L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Avengers: Endgame – La storia dietro l’ultimo cameo di Stan Lee

Avengers: Endgame – La storia dietro l’ultimo cameo di Stan Lee

Di Filippo Magnifico

Come sappiamo, con Avengers: Endgame si conclude un importante percorso iniziato nel 2008 con Iron Man.
Si conclude un percorso ma ne inizia un altro ovviamente, perché l’Universo Cinematografico Marvel continuerà ad accompagnarci per molto tempo ancora. Ma con il capitolo conclusivo della cosiddetta “Infinity Saga” termina ufficialmente quella che era diventata una più che piacevole tradizione: il cameo di sua maestà Stan Lee.

Scomparso nel 2018, The Man era comunque riuscito a girare in anticipo le scene per film Marvel arrivati nelle sale dopo la sua morte, come Captain Marvel e, appunto, Avengers: Endgame. Nell’ultima (per il momento) avventura dei Vendicatori l’abbiamo visto in versione “hippy”, quando Tony Stark e Steve Rogers sono tornati negli anni ’70 per recuperare il Tesseract.

Fate l’amore, non fate la guerra!

Sulle note di “Hey Lawdy Mama” degli Steppenwolf, Stan Lee è comparso ringiovanito digitalmente a bordo di un’auto bianca, con uno sticker con su scritto ‘Nuff Said (una sua frase tipica) in bella mostra sulla carrozzeria. A proposito di questa scena, i fratelli Russo hanno detto:

È l’epoca hippy e Stan ha un cameo versione hippy. Nell’era dell’amore libero dice “Fate l’amore e non la guerra”. Ci sembrava un’idea divertente, prima della scomparsa di Stan. Si tratta dell’ultimo cameo di Stan Lee in un film, riuscite a crederci?

I registi hanno diffuso via Twitter una foto scattata proprio il giorno in cui quella scena è stata girata:

QUI trovate il podcast speciale con LE VOSTRE recensioni

LEGGI ANCHE:

Avengers: Endgame, alba e tramonto nel MCU: la recensione
Avengers Endgame: Tutte le teorie smentite
Dopo Avengers: Endgame – Il Futuro del Marvel Cinematic Universe
Avengers: Endgame – Chi è QUEL ragazzo che si vede alla fine?
Avengers: Endgame – La spiegazione dei viaggi nel tempo
In Avengers: Endgame il primo personaggio apertamente gay dell’Universo Cinematografico Marvel

La trama di Avengers: Endgame

La situazione sulla Terra è molto tetra. Dopo che il potere delle Gemme dell’Infinito ha decimato metà della popolazione, Thanos (Josh Brolin) ha assunto il ruolo di dominatore dell’universo, lasciando i Vendicatori in rovina.

Il semidio non farà altro che espandere il suo dominio tirannico… a meno che qualcuno non riesca a fermarlo. Quindi, senza avere il tempo di piangere i propri lutti, Vedova Nera (Scarlett Johansson), Thor (Chris Hemsworth), Capitan America (Chris Evans) e Bruce Banner (Mark Ruffalo) devono rimanere forti e radunare i membri superstiti degli eroi più potenti della Terra, arruolando inoltre i servigi di Capitan Marvel (Brie Larson).

Insieme, devono trovare un modo per riportare indietro i loro alleati scomparsi e sconfiggere il Folle Titano, o subire un’esistenza priva di speranza.

Avengers: Endgame, in arrivo nelle nostre sale il 24 aprile 2019, chiuderà la grande trilogia composta dalle Fasi 1, 2 e 3 del Marvel Cinematic Universe. Alla regia ci sono Anthony e Joe Russo, mentre la sceneggiatura è stata affidata a Christopher Markus e Stephen McFeely.

Il cast di Avengers: Endgame

Nei film ritroveremo Iron Man (Robert Downey Jr.), Vedova Nera (Scarlett Johansson), Thor (Chris Hemsworth), Falcon (Anthony Mackie), Capitan America (Chris Evans), Scarlet Witch (Elizabeth Olsen), Occhio di Falco (Jeremy Renner), War Machine (Don Cheadle), Visione (Paul Bettany), Wasp (Evangeline Lilly), Ant-Man (Paul Rudd), Cassie Lang (Emma Fuhrmann), Pantera Nera (Chadwick Boseman), Shuri (Letitia Wright), Okoje (Danai Gurira), Hulk (Mark Ruffalo), Spider-Man (Tom Holland), Pepper Potts (Gwyneth Paltrow), Stephen Strange (Benedict Cumberbatch), Wong (Benedict Wong), il Soldato d’Inverno (Sebastian Stan), Valchiria (Tessa Thompson), Happy Hogan (Jon Favreau), Capitan Marvel (Brie Larson), Star-Lord (Chris Pratt), Gamora (Zoe Saldana), Nebula (Karen Gillan), Mantis (Pom Klementieff), Rocket Raccoon (Bradley Cooper), Groot (Vin Diesel), Drax (Dave Bautista), Proxima Midnight (Carrie Coon), Cull Obsidian (Terry Notary), Ebony Maw (Tom Vaughan-Lawlor) e Thanos (Josh Brolin).

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sulla scena del delitto: Il caso del Cecil Hotel, il trailer della docuserie Netflix 26 Gennaio 2021 - 21:30

La nuova docuserie true crime di Joe Berlinger, regista de Il caso Bundy, dal 10 febbraio su Netflix

Vikings: Valhalla – Ecco il cast dello spin-off di Netflix 26 Gennaio 2021 - 20:50

Le riprese della prima stagione di Vikings: Valhalla sono state concluse, ecco il cast dello spin-off di Netflix

E domani un altro mondo: Netflix acquista il potenziale candidato tedesco agli Oscar 26 Gennaio 2021 - 20:45

Il film di Julia von Heinz, attaccato dai neonazisti tedeschi, approderà sulla piattaforma entro fine aprile

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.