Condividi su

14 maggio 2019 • 20:00 • Scritto da Marco Triolo

Stateless, ecco la nuova serie creata e interpretata da Cate Blanchett

Stateless esplorerà il tema dell'immigrazione in Australia e nel mondo
0

Cate Blanchett, Yvonne Strahovski e Dominic West saranno i protagonisti di Stateless, una serie TV in sei parti incentrata su un gruppo di persone detenute in un centro per l’immigrazione nel deserto australiano.

La serie è sia prodotta che co-creata da Cate Blanchett. Gli altri autori sono Tony Ayres ed Elise McCredie. A produrre insieme a Blanchett c’è il marito Andrew Upton, attraverso la loro etichetta Dirty Films. Co-produrrano Australian Broadcasting Corp., Screen Australia e Matchbox Pictures.

LA TRAMA DI STATELESS

La serie si incentra su quattro estranei – un assistente di volo in fuga da una setta, un rifugiato afgano che scappa dalla persecuzione, un giovane padre australiano che fugge da un lavoro senza sbocchi e un burocrate coinvolto in uno scandalo nazionale – bloccati in un centro per l’immigrazione nel deserto australiano. Ciascun personaggio affronta le contraddizioni del controllo dei confini da una prospettiva unica, offrendo uno sguardo approfondito ai problemi che molti paesi del mondo stanno affrontando oggi.

IL CAST

Il cast includerà anche Jai Courtney, Asher Keddie, Fayssal Bazzi, Rachel House, Kate Box, Clarence Ryan, Claude Jabbour, Rose Riley e Helana Sawires. Scritta da McCredie e Belinda Chayko, la serie sarà diretta da Emma Freeman e Jocelyn Moorhouse, regista di The Dressmaker – Il diavolo è tornato.

“Per quanto la storia si ambienti in Australia, i dilemmi che affronta attraverso quattro personaggi avvincenti avranno eco in tutto il mondo”, afferma Cate Blanchett. Questi temi saranno “il desiderio della libertà personale, il bisogno di una stabilità sociale, una crescente perdita della fede nel processo politico e l’impatto profondamente disturbante che questo ha nelle vite individuali”.

Fonte: Variety

Non perdere il nostro canale ScreenWeek TV su YouTube. ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *