L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Jean-Pierre Jeunet vuole realizzare un mockumentary sul Favoloso mondo di Amélie

Jean-Pierre Jeunet vuole realizzare un mockumentary sul Favoloso mondo di Amélie

Di Filippo Magnifico

È dal 2013 che Jean-Pierre Jeunet non realizza un nuovo film. Dopo Lo straordinario viaggio di T.S. Spivet, il percorso professionale del regista francese sembra aver subito un brusco arresto ed è stato lui stesso a confermarlo. Jeunet ha però aggiunto di essere al lavoro su un progetto molto particolare, legato a quello che senza ombra di dubbio è il suo film più famoso: Il Favoloso mondo di Amélie.

Un mockumentary sul Favoloso mondo di Amélie

Sono quattro anni che combatto per realizzare una nuova pellicola, ma il mondo è cambiato. I miei sono sempre stati film bizzarri e non si tratta certo di un periodo felice per i film bizzarri. Quello che interessa a tutti è il massimo profitto con il minimo rischio. Sto scrivendo la sceneggiatura di un finto documentario sulla lavorazione del Favoloso mondo di Amélie, sulla scia di Forgotten Silver di Peter Jackson. Sarà una cosa molto divertente non avrà bisogno di un grosso budget, spero.

E una serie tv su Amélie? Le proposte sono arrivate, ovviamente, ma il regista ha sempre rifiutato…

Non è decisamente una buona idea. Non ci sarebbe la stessa attrice, non ci sarebbe lo stesso budget, e Parigi non è più quella di un tempo. È piena di cantieri, è brutta. Quindi no, non ho intenzione di fare una serie o un sequel. Voglio realizzare un mockumentary.

Un film di animazione fantascientifico

A parte Amélie, nel futuro di Jeunet potrebbe anche esserci un film di animazione fantascientifico, realizzato in collaborazione con Laurent Witz, nome legato al cortometraggio animato vincitore dell’Oscar Mr. Hublot.

Ho una storia che mi piacerebbe dirigere, un film sull’intelligenza artificiale. Ma non è facile trovare i fondi, perché si tratta di una commedia con i robot. Quindi forse lo farò con Netflix, chi lo sa. Potrei provare Netflix come ultima risorsa.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Fonte: IndieWire

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Zack Snyder: “Io fare un film di Star Wars? Non sopravvivrei” 6 Maggio 2021 - 17:30

Il regista di Justice League e Army of the Dead ha detto che gli piacerebbe molto fare un film di Star Wars... ma che forse sarebbe meglio di no

The Human Voice: il corto di Pedro Almodóvar con Tilda Swinton dal 13 maggio al cinema 6 Maggio 2021 - 16:43

Warner Bros. ha annunciato che The Human Voice, il cortometraggio con Tilda Swinton diretto da Pedro Almodóvar, arriverà nei cinema il 13 maggio.

Lady Killer: Blake Lively nel cinecomic Netflix scritto da Diablo Cody 6 Maggio 2021 - 16:15

La star sarà Josie Schuller, perfetta casalinga anni '50 che, come secondo lavoro, fa la killer a pagamento

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.

Perché i G.I. Joe come Snake Eyes sono figli della Marvel (e dello SHIELD) 29 Aprile 2021 - 11:53

Storia breve di come Snake Eyes e i G.I. Joe che conosciamo oggi sono stati creati dalla Marvel Comics... e da un incontro casuale in un bagno.