Condividi su

07 gennaio 2019 • 17:45 • Scritto da Filippo Magnifico

Gipi è il Magister di Comicon 2019

Gipi è il Magister dell’edizione 2019 del COMICON, protagonista di un programma di attività culturali che attraverseranno il Salone nelle giornate dal 25 al 28 aprile.
0

Reduce dalla sua ultima fatica cinematografica, Il ragazzo più felice del mondo (QUI trovate la lunga chiacchierata tra Roberto Recchioni, che vi abbiamo presentato in esclusiva), Gipi è pronto per tuffarsi in un’altra avventura.

L’autore, tra i nomi di punta del fumetto italiano ed europeo, è il Magister dell’edizione 2019 del COMICON, protagonista di un programma di attività culturali che attraverseranno il Salone nelle giornate dal 25 al 28 aprile, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli.

Ad accompagnare questa speciale notizia, il festival e Gipi hanno realizzato insieme un teaser video:

Proprio con Gipi, la cui opera è da sempre orientata al racconto del presente, diretto o allegorico, il ruolo del Magister si rinnova negli obiettivi e nell’offerta, presentando non più una ma due mostre – una delle quali curata dal Magister stesso – ed un più ampio insieme di attività, caratterizzate da uno sguardo rivolto al futuro. Per la prima volta, all’interno del festival, nascerà un Programma Magister che presenterà: una mostra personale, una mostra collettiva intorno ad alcuni fumettisti selezionati dal Magister, una pubblicazione monografica sull’autore, una conversazione inedita con un artista italiano… ed altre sorprese in arrivo!

Individuando in Gipi un maestro dei nostri tempi, COMICON vuole rafforzare il ruolo del Magister come riconoscimento, secondo le parole del Direttore artistico Matteo Stefanelli, “a un autore che sta esercitando, con il proprio lavoro recente, un’influenza profonda e positiva sulla libertà espressiva nel fumetto e, in particolare, sulle nuove generazioni di artisti e di lettori“.

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *