Condividi su

14 maggio 2019 • 20:00 • Scritto da Matioski

New Mutants: l’incredibile vicenda di un film maledetto

La data di uscita di New Mutants, lo spin-off degli X-Men di casa Fox, è stata nuovamente posticipata dopo l'acquisizione da parte di Disney. Quale futuro attende questo progetto sfortunato, che vede tra i suoi protagonisti persino Maisie Williams, la star di Game of Thrones?
New Mutants
0

“Questa è una strana, brutta storia”, avrebbe detto il Carlo Lucarelli di Fabio De Luigi ai tempi di Mai Dire Gol. Ed è davvero una strana, brutta storia quella di New Mutants, film dedicato al team affiliato agli X-Men, che vede tra i suoi protagonisti Maisie Williams, star di Game of Thrones. Per addentrarci nelle pieghe di questa improbabile vicenda, dobbiamo cominciare da lontano. Come avrebbe fatto Lucarelli.

Gli antefatti

19 marzo 2019.  L’acquisizione dei reparti cinematografici della Fox da parte di Disney è ufficiale. In tanti cominciano ad interrogarsi sul futuro degli X-Men. Sembra sicuro che per loro sia previsto un approdo nel Marvel Cinematic Universe assieme ai Fantastici Quattro. Un approdo rimandato a data da destinarsi, e non realizzabile in tempi brevi così come era stato paventato dai fan più ottimisti.

Una direzione chiara e precisa, dunque. Almeno in apparenza. In realtà, la Disney si trova sì tra le mani una potenziale gallina dalle uova d’oro, ma difficile da gestire con criterio. A cominciare da Deadpool, il fortunatissimo anti-eroe vietato ai minori. Proprio la natura borderline del personaggio porta la casa di Topolino a decidere di “isolarlo” dal resto dell’universo condiviso. I suoi film continueranno ad essere prodotti, ma sotto l’egida Fox, e senza nessun collegamento diretto tra le vicende del Mercenario Chiacchierone e quelle di Thor e compagni.

Ci sono poi due film sugli X-Men già interamente prodotti, e che aspettano solo di uscire in sala. Due film collegati all’ormai vetusto universo Fox, e che quindi non si sposano con i progetti futuri del Marvel Cinematic Universe.

Il primo di questi è X-Men: Dark Phoenix che, tra lo stupore generale, trova confermata la sua uscita in sala, prevista in Italia per il 6 giugno 2019. La pellicola segnerà la fine dell’arco narrativo che vede protagonisti il Charles Xavier di James McAvoy e il Magneto di Michael Fassbender.

Rimane l’incognita New Mutants. La Disney, in una schedule rilasciata settimana scorsa, ne pianifica il rilascio nei cinema per il 3 aprile 2020. Una data che dirà poco ad alcuni, ma che getta nello sconforto chiunque abbia seguito da vicino l’evolversi del progetto. Per capire la gravità della situazione, dobbiamo fare un altro balzo indietro.

Il passato nebuloso

13 ottobre 2017. Viene rilasciato il primo (e unico) trailer di New Mutants. Il film non si presenta come il tipico cinecomic, ma appare anzi imbevuto da fortissime influenze horror. Una commistione tra generi che sembra intrigare il pubblico, e si colloca nella diversificazione del brand mutante che la Fox sta attuando in quel periodo. Ricordiamo, a tal proposito, Logan e Deadpool, pellicole dai toni nettamente diversi rispetto a quelli dei più tradizionali capitoli della saga degli X-Men.

Nel trailer, fa capolino la data di uscita prevista per New Mutants. 13 aprile 2018. Tutto sembra filare liscio ma, improvvisamente, la data viene posticipata al 22 febbraio 2019. Quasi un anno dopo rispetto ai piani iniziali. Il motivo? A quanto pare, alcuni test screening hanno spinto la Fox a rigirare larghe fette della pellicola, con l’intenzione di renderla ancora più inquietante e spaventosa. Altre fonti, invece, sostengono che l’intento dei reshoot sia quello di alleggerire il tono di numerose scene.

Il mistero continua. Mentre i primi rumor sull’acquisizione Fox da parte di Disney cominciano a diffondersi, New Mutants viene posticipato ulteriormente. Stavolta, la data è fissata per il 2 agosto 2019. Come se non bastasse, è notizia recente la smentita relativa ai fantomatici reshoot. Non sono mai avvenuti. Il film è ancora intonso e intatto. Maisie Williams e soci non sono più tornati sul set dal lontano 2016.

Infine, l’ultimo aggiornamento. L’ultimo (si spera) spostamento di data. 3 aprile 2020. Il film arriverà nelle sale ben due anni dopo rispetto alle stime iniziali. Gli attori cammineranno sul red carpet per sponsorizzare un film girato quattro anni prima, con tutti i cambiamenti fisici del caso.

Teorie e speculazioni

Arrivati a questo punto, ha davvero senso rilasciare New Mutants nei cinema? Secondo molti analisti, la pellicola avrebbe potuto trovare una collocazione ideale su Hulu, piattaforma streaming americana di cui Disney detiene una forte quota azionaria. Eppure, la casa di Topolino ha preferito optare per la distribuzione in sala.  Ecco allora farsi largo le teorie cospirazioniste più fantasiose.

Difficile immaginare che i famigerati reshoot possano svolgersi adesso, dopo tutto questo tempo, senza implicare pesanti cambiamenti nella sceneggiatura del film per giustificare la crescita dei giovani attori coinvolti. Ma questa potrebbe proprio essere la chiave di volta capace di rivitalizzare un progetto dato per morto. Le eventuali scene rigirate, secondo alcuni, permetterebbero a New Mutants di collocarsi nel Marvel Cinematic Universe, diventando la porta d’ingresso degli X-Men nell’universo supervisionato da Kevin Feige.

Una teoria indubbiamente affascinante. Lo stesso Kevin Feige, però, ha spesso ribadito come la gestione post-Avengers: Endgame dell’MCU sia già stata pianificata nei dettagli prima che la Disney riuscisse a mettere le mani sul franchise mutante. I Marvel Studios, peraltro, hanno già messo in pre-produzione numerose pellicole destinate ad uscire nei prossimi anni, e per ora, di X-Men e Fantastici 4, nessuna traccia.

Intimorisce poi l’eventuale rating della pellicola. Le venature horror difficilmente renderanno New Mutants un film per tutta la famiglia. Se Deadpool resterà isolato nella sua bolla a causa della sua natura vietata ai minori, perché i Nuovi Mutanti dovrebbero subire un trattamento diverso?

Le conclusioni

Venire a capo di questo mistero è, attualmente, impossibile. Lo scenario più plausibile? New Mutants arriverà in sala l’anno prossimo, senza particolare clamore. Senza alcun reshoot. Scarsa campagna marketing, rilascio nei cinema sotto silenzio con la sola speranza di rientrare nei costi e di salvare il salvabile. Quello che sarebbe potuto essere un interessante esperimento atto a dimostrare la versatilità del genere dei cinecomic, rimarrà invece un progetto a sé stante. Un progetto sfortunatissimo, e afflitto da incredibili ritardi di cui potremo intuire le cause, forse, soltanto dopo essere usciti dalla sala cinematografica.

Quella di New Mutants è una strana, brutta storia. Possiamo solo sperare in un finale dignitoso.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *