Condividi su

07 febbraio 2019 • 20:30 • Scritto da Filippo Magnifico

Dwayne Johnson era stato preso in considerazione per condurre gli Oscar

A quanto pare c’era un altro nome che era stato presto in considerazione per la conduzione degli Oscar 2019 prima di Kevin Hart: Dwayne "The Rock" Johnson.
0

Come sappiamo, Kevin Hart ha detto ufficialmente no alla conduzione della prossima Notte degli Oscar dopo lo scandalo nato dalla diffusione di alcuni suoi vecchi tweet particolarmente omofobi, che avevano incontrato la giusta opposizione dei media e della comunità LGBT.

L’Academy ha dunque deciso di proseguire lungo la sua strada e, per la prima volta in trent’anni, la cerimonia non avrà un conduttore. Era già successo negli anni ’80, quando Chevy Chase, Goldie Hawn e Paul Hogan avevano condiviso il palco, e sarà così anche questa volta.

La produttrice Donna Gigliotti e il regista/co-produttore Glenn Weiss hanno recentemente svelato i nomi del primo gruppo di presentatori. Una lista che comprende star del calibro di Daniel Craig, Chris Evans, Tina Fey, Whoopi Goldberg e Brie Larson.

Ma prima di Kevin Hart…

Ma a quanto pare c’era un altro nome che era stato presto in considerazione per la conduzione prima di Kevin Hart: Dwayne “The Rock” Johnson. È stato lo stesso attore a confermarlo su Twitter:

Ero la prima scelta per condurre quest’anno. Il mio obiettivo era renderli gli Oscar più divertenti di sempre. Abbiamo lavorato duramente, ma non ci siamo riusciti perché sarò impegnato con le riprese di Jumanji. È dispiaciuto sia a me che all’Academy, magari ne riparleremo in futuro.

QUI trovate la nostra infografica dedicata agli Oscar 2019

Ricordiamo che il 24 febbraio al Dolby Theatre al Hollywood & Highland Center a Hollywood si terrà la tanto attesa Notte degli Oscar.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *