Condividi su

16 febbraio 2019 • 12:00 • Scritto da Luigi Toto

Ascolti USA: la settimana delle serie tv in calo, ecco i dati

Da Grey's Anatomy ad Arrow, passando per The Flash, molte serie tv hanno subito dei cali durante gli ultimi giorni. Scopriamo quali. Ecco gli Ascolti USA della settimana.
Ascolti USA Arrow
0

Una settimana molto particolare per gli Ascolti USA. Alcune serie tv hanno subito un forte calo e altre hanno perfino toccato un record negativo. Dopo il Winter TCA Press Tour e l’annuncio dei primi rinnovi, ci avviciniamo al giro di boa. Alcune serie tv si giocano il rinnovo da qui fino a maggio.

Ma andiamo a vedere che cosa è successo nel dettaglio:

Ascolti USA – Una settimana di serie in calo

 

Manifest - Ascolti USA

 

È stata la settimana delle serie in calo, anche i mostri sacri della tv USA hanno subito qualche colpo. Arrow scende a 1.10 milioni e 0.3 di rating, mentre The Passage si mantiene stabile a 0.9, pur scendendo nei valori assoluti (è vicino ai 4 milioni). The Resident tiene a più di 5 milioni, la serie ha subito sicuramente una crescita rispetto alla prima stagione.

Manifest è lontano dai ratings dell’inizio a 1.1 di rating e 6 milioni di telespettatori. Sono sempre ottimi risultati per uno show così serializzato.

Anche The Flash cala a 0.7, con This Is Us a 7.33 milioni e 1.7 di rating, sempre un ottimo risultato ma uno dei più bassi per lo show.

La serata Chicago è in calo su NBC, ma si tiene sempre su buoni risultati, in particolare Chicago Med che  sta godendo di un’ottima – a livello di ratings – stagione.

In calo anche Grey’s Anatomy a 6.54 milioni e 1.4 di rating nella fascia 18-49. In ribasso anche Fam a 5.47 milioni e 0.8 di rating.

Una vera e propria settimana di cali per tutto il panorama televisivo americano. Molte serie tv sono in pausa, quindi attendiamo di sapere come andranno – in questo clima – al loro ritorno.

Cosa ne pensate degli Ascolti USA della settimana?

Fonte: TVByTheNumbers

Vi invitiamo a seguire il nostro canale ScreenWeek TVScreenWEEK è anche su FacebookTwitterInstagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *