di voler continuare a lavorare per la Disney, definendo “nauseante” la condotta nei confronti di Gunn.

Nel frattempo, Dave Bautista è apparso in Avengers: Endgame, una parte che aveva però già girato prima dello scandalo. James Gunn, da parte sua, non si era lasciato sfuggire l’occasione di passare alla concorrenza. Warner Bros. lo ha infatti incaricato di scrivere e dirigere The Suicide Squad, sequel/reboot della saga iniziata da David Ayer. Una notizia a cui Bautista aveva reagisto twittando “Dove devo firmare?”. Per quanto una sua partecipazione al film non sia mai stata annunciata, ultimamente si era diffusa la voce che, forse forse, lo avremmo visto nel ruolo di Bane.

LA DICHIARAZIONE DI DAVE BAUTISTA

Ma ora, parlando con ET Online, l’attore ha chiarito la sua posizione: non ha mai seriamente pensato di lasciare la Marvel. Ecco che cosa ha detto:

No, non ho mai tentato di abbandonare la nave per fare Suicide Squad. Più che altro sono arrivato a un punto in cui ho detto: “Licenziatemi. Non mi interessa. Voglio che sentiate quello che ho da dire. È così che mi sento, penso che abbiate preso una pessima decisione. E non mi importa se mi licenzierete perché la penso così. Sarò onesto e non abbandonerò il mio amico a cui è stato fatto un torto”. Tutto qui. Il punto non ero io, non stavo minacciando di andare a fare Suicide Squad. Stavo solo dicendo: “Se le cose stanno così, me ne andrò. Non voglio essere parte di questo”.

Per fortuna, nel frattempo James Gunn è stato riassunto dalla Marvel. Il regista girerà prima The Suicide Squad (previsto in USA per il 6 agosto 2021), e poi tornerà a lavorare a Guardiani della Galassia Vol. 3. Che potrebbe o meno includere un crossover con Thor.

Non perdere il nostro canale ScreenWeek TV su YouTube. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Awkwafina e Sam Rockwell doppieranno The Bad Guys della DreamWorks 31 Luglio 2021 - 19:00

DreamWorks ha annunciato i doppiatori, tra cui Awkwafina e Sam Rockwell, del lungometraggio animato The Bad Guys in arrivo nel 2022.

Peacock, la piattaforma streaming di NBCUniversal, arriva in Italia su Sky 31 Luglio 2021 - 18:00

La programmazione di Peacock sarà disponibile per tutti gli abbonati Sky senza costi aggiuntivi

Russell Crowe dirigere il thriller Poker Face 31 Luglio 2021 - 17:00

Dopo The Water Diviner Russell Crowe torna dietro la macchina da presa per dirigere il thriller Poker Face con Liam Hemsworth, RZA ed Elsa Pataky

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.