Condividi su

15 aprile 2019 • 16:51 • Scritto da Marlen Vazzoler

Martin dice che il finale di Game of Thrones ‘non sarà così diverso’ dai libri

George R.R. Martin parla del finale di Game of Thrones e di come quello dello show non sarà poi così diverso da quello dei libri
finale di Game of Thrones
0

Il programma 60 Minutes ha dedicato uno speciale a Game of Thrones e la CBS ha pubblicato un estratto dell’intervista di Anderson Cooper a George R.R. Martin, in merito alla conclusione dello show prima dei libri:

“Ho pubblicato il quinto libro nel 2011, quando la serie stava andando in onda, quindi ero avanti di cinque libri. Ero assolutamente certo che avrei terminato l’intera serie, e che Winds of Winter e A Dream of Spring sarebbero usciti prima che li raggiungessero. [Quindi] è stato un duro colpo quando la serie ha raggiunto [i libri]. Non pensavo che sarebbe successo”.

Fedeltà nell’adattamento

Come ha già detto in altre occasioni, Martin ha raccontato i punti principali della storia agli showrunners Benioff & Weiss:

“Stiamo parlando di diversi giorni di conferenze sulla storia, tenutesi a casa mia. Ma non c’è modo di entrare in tutti i dettagli, tutti i personaggi minori, tutti i personaggi secondari. La serie è stata estremamente fedele, rispetto al 97% di tutti gli adattamenti televisivi e cinematografici che adattano le proprietà letterarie. Ma non è completamente fedele. E non può esserlo. Altrimenti, dovrebbe andare avanti per altre cinque stagioni”.

Un finale non così tanto diverso

Ma la versione televisiva sarà diversa da quella dei libri, aggiunge Martin, come avviene in qualsiasi adattamento. Ma rassicura i fan che alla fine non ci sarà molta differenza tra la fine dello show e quella dei libri:

“Non penso che il finale di Dan e Dave sarà così diverso dal mio, per via delle conversazioni che abbiamo avuto. Ma su certi personaggi secondari ci potrebbero essere delle grandi differenze”.

Pensiamo quindi a casi come quelli di Bronn, o di personaggi non apparsi nello show come Arianne.

La parola ai fan

Martin conclude:

“Ci sarà un dibattito, ne sono sicuro. Penso che molte persone [diranno] ‘Oh, il finale di Dan e Dave è migliore di quello che George ci ha dato. È una buona cosa che l’abbiano cambiato’. E ci saranno molte persone che diranno ‘No. Dan e Dave si sono sbagliati. La fine di George è migliore. ‘E combatteranno tutti su internet. E ci sarà un dibattito. E va bene. La cosa peggiore per qualsiasi opera d’arte, che si tratti di un film o di un libro, deve essere ignorata”.

E non possiamo che essere pienamente d’accordo con l’autore.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *