Condividi su

15 gennaio 2019 • 20:15 • Scritto da Filippo Magnifico

Nightflyers: il trailer principale della serie ispirata alle pagine di George R. R. Martin

Mentre aspettiamo l'ultima stagione di Game of Thrones, ecco il trailer di un altro show ispirato alle pagine di George R. R. Martin: Nightflyers.
0

LEGGI ANCHE: Nightflyers – George R.R. Martin descrive lo show come ‘Psycho nello spazio’

È approdato nel web un nuovo trailer di Nightflyers, la serie ispirata da un romanzo breve di George R. R. Martin pubblicato nel 1980 (e già trasformato in film nel 1987). 10 episodi trasmessi negli Stati Uniti dal canale Syfy, mentre nel resto del mondo arriveranno su Netflix, a partire dal 1° febbraio.

La sinossi:

Lo show segue otto scienziati e un potente telepatico che intraprendono una spedizione verso il limite del sistema solare a bordo della Nightflyer, una nave con un equipaggio piccolo e compatto e un capitano solitario, nella speranza di entrare in contatto con una vita aliena. Ma quando cominciano ad accadere eventi terrificanti, la paranoia prende il sopravvento. Sopravvivere al viaggio si rivelerà molto più difficile di quanto previsto.

Gretchen Mol interpreta il Dr. Agatha Matheson, Eoin Macken è Karl D’Branin, David Ajala è Roy Eris, Sam Strike è Thale, Maya Eshet è Lommie, Angus Sampson è Rowan, Jodie Turner-Smith è Melantha Jhirl, Brían F. O’Byrne interpreta Auggie.

I produttori esecutivi sono Gene Klein, David Bartis e Doug Liman per la Hypnotic; Jeff Buhler; Alison Rosenzweig e Michael Gaeta della Gaeta Rosenzweig Films; Lloyd Ivan Miller e Alice P. Neuhauser della Lloyd Ivan Miller Productions. Jeff Buhler è lo showrunner.
Robert Jaffe, scrittore e produttore del film di Nightflyers (1987), è uno dei produttori. Mike Cahill (I Origin) ha diretto il pilot.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *