L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Vi ricordate quando lo Spider-Man di Raimi citò Shazam?

Vi ricordate quando lo Spider-Man di Raimi citò Shazam?

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: La recensione di Shazam!

Era il 2002, l’alba dei moderni cinecomic. A Beautiful Mind vinceva l’Oscar come Miglior Film, Christina Aguilera cantava Dirrty, e io avevo appena finito il terzo anno del liceo… ma lasciamo perdere, altrimenti sembro Nonno Simpson quando racconta la storia del nichelino alla cassiera del supermercato. Dicevo, era il 2002, e i film di supereroi si stavano avviando a conquistare le platee internazionali: il primo Blade e il primo X-Men avevano sondato il terreno, ma fu soprattutto lo Spider-Man di Sam Raimi a stravolgere la percezione di Hollywood verso questi progetti, ottenendo un grande successo di pubblico e critica.

Gli universi condivisi erano ancora lontani, e non esisteva una vera e propria rivalità tra Marvel e DC sul grande schermo, anche perché la Warner non aveva ancora rilanciato Batman dopo la deriva kitsch degli anni Novanta. Da lettore della prima ora, il buon Raimi conosceva piuttosto bene il mondo dei fumetti, e nel suo film introdusse sottilmente un’idea che oggi sarebbe quasi impensabile: nel mondo dell’Uomo Ragno, i supereroi DC fanno parte dell’immaginario collettivo, proprio come nella realtà. E allora, quando Peter prova diverse “formule” per padroneggiare la sua ragnatela organica, a un certo punto urla «Shazam!», come il mitico Capitan Marvel della Fawcett (poi passato alla DC). Ma non è tutto: prima ancora di «Shazam!», il nostro eroe grida «Up up and away!», frase resa celebre da Superman.

La scena

Sempre a proposito dell’Uomo d’Acciaio, magari qualcuno ricorda che zia May, verso la fine del film, fa un paragone curioso per dire a Peter di rallentare un po’: «Fai già troppo. L’università, il lavoro, tutto questo tempo con me… non sei mica Superman!». Il riferimento a Shazam, però, è ancora più significativo, poiché si tratta di un personaggio molto meno popolare di Superman nel nuovo millennio, nonostante fosse il supereroe più venduto d’America negli anni Quaranta (anche più dell’Uomo d’Acciaio, del quale era una specie di imitazione).

Insomma, Spider-Man ci riporta a un’epoca cinematografica piuttosto diversa, forse meno timorosa di contaminare i fandom tra loro: in fondo, l’immaginario collettivo è un regno – per sua stessa definizione – condiviso da tutti, dove possono incontrarsi suggestioni e retaggi differenti, ma non per questo conflittuali. Esiste anche qualche esempio recente in proposito, ma non sul grande schermo. Nell’Arrowverse di Flash e Freccia Verde, infatti, sono stati citati diversi personaggi Marvel come Hulk e lo stesso Spider-Man, segno che in quell’universo narrativo gli eroi marvelliani esistono come personaggi dei fumetti. Chissà se anche Tony Stark, da bambino, leggeva Batman, o se la piccola Harleen Quinzel passava le ore a studiarsi La psicanalisi di Hulk.

Vi ricordo che Shazam! uscirà nelle sale italiane il prossimo 3 aprile.

Shazam 2019

La sinossi

C’è un supereroe dentro ognuno di noi, serve solo un po’ di magia per tirarlo fuori. Nel caso di Billy Batson basta pronunciare la parola “SHAZAM!”. Questo ragazzino adottato di 14 anni può trasformarsi nel supereroe adulto Shazam, grazie a uno stregone antico. Conservando il cuore di un bambino in un corpo prestante e divino, Shazam fa quello che farebbe ogni ragazzino dotato di superpoteri: si diverte! Può volare? Ha una vista a raggi X? Può sparare raggi dalle sue mani? Può saltare i suoi compiti in classe? Shazam decide di testare tutti i suoi poteri con la spensieratezza tipica dei bambini. Ma deve imparare a controllarli per contrastare le forze del male controllate dal Dr. Thaddeus Sivana.

LEGGI ANCHE:

Il cast di Shazam! saluta i lettori di ScreenWEEK

Billy cerca di proteggere la sua identità segreta in una clip di Shazam!

Il trailer internazionale di Shazam!

La prima clip estesa di Shazam!

John Glover svela il suo ruolo in Shazam!

La stampa americana elogia Shazam!

Il full trailer di Shazam!

Zachary Levi chiede ai fan di smetterla di infamare Captain Marvel

Shazam! avrà una scena dopo i titoli di coda

Un video ci porta dietro le quinte di Shazam!

Il nuovo sneak peek con scene inedite di Shazam!

ScreenWEEK intervista il cast di Shazam!

Il primo trailer di Shazam!

Il cast e il regista

Per quanto riguarda gli attori, Zachary Levi interpreta il supereroe, mentre Asher Angel presta il volto al suo alter ego, il piccolo Billy Batson. Mark Strong è il villain Dottor Sivana, mentre Grace Fulton interpreta Mary Bromfield. Nel cast anche Jack Dylan Grazer (Freddy Freeman), Cooper Andrews, Marta Milans, Ross Butler, Djimon Hounsou e John Glover.

Vi ricordo che alla regia del film c’è David F. Sandberg (Lights Out, Annabelle: Creation). Black Adam (Dwayne Johnson) non comparirà nel film, ma sarà protagonista di un cinecomic a lui dedicato, prima di scontrarsi con Shazam in un eventuale sequel. La sceneggiatura è opera di Henry Gayden e Darren Lemke.

Il mortale più potente del mondo

Shazam, chiamato inizialmente Capitan Marvel, è stato creato da C.C. Beck e Bill Parker nel 1939, ma è apparso per la prima volta su Whiz Comics n° 2 (febbraio 1940), un albo della Fawcett Comics, casa editrice acquistata in seguito dalla DC.

Il supereroe è l’alter ego di William “Billy” Batson, orfano di 15 anni che può evocare i poteri del mago Shazam e trasformarsi nell’omonimo personaggio, adulto e dotato di grandi abilità: possiede infatti la saggezza di Salomone, la forza di Eracle, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio.

Shazam 2019

Fonte: ScreenRant

Non perdete il nostro canale ScreenWeek TV su Youtube. Inoltre, ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

BAFTA 2021: da Ma Rainey’s Black Bottom a Mank, ecco i primi vincitori 11 Aprile 2021 - 11:22

Sono stati annunciati i primi otto vincitori dell’edizione 2021 dei BAFTA, i prestigiosi premi britannici, consegnati dalla British Academy of Film and Television Arts.

DGA Awards 2021: trionfa Nomadland, che prosegue la sua corsa verso l’Oscar 11 Aprile 2021 - 11:03

Sono stati annunciati i vincitori dei DGA Awards 2021, i premi della Directors Guild of America, ovvero il sindacato dei registi.

Star Trek: Paramount ha fissato la data per un nuovo film 11 Aprile 2021 - 11:00

Un film misterioso che arriverà nel 2023 e sarà prodotto da J.J. Abrams

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.

Black Widow: chi è Taskmaster? 6 Aprile 2021 - 16:02

La storia di Taskmaster, il villain dalla memoria fotografica che ha sbagliato mestiere.