L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Annecy 2019 – Il viaggio fantastico di Birthday Wonderland, recensione

Annecy 2019 – Il viaggio fantastico di Birthday Wonderland, recensione

Di Marlen Vazzoler

GUARDA ANCHE: Il nuovo trailer di Birthday Wonderland rivela il cast e l’image song di milet

Dopo Miss Hokusai, premiato ad Annecy, il regista giapponese Keiichi Hara (Un’estate con Coo) torna in concorso al festival con un lungometraggio animato.

Birthday Wonderland è basato sul libro per bambini Chikashitsu Kara no Fushigi na Tabi (Strange Journey From The Basement) scritto da Sachiko Kashiwaba e pubblicato nel 1988.

Hara è noto per aver affrontato dei temi molto profondi e forti nelle sue opere, pensiamo al suicidio e alla morte in Colorful e alla lotta contro i pregiudizi in Miss Hokusai. Questa volta ci troviamo di fronte a una storia sulla maturità e sul saper affrontare le proprie paure.

birthday wonderland

La pellicola racconta la storia di Akane, una studentessa che tende a svicolare di fronte ai problemi, ed è prona ai capricci.
Per evitare di prendere una posizione a favore di un’amica che è stata abbandonata dal loro gruppo di amiche, decide di rimanere a casa a dormire fingendo di avere mal di pancia. Ma quando si alza per mangiare, la madre la manda da un’amica di famiglia Chi (la h non si legge, ndr.), a ritirare il suo regalo di compleanno.

Al negozio Akane incontra l’alchimista Hippocrates e il suo assistente Pipo, apparsi magicamente dallo scantinato. I due provengono da un mondo parallelo dove lo sviluppo tecnologico si è fermato alla nascita del treno a vapore, ed esiste la magia.

Sono venuti a chiedere l’aiuto di Akane per salvare il loro mondo sull’orlo della distruzione, ma la ragazza non ha nessuna intenzione di aiutarli. Per uscire dall’impasse l’alchimista le mette al collo una collana che la spinge ad andare avanti.

Il trio parte così per l’altro mondo seguito a ruota da Chi, per far rivivere la leggenda di 600 anni fa. Far tornare l’acqua e così i colori e la magia che stanno scomparendo dal mondo.

birthday wonderland

Il character design è stato creato da Ilya Kuvshinov, un’idea assai interessante sulla carta, anche se risulta funzionale (semplice e facile da animare) è un po’ blando e non sempre idoneo nel caso di Akane. A seconda della pettinatura sembra che la giovane invecchi/ringiovanisca di almeno 5/6 anni.

Uno dei punti di forza della pellicola sono gli sfondi, molto dettagliati, e la colorazione, in particolare nelle scene ambientate nell’altro mondo dove ci troviamo di fronte a delle esplosioni di colore.
Come nel Wonderland di Alice ci vengono proposti posti e animali incredibili. In queste scene sono presenti alcune delle sequenze più belle del film.

I due nemici sono sviluppati come due classici villain che non hanno pietà per niente e nessuno e che perseguono solamente i loro obiettivi.

Purtroppo il colpo di scena legato al loro obiettivo è così prevedibile che lo indovinerete molto presto.

birthday wonderland

Se la protagonista del film fosse stata Chi invece di Akane, probabilmente la storia sarebbe stata più interessante.
Chi ruba letteralmente la scena nei suoi battibecchi con Hippocrates, è intraprendente e coinvolgente mentre Akane si lascia travolgere dagli eventi e trasportare, letteralmente, fino alla meta finale dagli altri co-protagonisti. Il suo è un comportamento per lo più apatico, a parte quando non vuole fare qualcosa.

Lo sviluppo di Akane nella parte finale è paragonabile all’utilità del personaggio di Chi nella storia: sono funzionali per l’avanzamento degli eventi. Per questo motivo l’arco della ragazza non offre un grande pathos rispetto a quello del principe.

birthday wonderland

Come film per le famiglie è carino, si segue facilmente e tocca un tema caro a tutti: affrontare le proprie paure.

A livello grafico la produzione è eccellente, questo purtroppo non riesce a salvare la pellicola da una narrazione poco coinvolgente che non riesce mai ad elevarsi.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The New Mutants – I giovani mutanti e Demon Bear nel nuovo spot 9 Agosto 2020 - 21:00

I giovani eroi di The New Mutants devono affrontare Demon Bear nel nuovo spot del cinecomic, in uscita il 2 settembre nelle sale italiane.

Anche Brie Larson sta giocando alla beta di Marvel’s Avengers 9 Agosto 2020 - 19:00

Di recente abbiamo scoperto che Brie Larson - alias Capitan Marvel - è una videogiocatrice, e ora sta giocando alla beta di Marvel's Avengers.

The Walking Dead: prime foto dal finale della stagione 10 9 Agosto 2020 - 17:00

Daryl e Negan contro Beta e i Sussurratori nelle immagini di A Certain Doom, il finale di The Walking Dead 10 in arrivo a ottobre

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.