L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Gangster, The Cop, The Devil, la recensione dell’action coreano di cui Stallone farà il remake

The Gangster, The Cop, The Devil, la recensione dell’action coreano di cui Stallone farà il remake

Di Andrea D'Addio

A volte basta un titolo per farti immaginare temi e tono di un film. The Gangster, The Cop, The Devil è uno di quelli, viene dalla Corea del Sud e, dopo la sua visione, ha convinto Sylvester Stallone ad acquistarne i diritti con la sua Balboa Productions per farne un remake americano. Al centro di tutto ci sarà ancora Ma Dong-seok aka Don Lee, l’attore che qui interpreta il primo personaggio del titolo: the gangster. E non poteva essere altrimenti visto che l’originale coreano, sia a livello drammaturgico che di vere scazzottate, si basa su di lui.

La trama è presto detta: un serial killer prende di mira un gangster che, di risposta, si allea con un detective sua acerrima nemesi. L’alleanza è labile, il poliziotto vorrebbe in realtà incastrare sia l’omicida che il criminale, ma date le circostanze non c’è forse alternativa. Per arrivare ad un finale che accontenti tutti, o quasi, sarà necessario un grandissimo sacrificio…

Caratterizzato da un’eccezionale luce notturna virata al seppia,  The Gangster, The Cop, The Devil è un giocattolone autoironico che fin dalle prime immagini cerca di mitizzare i propri protagonisti affinché si comportino sempre e solo come ci si aspetta che farebbero (il poliziotto assetato di giustizia, il gangster con un codice d’onore, l’omicida che cerca vendetta ad ogni costo), senza che sia necessario scavarli più di tanto e rendere credibile ogni loro decisione. Il regista Won-Tae Lee lo fa con la fotografia, i dialoghi, i costumi e, soprattutto i corpi dei vari attori. La figura imponente di Don Lee è una perfetta contrapposizione, quanto completamento dell’agilità di Kim Mu-yeol: che combattano l’uno contro l’altro, o assieme contro un terzo soggetto, la percezione dello spettatore è che debbano assolutamente trovarsi nella stessa scena. Il risultato non sarà grande cinema, ma è più che mai godibile tanto che sui titoli di coda viene facile pensare che se anche Sly farà parte del remake a stelle e strisce, allora un biglietto al cinema è già assicurato.

Il trailer di The Gangster, The Cop, The Devil

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TVScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Box Office Giappone: One Piece Film Red è ufficialmente il film di maggior successo del franchise 19 Agosto 2022 - 0:07

Dopo 13 giorni One Piece Film Red ha superato ¥8 miliardi al Box Office Giapponese, ha venduto 5,7 milioni di biglietti, superando così i 5.67 milioni di One Piece Film Z (2012).

Finalmente l’alba: anche Joe Keery di Stranger Things nel film di Costanzo 18 Agosto 2022 - 21:30

Keery affiancherà Willem Dafoe e Lily James nel film di Saverio Costanzo, le cui riprese si svolgeranno in Italia

American Gigolo: nuovo trailer per la serie con Jon Bernthal 18 Agosto 2022 - 20:45

La serie, ispirata al film di Paul Schrader con Richard Gere, debutterà in USA il 9 settembre, e ora ne possiamo vedere il secondo trailer

She-Hulk e una quarta parete infranta da oltre trent’anni 18 Agosto 2022 - 11:20

Come She-Hulk, un'eroina a fumetti nata per paura, è stata trasformata in uno dei personaggi Marvel più ironici di sempre.

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?