L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Il sole è anche una stella, la recensione del film ispirato alle pagine di Nicola Yoon

Il sole è anche una stella, la recensione del film ispirato alle pagine di Nicola Yoon

Di Adriano Ercolani

La trasposizione cinematografica del romanzo young adult scritto da Nicola Yoon è finalmente quel tipo di prodotto che, dietro la storia d’amore funzionale come motore principale della narrazione, parla anche del nostro presente e delle sue contraddizioni. Il lungometraggio diretto da Ry Russo-Young (Prima di domani, Nobody Walks) racconta ovviamente con apprezzabile adesione psicologica l’incontro tra Natasha (Yara Shahidi) e Daniel (Charles Melton), ma dietro esso ci sono storie e situazioni che appartengono in maniera anche drammatica alla New York dei nostri giorni.

Entrambi figli di immigrati, i due protagonisti vivono sulla propria pelle il senso di non-appartenenza che (troppo) spesso l’America riserva alle minoranze. Anche il problema delle leggi sull’immigrazione e la situazione precaria immigrati che oggi regolano il Paese viene affrontata in maniera diretta, anche se ovviamente integrata nel tono romantico della trama principale. Il sole è anche una stella pian piano dunque si sviluppa come un dramma romantico che però contiene evidentemente qualcosa in più: un messaggio sociale e civile purtroppo assente in altre produzioni del genere. La regia della Russo-Young si rivela molto efficace nel passare dal totale al particolare, nel mostrare tutta la bellezza di New York per poi raccontare nello specifico la vita di quartieri, etnie, persone. In questa maniera il lungometraggio riesce a far assaporare al pubblico l’energia della Grande Mela in molte delle sue diverse accezioni, non necessariamente tutte positive.

Un film capace di sorprendere e far riflettere

Dal punto di vista prettamente drammaturgico, una volta accettata l’idea che la storia deve svolgersi in un solo giorno, l’arco emotivo della sceneggiatura di Tracy Oliver (Il viaggio delle ragazze) che porta la pragmatica e disillusa Natasha e sviluppare i suoi sentimenti per il romantico Daniel è raccontato con discreta verità, non accentuato da momenti eccessivamente melensi o melodrammatici. Peccato purtroppo per una sequenza finale che invece a livello logico ed emotivo rimane troppo slegata rispetto alla progressione sviluppata in precedenza. Ma ciò non toglie comunque che Il sole è anche una stella sia un film costruito con accuratezza, sia nel racconto che nella messa in scena.

Per quanto riguarda i due protagonisti Charles Melton si rivela credibile nel ruolo di Daniel, soprattutto quando deve esplicitare il lato romantico e ottimista della sua psicologia. La vera forza del film è però una Yara Shahidi carismatica, appassionata, intensa e insieme contenuta. È senza dubbio lei l’anima febbrile de Il sole è anche una stella, prodotto per giovani che sa proporre alla loro attenzione uno sguardo assolutamente non semplicistico sul tempo che stiamo vivendo. Un più che discreto prodotto di genere, da vedere senza preconcetti perché capace di sorprendere. E, cosa ancor più importante, far riflettere…

Il trailer de Il sole è anche una stella

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Terminator: Destino Oscuro – Sarah Connor in azione nella nuova clip 14 Ottobre 2019 - 22:00

La nuova clip di Terminator: Destino Oscuro, il prossimo capitolo della saga lanciata da James Cameron negli anni ’80, mostra il ritorno di Sarah Connor.

This Is Us 4: nel cast anche Austin Abrams di Euphoria 14 Ottobre 2019 - 21:30

L'attore interpreterà un ragazzo che inizia una relazione con Kate negli anni '90

Justice League: i baffi di Superman rivelati in una foto dietro le quinte 14 Ottobre 2019 - 20:45

Ecco Henry Cavill con i baffi sul set del film di Joss Whedon

StreamWeek: le ultime miglia di Jesse Pinkman in El Camino 14 Ottobre 2019 - 13:07

El Camino, The Front Runner, Bohemian Rhapsody, Shazam e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

Mortal Kombat, il film (FantaDoc) 10 Ottobre 2019 - 13:45

Quella volta in cui Mortal Kombat ha stracciato Street Fighter grazie alla generosità di Christopher Lambert...

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Le avventure del giovane Indiana Jones 9 Ottobre 2019 - 15:38

Le avventure del giovane Indiana Jones: quando, negli anni 90, in TV c'erano quattro Indiana Jones diversi, di tutte le età...