L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
The Golden Glove, la recensione del thriller di Fatih Akin su Honka, celebre serial killer tedesco

The Golden Glove, la recensione del thriller di Fatih Akin su Honka, celebre serial killer tedesco

Di Andrea D'Addio

Amburgo, anni ‘70. Fritz Honka è uno degli abituali visitatori del Der goldene Handschuh, tetro bar della celebre zona St.Pauli. Lavora come manovale in una delle fabbriche cittadine, è alcolizzato e le uniche donne che riesce ad attrarre nel suo appartamento sono prostitute o disperate che sarebbero pronte a tutte solo per avere una bottiglia da scolare fino al primo mattino. Peccato che una volta a casa Fritz diventi facilmente irascibile e picchi fino, in alcuni casi, anche ad uccidere. È proprio mentre cerca di portare giù per le scale il cadavere di una delle sue vittime, la prima, che inizia The Golden Glove, il film che Fatih Akin ha voluto dedicare ad uno dei più celebri serial killer tedeschi, già al centro di un omonimo e premiato libro del 2016. Il suo è un vero e proprio viaggio negli inferi della psiche umana che non risparmia nessun particolare, neanche il più raccapricciante dettaglio agli occhi dello spettatore.

Dopo l’acclamato Oltre la notte, ispirato alla storia della cellula terroristica neonazista che sconvolse la Germania nei primi anni 2000, Fatih Akin si riaffida ad un fatto di cronaca nera per costruire un mondo di dolore e solitudine. E lo presenta alla Berlinale 2019. Se da una parte The Golden Glove è condannabile per la gratuità con cui insiste su aspetti totalmente trascurabili di ogni uccisione, quasi che non sia convinta della forza del fuori campo o di un taglio di montaggio fatto bene, il regista tedesco di origini turche ha il merito di riuscire a fare del suo protagonista l’emblema di una tipologia di mostri vittime tutti dello stesso male: l’abuso di alcol. Lo fa cercando una chiave grottesca che non gli riesce fino in fondo, mancando di quell’ironia che sarebbe necessaria a volte anche solo per smorzare la tensione ed evitare il disgusto, ma capace almeno di non ricorrere a facili morali. L’essere umano è quello che è (e quello che affolla, o almeno affollava, le kneipe tedesche  dell’epoca sembra davvero all’ultimo scalino della disperazione), ma non ci si può fare nulla, se non assistere inermi alla sua autodistruzione.

Il trailer

All’interno di un film perfetto nella ricostruzione scenica come si può apprezzare durante i titoli di coda, The Golden Glove (traduzione in inglese del nome della kneipe di Amburgo protagonista del film) tocca l’eccellenza nell’interpretazione di Jonas Dassler e in generale in tutta la scelta del cast, dalle varie donne che, purtroppo, si avvicendano nella storia a quel fratello a cui basta una scena per raccontare un intero mondo di sofferenza e solitudine.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Zombieland: Doppio colpo doveva includere una reunion dei Ghostbusters 22 Ottobre 2019 - 21:15

Lo sceneggiatore Rhett Reese racconta in dettaglio la scena come avrebbe dovuto essere

Mortale – Voodoo e poteri mentali nel trailer della serie Netflix 22 Ottobre 2019 - 20:30

È disponibile il trailer di Mortale, serie fantasy di produzione francese che uscirà sulla piattaforma on-line il prossimo 21 novembre.

Fernando Meirelles dirigerà un film Netflix sul cambiamento climatico 22 Ottobre 2019 - 19:45

Dopo I due papi, il regista brasiliano tornerà a collaborare con Netflix per un progetto sul riscaldamento globale

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

7 cose che forse non sapevate su Hello Sandybell! 22 Ottobre 2019 - 10:00

La cugina giapposcozzese di Pippi Calzelunghe, Lost in Translation e gli schiaffi da censura. Sette curiosità su Hello Sandybell.

StreamWeek: Paul Rudd vs Paul Rudd in Living with Yourself 21 Ottobre 2019 - 15:47

Modern Love, Living With Yourself, Panama Papers e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.