Condividi su

12 febbraio 2019 • 10:25 • Scritto da Filippo Magnifico

Oscar 2019: Guillermo del Toro contro le nuove regole dell’Academy

Quest'anno gli Oscar per il Migliore Montaggio e la Migliore Fotografia verranno assegnati durante le pause pubblicitarie. Una decisione che non è andata giù a molte persone, tra cui Guillermo del Toro...
0

Come sappiamo, gli Oscar 2019 introdurranno alcuni cambiamenti nella cerimonia di premiazione più attesa da tutti i fan del cinema.

La serata, ad esempio, durerà un totale di tre ore, incluse le pubblicità. Ricordiamo che la 90esima edizione degli Oscar era durata quasi quatto ore e si era confermata la meno vista di sempre. Un dato che a quanto pare è stato preso in considerazione, proprio per questo alcuni premi verranno consegnati live sul palco del Dolby Theatre durante le pause pubblicitarie.

Ma quali saranno le categorie che non godranno della diretta televisiva?

  • Fotografia
  • Montaggio
  • Cortometraggio Live-Action
  • Trucco e Acconciatura

Le proteste

Questa decisione ha incontrato l’opposizione del popolo del web, fondamentalmente perché fa passare categorie importantissime come Montaggio e Fotografia componenti marginali della Settima Arte. In realtà sono essenziali, il cinema dipende da loro, come ha voluto precisare il premio Oscar Guillermo del Toro con un tweet:

Se posso: non mi permetto di suggerire quali categorie tagliare durante la Notte degli Oscar. Ma Fotografia e montaggio sono il cuore della nostra attività. Non provengono da una tradizione letteraria o teatrale: sono l’essenza stessa del cinema.

Stando a quanto dichiarato dal presidente dell’Academy, John Bailey, i fan potranno vedere vedere queste premiazioni in streaming. Per quanto riguarda la televisione, invece, verrà trasmesso un montaggio dei discorsi di accettazione. Le categorie, inoltre, non sono fisse: il prossimo anno ne verranno scelte altre.

Ricordiamo che la 91esima edizione della cerimonia degli Oscar si terrà al Dolby Theatre di Los Angeles il 24 febbraio 2919.

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *