L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Martin dice che il finale di Game of Thrones ‘non sarà così diverso’ dai libri

Martin dice che il finale di Game of Thrones ‘non sarà così diverso’ dai libri

Di Marlen Vazzoler

Il programma 60 Minutes ha dedicato uno speciale a Game of Thrones e la CBS ha pubblicato un estratto dell’intervista di Anderson Cooper a George R.R. Martin, in merito alla conclusione dello show prima dei libri:

“Ho pubblicato il quinto libro nel 2011, quando la serie stava andando in onda, quindi ero avanti di cinque libri. Ero assolutamente certo che avrei terminato l’intera serie, e che Winds of Winter e A Dream of Spring sarebbero usciti prima che li raggiungessero. [Quindi] è stato un duro colpo quando la serie ha raggiunto [i libri]. Non pensavo che sarebbe successo”.

Fedeltà nell’adattamento

Come ha già detto in altre occasioni, Martin ha raccontato i punti principali della storia agli showrunners Benioff & Weiss:

“Stiamo parlando di diversi giorni di conferenze sulla storia, tenutesi a casa mia. Ma non c’è modo di entrare in tutti i dettagli, tutti i personaggi minori, tutti i personaggi secondari. La serie è stata estremamente fedele, rispetto al 97% di tutti gli adattamenti televisivi e cinematografici che adattano le proprietà letterarie. Ma non è completamente fedele. E non può esserlo. Altrimenti, dovrebbe andare avanti per altre cinque stagioni”.

Un finale non così tanto diverso

Ma la versione televisiva sarà diversa da quella dei libri, aggiunge Martin, come avviene in qualsiasi adattamento. Ma rassicura i fan che alla fine non ci sarà molta differenza tra la fine dello show e quella dei libri:

“Non penso che il finale di Dan e Dave sarà così diverso dal mio, per via delle conversazioni che abbiamo avuto. Ma su certi personaggi secondari ci potrebbero essere delle grandi differenze”.

Pensiamo quindi a casi come quelli di Bronn, o di personaggi non apparsi nello show come Arianne.

La parola ai fan

Martin conclude:

“Ci sarà un dibattito, ne sono sicuro. Penso che molte persone [diranno] ‘Oh, il finale di Dan e Dave è migliore di quello che George ci ha dato. È una buona cosa che l’abbiano cambiato’. E ci saranno molte persone che diranno ‘No. Dan e Dave si sono sbagliati. La fine di George è migliore. ‘E combatteranno tutti su internet. E ci sarà un dibattito. E va bene. La cosa peggiore per qualsiasi opera d’arte, che si tratti di un film o di un libro, deve essere ignorata”.

E non possiamo che essere pienamente d’accordo con l’autore.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Man in the Dark: fissata la data di uscita del sequel, agosto 2021 22 Ottobre 2020 - 13:45

Il sequel di Man in the Dark ha una data di uscita e arriverà nelle sale americane il 13 agosto 2021. Stephen Lang torna nel ruolo di Norman Nordstrom, il letale cieco visto nel primo film.

Quibi, il tramonto di una piattaforma nata nel momento sbagliato 22 Ottobre 2020 - 13:00

Quibi chiude dopo sei mesi: la piattaforma di Jeffrey Katzenberg e Meg Whitman, lanciata in pompa magna, non è riuscita a stravolgere il panorama dello streaming. Cosa è andato storto?

Sul più bello, I predatori e gli altri film della settimana 22 Ottobre 2020 - 12:30

Nuovi film sono pronti per arrivare nelle sale a partire da oggi, scopriamoli insieme. Da Sul più bello a I predatori, scopriamoli insieme.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).