Condividi su

14 maggio 2019 • 21:12 • Scritto da Marlen Vazzoler

Annunciato lo show live action di Bokurano, il manga Il nostro gioco

Il manga Bokurano (Il nostro gioco) diventerà uno show live action americano. Charlie Craig di Pretty Little Liars sarà lo showrunner
bokurano
0

Bokurano, il manga robotico di Mohiro Kitoh, verrà adattato in uno show live action americano. Pubblicato sulla rivista mensile Ikki dal gennaio del 2004 all’agosto del 2009, è stato raccolto in 11 volumetti dalla Shogakukan.

In Italia l’opera, pubblicata con il titolo Il nostro gioco nella collana Manga San della Kappa Edizioni, è ferma al sesto numero.

La Hyde Park Entertainment di Ashok Amritraj produrrà lo lo show live action di Bokurano. È stato assunto come showrunner e produttore esecutivo lo scrittore Charlie Craig (Pretty Little Liars, The Perfectionists).

Gli altri produttori esecutivi sono Amritraj e Rob Golenberg. Co-produttori esecutivi Addison Mehr e Priya Amritraj.

Bokurano

La sinossi del primo volume di Bokurano

In un piccolo villaggio sul mare, un gruppo di quindici ragazzi e ragazze di prima media sta frequentando un corso estivo di biologia marina. Durante una gita sulla spiaggia, in fondo a una grotta, scoprono un laboratorio pieno di attrezzature e computer, e lì fanno la conoscenza di un uomo misterioso che si presenta con il nome di Kokopelli.

L’entusiasmo dei giovani sale alle stelle quando scoprono che lo strano personaggio è un programmatore di videogame, con una sorpresa in serbo per loro: la possibilità di testare il rivoluzionario progetto a cui sta lavorando. Il realismo del gioco si rivela subito terrificante, non solo per l’indiscutibile qualità della progettazione, ma soprattutto perché uno dei ragazzi muore al termine del primo scontro…

Anime vs Manga

Dal manga è stata tratta una serie animata prodotta dallo studio Gonzo e diretta da Hiroyuki Morita (Il ritorno del gatto), andata in onda nel 2007.

Con il permesso del mangaka, il regista ha cambiato la storia perché non gli piaceva. In seguito alle proteste dei fan, il filmaker si trovò a scrivere sul suo blog:

“In chiusura, devo pubblicare quello che non voglio pubblicare: il regista della versione animata di Bokurano non ama il manga originale. Da qui in poi, non potrete aspettarvi che la versione animata espanda quello che potrebbe esservi piaciuto nella versione originale. Quindi, fan dell’originale, per favore non guardate la versione animata da ora in poi”.

Adolescenti e robot

L’opera racconta come 15 ragazzi si ritrovano costretti a pilotare dei robot umanoidi (Zearth) e a combattere contro gli abitanti di un altro universo parallelo, troppo simile al loro. Molto probabilmente la loro età verrà alzata.

La forza vitale del pilota è usata come fonte di energia del robot di turno, di conseguenza il pilota vincitore muore dopo la sua vittoria. Sarà interessante vedere se rimarranno fedeli a questo punto.

Fonti Deadline, ANN

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *