L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
BONES – La Fox dovrà pagare 179 milioni $ ai partecipanti ai profitti

BONES – La Fox dovrà pagare 179 milioni $ ai partecipanti ai profitti

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Buffy: Sarah Michelle Gellar e David Boreanaz dicono la loro sul reboot

L’arbitratore Peter Lichtman ha ordinato alla Fox di pagare 179 milioni di $ ai partecipanti ai profitti dello show Bones andato in onda sulla Fox dal 2005 al 2017. Nella sentenza ha spiegato che diversi esecutive dello studio, tra cui Dana Walden, Gary Newman e Peter Rice, hanno testimoniato il falso nel tentativo di nascondere i loro illeciti.
Lo studio è accusato di atti intenzionali di frode e malizia e di aver mostrato un atteggiamento sprezzante verso le azioni illecite della compagnia.

Le star dello show, Emily Deschanel e David Boreanaz, hanno fatto causa alla Fox nel 2015. A loro si sono poi uniti Kathy Reichs, l’autrice dei romanzi su cui è stato basato lo show, e Barry Josephson, il produttore esecutivo. I querelanti hanno affermato che lo studio 20th Century Fox TV ha accettato di dare in licenza lo show alla Fox a tassi inferiori al mercato e in seguito a Hulu per le repliche. I partecipanti affermano di essere stati truffati per decine di milioni di dollari di partecipazione agli utili a causa di questi accordi al ribasso.

Il caso è l’ultimo di una lunga serie di cause autonome in cui i partecipanti al profitto affermano che l’emittente non ha pagato i tassi di mercato per concedere in licenza lo show perché è stato prodotto da una società sorella, la 20th Century Fox Television.

Nella sua sentenza, Lichtman accusa la Fox di aver stretto un generoso accordo di produzione con l’ex dirigente della Fox, Peter Liguori, poco prima dell’udienza arbitrale per assicurarsi una testimonianza favorevole. Leggiamo:

“Se si giustappone il First Look Agreement con la testimonianza di Liguori all’udienza… sembra una coincidenza che il signor Liguori scompaia per 9 anni (dal radar della Fox) e poi magicamente riappaia con un accordo First Look Agreement 7 mesi prima di testimoniare in questi procedimenti con un accordo in mano che la maggior parte dei produttori di Hollywood hanno cercato di avere tutta la loro intera carriera nel mondo dello spettacolo”.

Ricordiamo che Rice e Walden sono stati appuntati in ruoli senior alla Disney, una volta conclusa la fusione con la Fox. Il CEO della Disney, Bob Iger, ha dichiarato in un comunicato stampa:

“Peter Rice e Dana Walden sono dei leader di tutto rispetto in questo settore e abbiamo piena fiducia nel loro carattere e integrità. Disney non ha avuto alcun coinvolgimento nell’arbitrato, e capiamo che la decisione è stata contestata e lasceremo che la questione venga decisa in tribunale”.

Boreanaz ha dichiarato:

“Mi è piaciuto lavorare a Bones con un cast e una troupe così incredibili – e non permetterò che questo processo legale inacidisca quei ricordi meravigliosi. Ma guardando la sentenza, è chiaro che quello che stavamo dicendo era vero: ci era dovuto un compenso aggiuntivo per il nostro lavoro. Ora posso solo sperare che la Fox sia costretta a saldare i suoi obblighi nei nostri confronti senza ulteriori ritardi”.

Nel comunicato della Deschanel leggiamo:

“Siamo così orgogliosi del duro lavoro che abbiamo fatto con Bones per 12 stagioni e volevamo solo che la Fox mantenesse le sue promesse e gli obblighi contrattuali. Sono grata che un arbitro così rispettato abbia esaminato i fatti in modo così approfondito prima di dare una sentenza in quel modo. Attendo con impazienza che il sistema legale continui a ritenere Fox responsabile, in modo che tutti possiamo andare avanti “.

Il risarcimento dei danni ammonta a 128 milioni di dollari, Lichtman spiega che una cifra così alta è:

“Necessaria per punire la Fox per la sua condotta riprovevole e per scoraggiarla da futuri comportamenti illeciti”.

Fonte Variety

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Netflix rinnova Virgin River per le stagioni 4 e 5 20 Settembre 2021 - 19:45

La serie tratta dai romanzi rosa della scrittrice Robyn Carr tornerà per almeno altre due stagioni su Netflix

La trilogia di Fumettibrutti diventa una serie TV per Bim e Feltrinelli 20 Settembre 2021 - 19:00

La trilogia di graphic novel composta da Romanzo Esplicito, P. La mia adolescenza trans e Anestesia verrà adattata in una serie diretta da Laura Luchetti

TIFF 2021: Belfast di Kenneth Branagh vince il People’s Choice Award 20 Settembre 2021 - 18:57

Belfast di Kenneth Branagh vince il People's Choice Award al Toronto International Film Festival. L'elenco completo dei premi

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).

Guida pratica al mondo di Dune 14 Settembre 2021 - 9:15

Dai film ai videogiochi, da Star Wars a Miyazaki, tutto quello che è nato dal romanzo di Dune (che nessuno voleva pubblicare).

Star Trek, i 55 anni del sogno di Gene Roddenberry 8 Settembre 2021 - 15:51

Cinquantacinque anni fa andava in onda il primo episodio di Star Trek, "la carovana del vecchio West lanciata nello spazio".