L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il sole è anche una stella, la recensione del film ispirato alle pagine di Nicola Yoon

Il sole è anche una stella, la recensione del film ispirato alle pagine di Nicola Yoon

Di Adriano Ercolani

La trasposizione cinematografica del romanzo young adult scritto da Nicola Yoon è finalmente quel tipo di prodotto che, dietro la storia d’amore funzionale come motore principale della narrazione, parla anche del nostro presente e delle sue contraddizioni. Il lungometraggio diretto da Ry Russo-Young (Prima di domani, Nobody Walks) racconta ovviamente con apprezzabile adesione psicologica l’incontro tra Natasha (Yara Shahidi) e Daniel (Charles Melton), ma dietro esso ci sono storie e situazioni che appartengono in maniera anche drammatica alla New York dei nostri giorni.

Entrambi figli di immigrati, i due protagonisti vivono sulla propria pelle il senso di non-appartenenza che (troppo) spesso l’America riserva alle minoranze. Anche il problema delle leggi sull’immigrazione e la situazione precaria immigrati che oggi regolano il Paese viene affrontata in maniera diretta, anche se ovviamente integrata nel tono romantico della trama principale. Il sole è anche una stella pian piano dunque si sviluppa come un dramma romantico che però contiene evidentemente qualcosa in più: un messaggio sociale e civile purtroppo assente in altre produzioni del genere. La regia della Russo-Young si rivela molto efficace nel passare dal totale al particolare, nel mostrare tutta la bellezza di New York per poi raccontare nello specifico la vita di quartieri, etnie, persone. In questa maniera il lungometraggio riesce a far assaporare al pubblico l’energia della Grande Mela in molte delle sue diverse accezioni, non necessariamente tutte positive.

Un film capace di sorprendere e far riflettere

Dal punto di vista prettamente drammaturgico, una volta accettata l’idea che la storia deve svolgersi in un solo giorno, l’arco emotivo della sceneggiatura di Tracy Oliver (Il viaggio delle ragazze) che porta la pragmatica e disillusa Natasha e sviluppare i suoi sentimenti per il romantico Daniel è raccontato con discreta verità, non accentuato da momenti eccessivamente melensi o melodrammatici. Peccato purtroppo per una sequenza finale che invece a livello logico ed emotivo rimane troppo slegata rispetto alla progressione sviluppata in precedenza. Ma ciò non toglie comunque che Il sole è anche una stella sia un film costruito con accuratezza, sia nel racconto che nella messa in scena.

Per quanto riguarda i due protagonisti Charles Melton si rivela credibile nel ruolo di Daniel, soprattutto quando deve esplicitare il lato romantico e ottimista della sua psicologia. La vera forza del film è però una Yara Shahidi carismatica, appassionata, intensa e insieme contenuta. È senza dubbio lei l’anima febbrile de Il sole è anche una stella, prodotto per giovani che sa proporre alla loro attenzione uno sguardo assolutamente non semplicistico sul tempo che stiamo vivendo. Un più che discreto prodotto di genere, da vedere senza preconcetti perché capace di sorprendere. E, cosa ancor più importante, far riflettere…

Il trailer de Il sole è anche una stella

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Cinema chiusi fino al 3 dicembre, QUI gli ultimi aggiornamenti.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Godzilla Vs. Kong potrebbe uscire direttamente in streaming [RUMOR] 26 Novembre 2020 - 8:45

Pare che Netflix abbia fatto una ricca offerta per aggiudicarsi la distribuzione di Godzilla Vs. Kong, ma WarnerMedia starebbe pensando a HBO Max.

Animali Fantastici 3 – Mads Mikkelsen CONFERMATO nei panni di Grindelwald 25 Novembre 2020 - 23:28

Mads Mikkelsen confermato ufficialmente come nuovo interprete di Gellert Grindelwald in Animali Fantastici 3.

Maradona e il Cinema, i migliori film sul (e con il) Pibe de Oro 25 Novembre 2020 - 21:04

Il Pibe de Oro lascia un enorme vuoto nel mondo del calcio: ecco tutti i docu-film basate sulla vita di Maradona, insieme ad alcune pellicole che hanno ospitato il campione!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?