L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Share, la violenza sessuale ai tempi dei social network. La recensione del film di Pippa Bianco

Share, la violenza sessuale ai tempi dei social network. La recensione del film di Pippa Bianco

Di Andrea D'Addio

Notte, un’adolescente si sveglia a pochi metri dalla porta di casa. Deve essere svenuta. Rientra in camera un po’ stordita. Alle braccia ha dei lividi. Deve essere successo qualcosa di cui però non ha ricordo. Era stata ad una festa di compagni di scuola, ma dopo? La risposta, parziale, arriva pochi secondi dopo, ovvero quando scopre che un video di lei, incosciente e molestata da un gruppo di ragazzi della festa, è diventato virale tra i suoi conoscenti. Affinché la notizia della violenza arrivi anche ai genitori e alla scuola ci vuole però qualche giorno. Nel frattempo esce fuori altro materiale video della serata, inizia un’indagine della polizia e Mandy che, forse, avrebbe preferito non fare pubblicità all’accaduto, si trova al centro di un grande scandalo nazionale coperto anche dai media. Per andare avanti a questo punto ha bisogno di capire chi sono davvero i suoi amici e come si siano svolte le cose. La rivelazione però sarà più dolorosa del previsto…

Share, condividi, è lo sviluppo in lungometraggio dell’omonimo corto che ha portato la regista Pippa Bianco nel 2015 a vincere il primo premio della Cinefondation del Festival di Cannes 2015 e di cui potete vedere qui il trailer.

Il trailer di Share

SHARE – Official Trailer from Pippa Bianco on Vimeo.

Il punto più interessante sia di quel lavoro che di questa versione più ampia è nella scelta di assumere il punto di vista di un tipo di vittima poche volte è visto sullo schermo e che forse è anche quella più comune. Una ragazza forte, che vuole provare a dimenticare il prima possibile invece di abbandonarsi legittimamente al dolore. Che poi non sia forse l’approccio giusto è un’altra questione. Dall’esterno sembra passiva, in realtà ha solo bisogno di tempo per capire come e che parte delle sue certezze sono state minate da quanto successo. I punti di contatto tra Share e una serie televisiva come Tredici sono molti a livello tematico, non se si parla di linguaggio. Se nel prodotto Netflix tutto viene esplicitato, dolori, colpe e tentativi di redenzione, qui si lavora per sottrazione. A risentirne forse è il ritmo della narrazione, ma non la sua potenza.

Presentato alla Semaine de la critique del Festival di Cannes 2019, i diritti di Share in Italia sono detenuti da Sky.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TVScreenWEEK è anche su FacebookTwitterInstagram.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Il ritorno dell’action italiano: la recensione de La Belva 28 Novembre 2020 - 15:30

Su Netflix un action prodotto da Matteo Rovere che non ha niente da invidiare ai prodotti internazionali

Utopia – Amazon cancella la serie dopo una stagione 28 Novembre 2020 - 15:00

Il remake americano di Utopia ha avuto vita breve: uscito lo scorso ottobre su Prime Video, è stato cancellato da Amazon dopo una sola stagione.

Il pranzo tra Lady Diana e Camilla Parker Bowles in una clip di The Crown 4 28 Novembre 2020 - 14:00

Netflix ha diffuso una lunga clip della stagione 4 di The Crown. Lady Diana (Emma Corrin) incontra Camilla (Emerald Fennell).

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.