L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spider-Man: Far From Home – Il significato del titolo dopo Avengers: Endgame

Spider-Man: Far From Home – Il significato del titolo dopo Avengers: Endgame

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: TUTTE LE TEORIE SMENTITE DOPO AVENGERS: ENDGAME

Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo cinematografico delle avventure di Peter Parker all’interno del Marvel Cinematic Universe, arriverà sul grande schermo il prossimo 11 Luglio. In vista dell’uscita del film, già molto tempo prima dell’arrivo nei cinema di Avengers: Endgame furono rilasciati dei trailer di Far From Home: in essi, non si fa alcuna menzione all’ecatombe di Thanos né alla morte di Peter, e per molto tempo i fan si sono detti convinti che il film sarebbe stato ambientato prima di questi eventi.
Oggi, dopo Avengers: Endgame, sappiamo per certo che Spider-Man è tornato fra noi; inoltre, il titolo del film può ora essere riletto sotto diversi aspetti: ecco di seguito la nostra analisi!

Spider-Man: Far From Home

FAR FROM HOME: PREQUEL

Sappiamo che il secondo Spider-Man vedrà Peter ed i suoi amici recarsi in viaggio in Europa, dove il nostro eroe, con l’aiuto di Nick Fury e Maria Hill (e a quanto pare anche di un nuovo eroe, il Mysterio di Jake Gyllenhaal), dovrà affrontare dei nemici capaci di sfruttare il potere degli elementi. Da qui il significato del titolo Far From Home: lontano da casa e dagli alleati di sempre, Spider-Man dovrà lottare contro nuove minacce.
Se il film fosse un prequel di Avengers: Endgame, dovrebbe essere ambientato nella breve (?) finestra di tempo fra questo e Spider-Man: Homecoming, in quanto dai trailer deduciamo che zia May sia già al corrente della doppia identità di Peter, scoperta nell’epilogo del primo capitolo delle avventure del tessiragnatele.

Kevin Feige ha inoltre affermato proprio negli ultimi tempi che sarà Spider-Man: Far From Home a terminare la Fase 3 del Marvel Cinematic Universe, e non Avengers: Endgame; questo potrebbe significare quindi che, considerando Endgame una totale chiusura narrativa per l’universo unito Marvel, la pellicola in arrivo debba necessariamente esserne un prequel.

FAR FROM HOME: THE STRUGGLE OF PETER PARKER

E se invece Spider-Man: Far From Home si prendesse la briga di fare da epilogo ad Avengers: Endgame? Dopo le incredibili battaglie, le morti, e soprattutto il ritorno di metà della popolazione dell’universo dopo 5 anni nei quali la vita, senza aspettarli, è andata avanti, e potremmo aver bisogno di un film che indaghi sull’aspetto che Endgame non ha potuto trattare, quello relativo alla reazione dell’accaduto da parte dell’uomo comune.

L’ambiente in cui si muove Peter Parker sarebbe in effetti il più adatto ad un racconto di tal genere: forse un po’ troppo cupo (da qui potrebbe aver origine la scelta del viaggio in Europa, magari usato per smorzarne i toni dark), ma un film che racconti del disagio e dei problemi di Peter e dei suoi amici a fronte di un periodo di 5 anni in cui il mondo li ha dimenticati (o nei quali sono andati avanti: alcuni dei comprimari del mondo di Spider-Man potrebbero essere sopravvissuti allo schiocco di dita di Thanos ed essere arrivati chissà dove…) sarebbe davvero molto interessante.
In quest’ottica, il titolo Far From Home assumerebbe caratteristiche molto più intimiste, andando ad indicare il distacco di Peter da un mondo che non riesce più a sentire proprio, che da anni non è più il suo, dove non si sente più a casa.

Spider-Man: Far From Home

FAR FROM HOME: LIVING IN THE PAST

Infine, abbiamo l’opzione a metà fra le due: e se Peter avesse deciso, avendo sostanzialmente “perso” quei fatidici 5 anni, di venir trasportato nel passato per vivere la sua vita all’indomani dell’ecatombe effettuata da Thanos? Complice anche il ritorno di Hank Pym e la possibilità di viaggiare ormai ovunque nel tempo tramite il Regno Quantico, la bislacca teoria temporale impostata dal Marvel Cinematic Universe (i cui principali problemi spieghiamo qui), che non sembra avere ferree regole, potrebbe piegarsi a questa idea. In teoria viaggiando nel tempo Peter dovrebbe essere in grado di raggiungere un passato nel quale lo schiocco di dita di Thanos è avvenuto (senza la difficoltà di dover incontrare un “nuovo” sé stesso), ma il Titano, viaggiando nel tempo, dovrebbe nella timeline principale del Marvel Universe essere morto ancor prima di raccogliere le Gemme…

Senza addentrarci nel buio labirinto dei viaggi temporali, in questo caso Far From Home potrebbe significare vedere Peter lontano da casa proprio perché in viaggio nel tempo. Un viaggio che potrebbe durare magari solo fino al termine del film, quando raggiunta una nuova maturità, Peter potrebbe decidere di tornare da dove è venuto ed affrontare le conseguenze della sua “morte” temporanea. Oppure portarci direttamente, passati 5 anni, alla battaglia finale di Endgame, dove senza che ce ne accorgessimo potrebbero aver partecipato due Spider-Man…
Anche in un film del genere, sarebbe molto interessante esplorare la reazione molto più “terrestre” di Peter e dei suoi comprimari al dimezzamento della popolazione effettuata su scala mondiale, aspetto purtroppo quasi del tutto tralasciato nei precedenti film.

Spider-Man: Far From Home

LEGGI ANCHE: Avengers: Endgame, alba e tramonto nel MCU: la recensione

La guida alle Gemme dell’Infinito in Avengers: Endgame

Lo spot esteso di Avengers: Endgame ci offre un viaggio nel passato

La prima clip tratta da Avengers: Endgame

Una featurette di Avengers: Endgame sul più grande rischio mai corso dai Vendicatori

Il nuovo trailer di Avengers: Endgame

I Vendicatori cercano riscatto nella featurette di Avengers: Endgame

Una valanga di character poster per Avengers: Endgame

Il trailer ufficiale di Avengers: Endgame

Marvel aggiunge il nome di Danai Gurira al poster di Avengers: Endgame

L’analisi del trailer ufficiale di Avengers: Endgame

Lo spot del Super Bowl di Avengers: Endgame

Il primo trailer di Avengers: Endgame

Stan Lee aveva già girato il suo cameo per Avengers 4

In origine lo schiocco di Thanos avveniva in Avengers 4

Non perdete il nostro canale ScreenWeek TV su Youtube. Inoltre, ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Cabinet of Curiosities: Guillermo del Toro parla dei mostri e della serie Netflix 15 Agosto 2022 - 20:00

Rivelati i titoli degli episodi e nuove immagini della serie antologica, che avrà un'inusuale lancio sulla piattaforma

Bullet Train: una clip adrenalinica con Brad Pitt e Bad Bunny 15 Agosto 2022 - 19:00

Brad Pitt e Bad Bunny sono i protagonisti di questa nuova clip di Bullet Train, il film di David Leitch in uscita il 25 agosto.

Giancarlo Esposito ha rifiutato un ruolo in Loki 15 Agosto 2022 - 18:00

Giancarlo Esposito ha detto di aver rifiutato un ruolo in un progetto televisivo già uscito su Disney+, nello specifico Loki.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.

MCU, perché è molto importante aver annunciato due nuovi film degli Avengers 25 Luglio 2022 - 10:06

Quello che mancava nell'MCU: una nuova pianificazione, per i prossimi tre anni, con due film degli Avengers in chiusura.