L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Oscar 2019 – Tutti i film e gli artisti “snobbati” dalle nomination

Oscar 2019 – Tutti i film e gli artisti “snobbati” dalle nomination

Di Andrea Suatoni

Abbiamo scoperto oggi Martedì 22 Gennaio le nomination della Academy per gli Oscar 2019, il più ambito premio annuale dedicato alla settima arte: con 10 candidature ciascuno sono i film Roma e La Favorita a dominare la scena, seguiti a ruota da Vice – L’uomo nell’Ombra e A Star is Born con 8 nomination (senza dimenticare le 7 nomination a sorpresa del cinecomic Marvel Black Panther).
Saranno in molti gli artisti a non partecipare alla fase finale della Award Season, snobbati – a torto o a ragione – dalla Academy in favore di altri candidati: ecco di seguito nel nostro speciale quali sono le pellicole ed i nomi più altisonanti la cui corsa per gli Oscar del 2019 è appena terminata!

IL RITORNO DI MARY POPPINS ed EMILY BLUNT

Il film del regista Rob Marshall non è stato davvero snobbato, portando a casa 4 nomination (Migliori Costumi, Miglior Colonna Sonora, Miglior Canzone e Miglior Scenografia); ma tutte le candidature di più alta levatura, da Miglior Film a Miglior Regista, fino a Miglior Attore non protagonista per Lil-Manuel Miranda e soprattutto Miglior Attrice per Emily Blunt, gli sono state negate. La Blunt era in lizza anche per il film A Quiet Place – Un Posto Tranquillo di John Krasinski, ma anche in questo caso la sua interpretazione non è stata riconosciuta degna della nomination.

CRAZY & RICH

Forte delle candidature ai Golden Globe (Miglior Film Commedia o Musicale, e Miglior Attrice in un Film Commedia o Musicale per Constance Wu)  e agli Screen Actors Guild Awards (Miglior Cast Cinematografico, non ancora assegnato), la commedia romantica di Jon M. Chu non si è aggiudicata alcuna nomination, contribuendo all’azzeramento delle possibilità di candidatura per attori asiatici nel 2019.

FIRST MAN e RYAN GOSLING

Un altro film escluso dai premi maggiori, ma che si è in ogni caso aggiudicato 4 Nomination (Miglior Scenografia, Miglior Montaggio Sonoro, Miglior Sonoro e Migliori Effetti Speciali). Al film di Damien Chazelle non è stata riconosciuta la candidatura per la particolare regia, né per i suoi attori principali, Claire Foy e Ryan Gosling.

BRADLEY COOPER

Nonostante il suo film di debutto alla regia, A Star is Born, sia stato investito di ben 8 nomination (fra cui Miglior Film), e lui stesso sia stato candidato come Miglior Attore Protagonista, molti hanno criticato la scelta della Academy di non accreditare a Bradley Cooper anche una nomination per la sua regia.

TIMOTHEE CHALAMET

Dopo la vittoria sfiorata lo scorso anno grazie alla sua nomination per Chiamami col tuo Nome, a Timothee Chalamet non è stata riconosciuta la nomination per il suo ruolo in Beautifl Boy di Felix Van Groeningen (ottenuta invece ai Golden Globes), in cui interpreta un ragazzo schiavo delle metanfetamine accanto ad un padre (Steve Carell) disperato e pronto a tutto per salvarlo dalla spirale della droga.

JULIA ROBERTS

L’interpretazione di Julia Roberts in Ben is Back di Peter Hedges di una madre alle prese con il misterioso ritorno di suo figlio da una comunità di recupero per tossicodipendenti è stata acclamata dalla critica e dal pubblico, ma ciò non è bastato alla Academy per attribuirle una nomination agli Oscar. La Roberts non ha ottenuto alcun riconoscimento per il suo ruolo nell’intera stagione degli Awards, nonostante quella in Ben is Back sia considerata da moltissimi una delle sue migliori prove.

VIOLA DAVIS

Il ruolo di Viola Davis, vincitrice nel 2017 dell’Oscar come Miglior Attrice non Protagonista per Barriere di Denzel Washington), nel film Widows – Eredità Criminale di Steve McQueen è stato acclamato dalla critica, ma anche in questo caso l’attrice è stata esclusa dalla shortlist finale delle nomination.

NICOLE KIDMAN

Nicole Kidman poteva sperare quest’anno addirittura in una doppia nomination, come Miglior Attrice in Destroyer di Karyn Kusama e come Miglior Attrice non Protagonista per Boy Erased di Joel Edgerton. La Academy l’ha snobbata in entrambi i casi, preferendole altre candidate.

STEVE CARELL

Anche Steve Carell si affacciava alla stagione degli Awards con una doppia possibilità in tasca, per il suo ruolo da protagonista in Beautiful Boy e per il ruolo di Donald Rumsfeld in Vice – L’uomo nell’Ombra di Adam McKay (senza contare la sua interpretazione nello sfortunato Benvenuti a Marwen di Robert Zemeckis, che ha ricevuto pareri contrastanti). Ed anche in questo caso, a Carell non è stata attribuita alcuna nomination.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Doctor Who arriva al Comic-Con@Home, ecco il trailer della stagione 13 25 Luglio 2021 - 19:25

Anche Doctor Who ha avuto il suo spazio durante l’edizione 2021 del Comic-Con@Home. Ospiti del panel, Jodie Whittaker, Mandip Gill, John Bishop e Chris Chibnall, che hanno mostrato il trailer della stagione 13.

L’ultimo mercenario: Van Damme in una clip mostrata al Comic-Con 25 Luglio 2021 - 18:00

L'action-comedy con Jean-Claude Van Damme arriverà su Netflix il 30 luglio. Vediamo anche il panel del Comic-Con...

Outer Banks – Un video riassume gli eventi della prima stagione 25 Luglio 2021 - 17:00

In attesa della seconda stagione di Outer Banks, in arrivo il 30 luglio, Netflix ha pubblicato un video che riassume gli eventi della prima.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.